Home > News > Spettacoli e solidarietà: “Arte d’asporto” giunge alla conclusione

Spettacoli e solidarietà: “Arte d’asporto” giunge alla conclusione

scritto da: Marcocavini | segnala un abuso

Spettacoli e solidarietà: “Arte d’asporto” giunge alla conclusione


Quindici spettacoli in scena e un totale di millecinquecento euro da devolvere al reparto di malattie infettive del San Donato. L’innovativo progetto di “Arte d’asporto” è giunto alla conclusione e può tracciare un bilancio particolarmente positivo in virtù del raggiungimento di un doppio obiettivo: la promozione di spettacoli dal vivo nonostante le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria e la raccolta di fondi da donare in sostegno alle attività dell’ospedale di Arezzo.

L’iniziativa, organizzata da Tip Top Tour e sostenuta dalla Fondazione Graziella - Angelo Gori Onlus e dalla Kimikando, aveva preso il via durante le festività natalizie e aveva proposto la possibilità di prenotare performance all’aperto e in sicurezza da mettere in scena lungo le strade, sotto i balconi, nei giardini o sui marciapiedi, facendo affidamento sulla collaborazione di numerosi professionisti del mondo dell’arte e della cultura. I cittadini hanno accolto con entusiasmo la possibilità di poter assistere a spettacoli a domicilio e, in ogni fine settimana fino a marzo, si sono così susseguite un totale di quindici esibizioni tra diverse arti al termine delle quali gli spettatori sono stati invitati ad effettuare un’offerta da utilizzare per l’acquisto di materiale sanitario. Le maggiori richieste sono andate per gli spettacoli di danza, per l’arte di strada con il fuoco e per le letture per bambini, impegnando soprattutto le scuole La Piccola Etoile e Asd Sottosopra. La somma complessivamente raccolta da questo moto artistico solidale è stata di millecinquecento euro che verranno ora utilizzati per acquistare dispositivi sanitari che saranno donati al dottor Danilo Tacconi per il reparto di malattie infettive. «Il nostro ringraziamento - commentano i promotori di “Arte d’asporto”, - è rivolto ai cittadini che hanno accolto l’invito a godere di tante performance artistiche sotto casa, agli artisti che hanno aderito volontariamente all’iniziativa e che hanno regalato momenti di vera bellezza al giro per la città, e alle aziende che hanno accettato l’invito a contribuire al progetto. “Arte d’asporto” ha testimoniato il desiderio di tornare ad assistere all’arte dal vivo e, soprattutto, ha confermato l’attenzione degli aretini nei confronti degli operatori sanitari impegnati nelle malattie infettive che, da oltre un anno, svolgono un ruolo delicatissimo e in prima linea nella lotta al Covid19».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Maria Casciotti, triathlon:Il sacrificio è il mio pane quotidiano


I contenitori per alimenti da asporto su misura di Cartongraf


Spettacoli sotto casa: prosegue il progetto di “Arte d’asporto”


Padova rompe il Silenzio


“Arte d’asporto”, performance artistiche per l’ospedale San Donato


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La Scuola Basket Arezzo è tornata in campo con tutti i suoi atleti

La Scuola Basket Arezzo è tornata in campo con tutti i suoi atleti
La Scuola Basket Arezzo è tornata in campo con tutti i suoi atleti. L’arrivo della primavera è stato caratterizzato dalla ripresa delle attività per tutte le squadre della società aretina che, tra ritorno agli allenamenti e avvio dei campionati, ha permesso a circa duecentocinquanta bambini e ragazzi di vivere nuovamente le emozioni della pallacanestro. La preparazione per i gruppi agonisti d (continua)

Dalla Liberazione alla Costituzione: webinar delle Acli con Rosy Bindi

Dalla Liberazione alla Costituzione: webinar delle Acli con Rosy Bindi
Dalla Liberazione ai valori della Costituzione. Le Acli di Arezzo e di Siena celebrano il 25 aprile con l’organizzazione di un webinar insieme all’onorevole Rosy Bindi che permetterà di vivere un approfondimento e una riflessione sulle dinamiche etiche, sociali e politiche che hanno portato alla promulgazione della Costituzione della Repubblica Italiana. L’appuntamento è inserito nel lavoro p (continua)

Edilizia, arredamento e pandemia: “Oltre il Covid” racconta la Sgrevi

Edilizia, arredamento e pandemia: “Oltre il Covid” racconta la Sgrevi
Edilizia, arredamento ed emergenza sanitaria al centro del nuovo appuntamento della rassegna social “Oltre il Covid. Sopravvissuti? No, evoluti”. L’iniziativa, giunta alla seconda tappa, si sviluppa attraverso un ciclo di video-interviste pubblicate sulla pagina facebook dell’agenzia Studio Astra e motivate dall’obiettivo di lanciare positivi messaggi di ripartenza attraverso la condivisione (continua)

“Racconta Raggiolo” termina con la vittoria di Valentina Luddi

“Racconta Raggiolo” termina con la vittoria di Valentina Luddi
“Racconta Raggiolo” è giunto all’epilogo. La rassegna digitale, promossa dalla Brigata di Raggiolo e dall’Ecomuseo del Casentino, si è sviluppata per oltre un anno attraverso più fasi che hanno permesso di individuare il testo maggiormente identificativo e significativo dello spirito del borgo casentinese. Nella primavera del 2020, infatti, fu avviata una fortunata raccolta di brevi testi cap (continua)

Didattica e tecnologia: tredici istituti in gara per il Premio Scuola Digitale

Didattica e tecnologia: tredici istituti in gara per il Premio Scuola Digitale
Un concorso per valorizzare l’eccellenza e il protagonismo delle scuole aretine nel settore dell’innovazione didattica e digitale. Alle 9.00 di venerdì 23 aprile è in programma la fase provinciale del Premio Scuola Digitale che, giunto alla terza edizione e promosso dal Miur, proporrà un confronto tra progetti e modelli innovativi a sostegno dell’insegnamento che sono stati ideati e curati da (continua)