Home > Musica > Pasquale Anfossi: un compositore riscoperto

Pasquale Anfossi: un compositore riscoperto

scritto da: Milalupi | segnala un abuso

Pasquale Anfossi: un compositore riscoperto

Dal 4 aprile 2021 disponibile una nuova produzione discrografica dedicata a lavori inediti di Pasquale Anfossi


Pasquale Anfossi (all'atto di nascita Bonifacio Domenico Pasquale) nato a Taggia, in Liguria, il 5 aprile 1727, fu uno dei più rappresentati e ricercati compositori d'opera della sua epoca. Al pari dei grandi maestri del tempo, Paisiello e Cimarosa in particolare, anche Anfossi godette di una fama internazionale che lo portò a ricoprire incarichi prestigiosi non solo in Italia, ma anche all'estero. Instancabile viaggiatore, come tutti i celebri colleghi della sua epoca, Anfossi nel 1781 divenne Direttore dell'Opera Italiana a Londra, conservando tale prestigioso incarico per circa due anni. L'approdo in Inghilterra, fu frutto del grandissimo successo ottenuto nelle stagioni precedenti in Italiae in Francia, dove le opere di Anfossi – specialmente le opere buffe – erano sempre molto richieste e applaudite.

L'Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa”, in collaborazione con Horus Music, ha deciso di rendere doveroso omaggio a questo compositore attraverso la pubblicazione di una release discografica dedicata a una raccolta di dodici Overtures operistiche, per la maggior parte inedite, e qui presentate in prima registrazione mondiale. L'interpretazione e l'esecuzione è affidata alla Tuscan Opera Academy Orchestra diretta da Simone Perugini che ha anche realizzato le edizioni musicali delle Overtures attraverso lo studio di manoscritti, purtroppo non autografi (pochissimi sono, a tutt'oggi, le partiture autografe di Anfossi conosciute) e reperiti in diverse biblioteche europee. La raccolta è costituita, come detto, da dodici overtures operistiche (o “Sinfonie”, come comunente le definivano gli stessi autori) composte da Anfossi durante la propria carriera e comprenderà, tra l'altro, le overtures di opere che, al tempo, ebbero un grandissimo successo: Le pazzie de' gelosi, Lucio Silla, La clemenza di Tito (questi ultimi due lavori seri vennero musicati anche da Wolfgang Amadeus Mozart che durante la propria carriera stimò Anfossi e compose alcuni brani sostitutivi interpolati ai lavori del tabiese). Questa novità discografica, che sarà disponibile sia in CD che in streaming audio tramite i maggiori stores online, rappresenta sicuramente un primo importante passo verso la riscoperta di un compositore di buon talento, riconosciuto dai propri contemporanei come uno dei maggiori operisti esistenti e che, sicuramente, dette del filo da torcere ai suoi più celebri e celebrati colleghi quali Giovanni Paisiello e, soprattutto, Domenico Cimarosa. Al grande compositore aversano, tra l'altro, forse casualmente, Anfossi fu idealmente unito (ma anche realmente, poiché i due artisti ebbero molte occasioni per incontrarsi) da una carriera molto simile: entrambi, infatti, studiarono al Conservatorio di Santa Maria di Loreto a Napoli, entrambi, come si suol dire, a ruota, divennero Maestri presso l'Ospedaletto di Venezia (Cimarosa venne eletto nel 1781 proprio in sostituzione del più anziano Anfossi che, proprio in quell'anno si era dimesso per intraprendere fortuna a Londra) e le loro opere si alternarono con una impressionante frequenza nei cartelloni dei teatri veneziani. Nel 1781 e nel 1782, ad esempio, al teatro San Samuele della città lagunare, andarono in scena quattro prime assolute: due affidate a Cimarosa e due ad Anfossi.

Ben venga, quindi, questa produzione discografica tutta dedicata a questo importante musicista e speriamo che essa possa rappresentare un punto di partenza per una riscoperta sistematica dell'immensa produzione del grande tabiese.


Fonte notizia: http://www.accademiacimarosa.eu


musica | classica | cd release | anfossi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Vitaliano Gallo dirige L'Harmonie Municipale Pascale Anfossi Le 1èr Mai 2002


La musica punk rock made in Italy torna e “balla nuda senza limiti” in Scintilla e benzina, il nuovo singolo di Luca Sammartino


AMADEUS Saluta la Banda Pasquale Anfossi di TAGGIA dal 70° Festival di Sanremo 2020 dal 4 all'8 Febbraio Teatro “Domenico Modugno” Ariston


29 giugno e 1 luglio 2021: il Piccolo Opera Festival mette in scena al Teatro Verdi di Gorizia una nuova produzione del Don Pasquale, capolavoro comico di Donizetti


Il manager Borreggine Pasquale è esperto di tecnologie per progetti di sostenibilità ambientale


Il percorso professionale del General Manager di MCM S.p.a., Pasquale Borreggine


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Ascoltando Giovanni Paisiello

Ascoltando Giovanni Paisiello
In uscita il secondo cd dedicato alle Overtures operistiche di Giovanni Paisiello. Dopo la pubblicazione, in sei cd, della serie completa delle Ouvertures operistiche di Domenico Cimarosa, straordinario compositore aversano della seconda metà del Settecento, l'Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa” pubblica il secondo volume dedicato alle Ouvertures di Giovanni Paisiello, considerato anch'egli uno dei maggiori compositori della cosiddetta Scuola Napoletana e che fu, (continua)

Le stravaganze di Cimarosa

Le stravaganze di Cimarosa
Pubblicata l'edizione critica della prima opera composta da Domenico Cimarosa: "Le stravaganze del Conte" A pochi giorni dalla pubblicazione, in edizione critica, dell'ultima inedita opera di Domenico Cimarosa, Artemisia, l'Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa” rende disponibile una nuova edizione di un lavoro inedito del maestro aversano: la commedia per musica in due atti Le stravaganze del Conte, che fu l'opera con cui Cimarosa debuttò come operista dopo i propri studi musicali effett (continua)

L'incompiuta compiuta di Cimarosa

L'incompiuta compiuta di Cimarosa
Pubblicata l'edizione critica di Artemisia, l'ultima grande opera di Domenico Cimarosa. Un graditissimo regalo di Natale è quello donato alla cultura, alla storia della musica e del teatro d'opera dall'Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa” che, proprio qualche giorno fa, ha pubblicato l'edizione critica dell'ultima opera composta da Domenico Cimarosa prima di morire: Artemisia. Il lavoro fu commissionato al musicista dall'impresario del teatro La Fenice di Venezia, Albe (continua)

Un'opera inedita di Cimarosa riscoperta e pubblicata dopo 240 anni

Un'opera inedita di Cimarosa riscoperta e pubblicata dopo 240 anni
Dopo 240 anni riportata alla luce una cantata di Cimarosa composta per la Corte di Caterina II di Russia nel 1788. Dopo più di 240 anni di oblio, l'Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa” ha riscoperto e pubblicato, in edizione critica, un'opera inedita di Domenico Cimarosa, uno dei più celebri compositori italiani della fine del Settecento. L'opera in questione, o, meglio, la «Cantata pastorale in due atti», si intitola La felicità inaspettata e, secondo la definizione data dallo stesso musicista nel fro (continua)

Cimarosa completa le proprie Ouvertures

Cimarosa completa le proprie Ouvertures
In uscita il sesto ed ultimo CD dedicato alla registrazione integrale delle Ouvertures operistiche di Domenico Cimarosa. L'Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa”, Firenze, in collaborazione con Horus Music Limited e Unable Records annuncia la prossima uscita delle release discografica dedicata all'incisione delle Ouvertures operistiche di Domenico Cimarosa. Cimarosa, grande compositore della fine del Settecento, è considerato uno dei maggiori esponenti dell'ultimo periodo della cosiddetta Scuola Napoleta (continua)