Home > Primo Piano > RIORGANIZZAZIONE STRUTTURALE DELLE RSA E MEDICINA TERRITORIALE: LA UIL PENSIONATI SICILIA INDICA LE PRIORITÀ DELLA RIFORMA SANITARIA

RIORGANIZZAZIONE STRUTTURALE DELLE RSA E MEDICINA TERRITORIALE: LA UIL PENSIONATI SICILIA INDICA LE PRIORITÀ DELLA RIFORMA SANITARIA

scritto da: Marianna La Barbera | segnala un abuso

 RIORGANIZZAZIONE STRUTTURALE DELLE RSA E MEDICINA TERRITORIALE: LA UIL PENSIONATI SICILIA INDICA LE PRIORITÀ DELLA RIFORMA SANITARIA

Una necessità espressa nel corso dei lavori del consiglio regionale della UILP UIL Sicilia, ai quali sono intervenuti, in videoconferenza, il segretario generale della Uil Pensionati nazionale Carmelo Barbagallo, Luisella Lionti e Claudio Barone, rispettivamente segretario organizzativo e segretario generale della Uil Sicilia.



"La Sicilia necessita di una riforma sanitaria che preveda, in primis, la riduzione del ricorso all'ospedalizzazione e l'attivazione di una rete di medicina di prossimità su tutto il territorio":  lo afferma Antonino Toscano, segretario generale della Uil Pensionati Sicilia.

Una richiesta espressa nel corso dei lavori del consiglio regionale della UILP UIL Sicilia, ai quali sono intervenuti, in videoconferenza,  il segretario generale della Uil Pensionati nazionale Carmelo BarbagalloLuisella Lionti e Claudio Barone, rispettivamente segretario organizzativo e segretario generale della Uil Sicilia.

Al centro del dibattito, sanità e politiche sociali, con particolare attenzione rivolta alla necessità di riformare le RSA.

"Occorre - ha spiegato Antonino Toscano - disegnare un nuovo modello organizzativo per l'assistenza degli anziani nelle residenze sanitarie assistite e nelle case famiglia: un'urgenza emersa con forza proprio durante la crisi sanitaria ancora in atto".

 "Il Covid 19 - aggiunge il segretario generale - ha messo in luce la fragilità dell'intero sistema, soprattutto sotto il profilo sociale e sanitario: un aspetto tutt'altro che secondario, se si tiene conto dell'incremento, non solo in Sicilia, del numero di ultraottantenni non autosufficienti".

 A monte, secondo l'esponente sindacale, manca un'analisi dei fabbisogni dei singoli territori, dove le strutture che ospitano la terza età hanno progressivamente assunto un ruolo nevralgico in considerazione della presenza sempre più consistente degli anziani nella società.

"La riorganizzazione delle RSA e delle case famiglia deve essere strutturale - avverte Toscano - e prendere in esame anche i criteri di accreditamento e i controlli consequenziali da parte delle autorità preposte, oltre alla qualità delle cure e dei servizi erogati".

Controlli che, come sottolinea il segretario, non possono escludere la valutazione e il coinvolgimento degli stessi sindacati.

Sul tema della medicina territoriale, l'orientamento della Uil Pensionati Sicilia è molto chiaro.

"L'ospedalizzazione - indica il segretario - deve riguardare solo le patologie acute e semi acute, oltre alla riabilitazione: per le malattie croniche, occorre un sistema curativo e assistenziale fondato sulla domiciliarità".

Non meno importante, sul versante delle politiche sociali, il tema della funzionalità dei distretti socio - sanitari che non spendono le risorse disponibili.

  "Risorse che, comunque - aggiunge - vanno incrementate: occorre maturare una visione d'insieme che parta dal monitoraggio dei bisogni dei vari territori, ai quali bisogna fornire risposte adeguate".

 Tra le altre tematiche affrontate, anche la tassazione dei redditi pensionistici e la necessità, invocata da anni, di una legge nazionale sulla non autosufficienza.

Uil Pensionati Sicilia | Salute | Sanità | riforma | Covid 19 | RSA | Antonino Toscano |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Incredibile a Fiumicino, destituzione per poliziotto minacciato di morte e aggredito da boss mafioso


I PENSIONATI SICILIANI ALL’ATTACCO DEL GOVERNO MUSUMECI : “ANZIANI ABBANDONATI, TOTALE ASSENZA DI INTERVENTI ECONOMICI E SANITARI A FAVORE DEI PIÙ DEBOLI"


Pandemia diabete: è emergenza. I pazienti non possono più aspettare


PENSIONATI SICILIANI CONTRO L'ASSESSORE ALLA SALUTE RUGGERO RAZZA: “LA VICENDA DI SAMBUCA DI SICILIA EMBLEMATICA DEL FALLIMENTO DEL GOVERNO REGIONALE NELLA GESTIONE DEL COVID 19"


Benessere e solidarietà, inaugurata la nuova RSA “Naviglio Grande”


EFFICIENZA E INNOVAZIONE PER IL FUTURO DELLE RSA - APPUNTAMENTO IL 14 FEBBRAIO A RODENGO SAIANO (BS) CON LA TERZA TAPPA DEL ROADSHOW ENERGY EFFICIENCY 4.0


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

ASSUNZIONI NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, ALFONSO FARRUGGIA (UILPA SICILIA): "NECESSARIO RINVIGORIRE GLI ORGANICI IN TUTTA L'ISOLA"

ASSUNZIONI NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE,  ALFONSO FARRUGGIA (UILPA SICILIA):
Il segretario generale sottolinea la necessità di contrastare il fenomeno dello stress lavoro correlato che riguarda molti dipendenti del pubblico impiego alle prese con carichi troppo gravosi e non adeguati alle loro reali possibilità "L'annuncio del ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta, relativo al piano di assunzioni che, nelle intenzioni, dovrebbe tradursi in 100 mila nuovi posti di lavoro all'anno fino al 2025, non può che fare sperare in un futuro migliore per gli uffici che necessitano di nuovo personale per continuare a garantire alla collettività prestazioni di alta qualità": con quest (continua)

CATANIA, PIAZZA LANZA: ANCORA VIOLENZA AI DANNI DELLA POLIZIA PENITENZIARIA

CATANIA, PIAZZA LANZA: ANCORA VIOLENZA AI DANNI DELLA POLIZIA PENITENZIARIA
Intervento del segretario nazionale della UILPA Polizia Penitenziaria Armando Algozzino: "I detenuti psichiatrici siano gestiti in maniera diversa". La proposta dell'esponente sindacale Sette aggressioni al personale della Polizia Penitenziaria in soli quaranta giorni.La Casa Circondariale Piazza Lanza di Catania è ancora una volta teatro di comportanti violenti e scomposti da parte dei ristretti.E, nello specifico, anche l’episodio più recente, avvenuto nella giornata di domenica 11 aprile, vede quale protagonista un detenuto psichiatrico.Lo denuncia, in una nota, il segretario (continua)

"PIÙ DEL QUARANTA PER CENTO DELLE IMPRESE NON RICEVERÀ ALCUN CONTRIBUTO": LA CIDEC SICILIA INTERVIENE SUL DECRETO SOSTEGNI


"La modalità di controllo della spettanza del ristoro - chiarisce il presidente regionale Salvatore Bivona - viene attuata in modo tale da impedire a molte aziende l'accesso alle risorse". Forte preoccupazione per il futuro delle imprese siciliane e il mantenimento dei livelli occupazionali nelle realtà produttive viene espressa dalla Confederazione Italiana Esercenti Commercianti Sicilia che, attraverso il presidente regionale Salvatore Bivona, critica alcuni punti del Decreto Sostegni 2021."A causa di un meccanismo perverso - osserva l'esponente dell'associazione di categoria (continua)

COVID 19, LA UIL PENSIONATI SICILIA INVITA GLI ANZIANI A VACCINARSI

COVID 19, LA UIL PENSIONATI SICILIA INVITA GLI ANZIANI A VACCINARSI
Al segretario generale Antonino Toscano è stato somministrato AstraZeneca presso l'Ospedale Umberto I di Enna  “Vaccinatevi tutti: usciremo dall’emergenza sanitaria solo affidandoci alla scienza”: è l’appello che il segretario generale della Uil Pensionati Sicilia Antonino Toscano rivolge alla collettività, soprattutto ai soggetti della sua stessa fascia anagrafica, ovvero i settantenni.Residente a Pietraperzia, l’esponente sindacale si è vaccinato nella provincia di appartenenza, a Enna, p (continua)

Catania, Piazza Lanza : cinque aggressioni in un mese

Catania, Piazza Lanza : cinque aggressioni in un mese
Il segretario nazionale della UILPA Polizia Penitenziaria Armando Algozzino : "I responsabili sono detenuti psichiatrici violenti, fenomeno in aumento in tutta Italia" Ennesima manifestazione di violenza ai danni della Polizia Penitenziaria a  Catania, presso la Casa Circondariale Piazza Lanza. L'aggressione è avvenuta nella giornata di martedì 23 marzo: un ristretto affetto da disagio mentale ha colpito due poliziotti penitenziari, un sovrintendente e un assistente capo, entrambi finiti in ospedale. A darne notizia è Armando Algozzino, segretario nazi (continua)