Home > Economia e Finanza > Quotazione dell'oro sotto pressione dopo un 2020 da urlo

Quotazione dell'oro sotto pressione dopo un 2020 da urlo

scritto da: Elleny | segnala un abuso


Nonostante molti asset finanziari ambiscano a prendere il suo ruolo come safe haven, l'oro rimane ancora il rifugio sicuro preferito dagli investitori. Eppure in questi mesi di incertezza economica, la quotazione dell'oro si è allontanata dai record raggiunti nel 2020.

Cosa indirizza la quotazione dell'oro

oroI movimenti di prezzo del metallo prezioso non sono governati soltanto dall'umore del mercato. Insomma, non è solo la scelta da adottare quando si vuole proteggere il capitale durante i periodi di incertezza. C'è infatti anche una componente speculativa, che spinge gli investitori a puntare sul gold metal basandosi sugli “animal spirits” del mercato. L'insieme di questi aspetti finisce per determinare la direzione della quotazione dell'oro, che oggi come oggi vive una fase di discesa.

I saliscendi dell'ultimo anno

Dall'inizio del 2021, il prezzo dell'oro è sceso del 9% circa, giungendo poco sopra il livello dei 1.700. Il calo del primo bimestre del 2021 è il maggiore mai vissuto in questo periodo dell’ anno. Peraltro l'andamento della deviazione standard volatilità evidenzia una direzione abbastanza decisa verso il ribasso del prezzo. Bisogna però considerare anche il punto di partenza, che era altissimo. La quotazione dell'oro era arrivata a livelli record nella seconda parte del 2020, quando era salita oltre i 2000 dollari all’oncia. Questo sprint ha coronato una corsa folle che ha fatto raddoppiare il prezzo in due anni.

Pandemia, vaccini e inflazione

L'impulso maggiore lo ha dato la pandemia, perché ha innescato la crisi economia e finanziaria, spingendo verso una massiccia corsa ai safe haven. Chi sa come fare trading online sicuro, sa benissimo che questa dinamica si instaura in momenti di grave incertezza sui mercati. L'avvio delle campagne di vaccinazione ha invece innescato il percorso inverso. Tuttavia, nell'ultimo periodo la quotazione dell'oro sconta anche il rialzo dei rendimenti dei Treasury.

Tuttavia, se dovessero essere ancora percepiti i rischi di impennata dell'inflazione, l'oro potrebbe giovarne. Infatti il gold metal è un attenuatore del rischio di perdita di valore del capitale, quando la dinamica dei prezzi cresce e l'inflazione finisce per eroderne il valore. In effeti, i dibattiti sull'inflazione stanno intensificando, e questo ha già messo sull'allerta gli investitori. Ma molti pensano che comuqnue non accadrà come tra gli anni 70 e 80, quando la corsa dei prezzi spinse in tanti a fare grandi scorte di oro per non vedere i propri asset svalutarsi.

oro | mercati | deviazione standard | trading online sicuro |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Mercato dei cambi, il dollaro continua ad essere più debole come accaduto di recente

Il mercato dei cambi tiene gli occhi soprattutto sul dollaro, dopo una settimana molto debole. L'indice del dollaro ha esteso le perdite per scambiare al di sotto di 91,2 lunedì, il minimo in chiusura dal 3 marzo. Il biglietto verde ha perso circa un punto percentuale settimana scorsa, e si è trattato della seconda perdita settimanale consecutiva.Cosa succede sul mercato dei cambiChi invece cominc (continua)

Denaro, flussi in uscita dalla Cina. Pechino pensa ai future sullo yuan sul mercato onshore

Pechino è entrata in allarme. Da un po' di tempo i flussi di denaro in valuta estera stanno fuoriuscendo dal Paese. Per questo motivo, la banca centrale cinese (PBoC) pensa di sfoderare una mossa senza precedenti, ovvero la creazione di un mercato di future onshore sullo yuan.La Cina vuole attirare denaroUn contratto futures consentirebbe agli investitori di acquistare o vendere una certa quantit (continua)

BCE, ottimismo sul futuro ma nel breve termine c'è ancora da soffrire

Il bollettino economico della BCE fa il punto sulla situazione e le prospettive per la Eurozona. La Eurotower ha parlato di crescita, inflazione, tassi e programma PEPP.Lo scenario dipinto dalla BCESe il PIL reale della eurozona si stima che si sia contratto del 6,6% nel 2020, la BCE ha riscontrato però che il rimbalzo dell'economia globale è stato più rapido del previsto. Ci si può inoltre aspett (continua)

Mercato del greggio ancora in rialzo, il WTI prova a varcare i 70 dollari

Continua ad esserci un certo ottimismo attorno al mercato del greggio. Anche in questo avvio di settimana, i prezzi stanno marciando al rialzo, sostenuti dagli ultimi dati macro che sono giunti dalla Cina.Dati cinesi e mercato del greggioLa produzione industriale cinese è aumentata del 35,1% nei primi due mesi dell'anno, dopo un aumento del 7,3% a dicembre. Il dato va ben oltre le aspettative del (continua)

Inflazione in arrivo, ecco cosa dovrebbe preocucpare gli investitori

L'attenzione crescente riguardo all'inflazione è testimoniata dal web. Questo termine infatti è stato cercato su Google in modo sempre più sostanzioso dall'inizio dell'anno. E come hanno fatto notare sia la BRI (Banca dei Regolamenti Internazionali) che il Fondo Monetario (FMI), più una parola è cercata, più significa che lo stato di allerta del pubblico è alto. Occhio all'inflazioneNon c'è dub (continua)