Home > News > Terra dei Fuochi, Fabio D’Ambra (Europa Verde): “Barbecue della morte non hanno fine, è il momento di dire basta”

Terra dei Fuochi, Fabio D’Ambra (Europa Verde): “Barbecue della morte non hanno fine, è il momento di dire basta”

scritto da: OrbisComunication2020 | segnala un abuso

Terra dei Fuochi, Fabio D’Ambra (Europa Verde): “Barbecue della morte non hanno fine, è il momento di dire basta”


CAIVANO. “I barbecue della morte non hanno fine, è il momento di smuovere le coscienze e di porre la problematica come priorità nell’agenda politica”. A parlare è il militante di “Europa Verde”, Fabio D’Ambra, che, in una nota ufficiale, ha voluto porre l’accento sul pericolo ambientale in “Terra dei fuochi”, costantemente all’ordine del giorno. 

“Nonostante le urla silenziose nelle stanze della sofferenza, nonostante il riconoscimento del nesso tra inquinamento e cancro rilasciato dalla Procura e l’istituto superiore della sanità, nonostante le indagini abbiano acclarato le responsabilità di una porzione di delinquenti dei campo Rom, favoreggiati dalle industrie a nero, nonostante i numerosi comitati che combattono da soli un sistema radicato da un quarto di secolo, il momento del basta non arriva ancora - si legge nella nota -. I campi Rom devono essere smantellati e la politica deve attivarsi, ove vi siano i requisiti, per aprire spiragli integrativi. L’Italia è la patria dell’accoglienza, ma i diritti e i doveri devono valere per tutti. Iniziamo da qui. La stagione dei fuochi è iniziata e, al sorgere del sole nelle giornate primaverili, si avvistano già fumate che non sono quelle della nomina del papa. Fumate nere, nere come l’oscurità e il male. Siamo decisi a concludere questo abominio, Terra dei fuochi si desta”.  

Sulla stessa linea Massimiliano Esposito, appartenente al Fronte di Liberazione Terra dei Fuochi: “Nel 2020 siamo arrivati, nel periodo estivo, ad oltre 100 roghi al giorno. La stagione del terrore sta ricominciando. Non saremo spettatori passivi, come mai lo siamo stati, di un'apocalisse continua, dai tratti oscuri ed agghiaccianti. Abbiamo dichiarato guerra a chi uccide lentamente la nostra gente, alla politica collusa con criminali assetati di potere e denari. Non ci fermeremo”. 

d ambra |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

NAPOLI CITTÀ DELLA CONVERSAZIONE


I vantaggi di un barbecue a gas


Competenze acquisite da Fabio de Matteis nella carriera di Avvocato


I principali mezzi per estinguere un incendio


Barbecue a legna da esterno, tutti i vantaggi di averne uno


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Sant’Arpino, il quarto appuntamento di Culture Break: “Insieme contro ogni forma di bullismo”

Sant’Arpino, il quarto appuntamento di Culture Break: “Insieme contro ogni forma di bullismo”
SANT'ARPINO. In occasione dell'appuntamento di sabato 17 aprile 2021 promosso da Culture Break (ore 16:30), verrà affrontato il difficile ed attualissimo tema del bullismo.Continuano le iniziative di "Culture Break", lo spazio social creato da due ragazzi di Sant'Arpino, Aniello Di Santillo e Donata Chianese: "Il nostro progetto è nato tra la seconda e la terza ondata di COVID19. L'obiettivo è ten (continua)

Valentino Odorico, nuovi progetti tra moda e tv

Valentino Odorico, nuovi progetti tra moda e tv
MILANO. Valentino Odorico è un nome molto conosciuto nel settore della moda. Il giornalista è il volto televisivo del fashion System e collabora con molte testate internazionali, quotidiani e mensili in Svizzera, da oltre un decennio. La sua carriera nel segmento del lifestyle lo vede, oggi, protagonista anche come imprenditore: Valentino Odorico è, infatti, co-fondatore della “Nazca”, agenzi (continua)

Casatiello Figliato, un’altra grande sfida vinta dal Mastro Fornaio Domenico Fioretti

Casatiello Figliato, un’altra grande sfida vinta dal Mastro Fornaio Domenico Fioretti
CARINARO. Rievocare la tradizione in un viaggio salato nell’antichità. E’ questa la grande avventura abbracciata dal mastro fornaio Domenico Fioretti, che ha vinto la sua ennesima sfida con il “Casatiello Figliato”, simbolo della natività, richiamante, nella sua profondità, la famiglia nella sua accezione più intima e condivisa. La specialità, che in quel di Pignataro Maggiore, con la classica “Pi (continua)

Ricevimento dei cittadini, Francesco Migliaccio (Teverola Aria Pulita): "Code interminabili, che caos!"

Ricevimento dei cittadini, Francesco Migliaccio (Teverola Aria Pulita):
TEVEROLA. "Ogni cittadino che si reca al comune di Teverola per ottenere informazioni di qualsiasi tipo, è destinato ad affrontare file a dir poco interminabili e prive di qualsiasi criterio organizzativo. Che caos!". A parlare è il portavoce del gruppo associativo "Teverola Aria Pulita", Francesco Migliaccio. "La situazione è insostenibile: un solo ufficio disponibile per ricevere i cittadin (continua)

Paresan Olindo, strategie innovative per superare una crisi aziendale

Paresan Olindo, strategie innovative per superare una crisi aziendale
MILANO. In una situazione economica altalenante, dovuta a numerosi fattori, molto spesso le aziende si trovano in difficoltà nel gestire le situazioni di crisi. La figura e il profilo dell’imprenditore Peresan Olindo oggi è sempre più apprezzata proprio nella sua missione di consulenza innovativa per superare varie problematiche.La crisi economica degli ultimi anni e il Covid sono certamente tra l (continua)