Home > Ambiente e salute > Varianti Covid e dintorni - 10 Marzo 2021, ORE 18

Varianti Covid e dintorni - 10 Marzo 2021, ORE 18

scritto da: Motore sanita | segnala un abuso


il prossimo mercoledì 10 Marzo dalle ore 18 alle 19, si terrà il Talk webinar: 

VARIANTI COVID E DINTORNI, organizzato da Mondosanitàin

collaborazione con Motore Sanità ed Eurocomunicazione.

Le varianti del virus SARS COV-2 stanno cambiando il quadro epidemiologico

della pandemia mettendo in discussione il criterio dei colori regionali con le

rispettive decisioni di intensità delle restrizioni. Per esempio l’RT il cui limite di

1 è il riferimento di mutazione del colore regionale, con la variante inglese

muterà l’attuale significato essendo stimato l’impatto aggiuntivo del 0,4-0,7. 

Non a caso nell’ultimo DPCM l’incidenza diventa fattore decisionale per le

chiusure delle scuole a discrezione delle regioni, e tale parametro potrebbe

essere utilizzato anche per le altre eventuali misure senza che tali decisioni

vengano impugnate dai vari TAR.

 

TRA GLI ALTRI, PARTECIPANO:

- Roberto Buzzetti, Epidemiologo Clinico, Bergamo

- Antonio Cascio, Direttore Unità Operativa Malattie Infettive Policlinico “P. Giaccone”, Palermo 

- Carlo Federico Perno, Direttore Microbiologia Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Roma

- Onofrio Resta, Direttore UO Malattie Apparato respiratorio, AOU Consorziale Policlinico di Bari

 

MODERANO:

 

- Giulia Gioda, Epidemiologo Presidente Motore Sanità

- Claudio Zanon, Direttore Scientifico Motore Sanità

 

 

⇒ SCARICA IL PROGRAMMA

⇒ ISCRIVITI AL WEBINAR



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Spese di casa: ecco i primi aumenti dopo un anno di pandemia


COVID e Cuore: nuovo portale web per supportare gli specialisti


Continua la rivoluzione della formazione con il Safety Webcamp 2021


Rivoluzioniamo la formazione con il Safety Webcamp 2021!


Winter School: Call to action per un SSN innovativo e resiliente... se correttamente finanziato - 25/26 Marzo, ORE 10


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Cancro e Covid: come uscire dall’emergenza?

Il dramma della pandemia: diminuzione di circa il 30% dell’attività di screening e degli interventi chirurgici per tumore, che varia dal 20% al 24% al 30%. Impatto significativo sul numero di nuove diagnosi e trattamenti, oltre che sulle richieste di visite specialistiche ed esami. Gli oncologi visitano 25-30 pazienti in meno la settimana. Il dramma della pandemia: diminuzione di circa il 30% dell’attività di screeninge degli interventi chirurgici per tumore, che varia dal 20% al 24% al 30%.Impatto significativo sul numero di nuove diagnosi e trattamenti, oltre chesulle richieste di visite specialistiche ed esami. Gli oncologi visitano 25-30pazienti in meno la settimana. 17 Aprile 2021 - Secondo una recente analisi delle attivi (continua)

Cancro e Covid: il grido d’allarme dei pazienti e delle loro Associazioni Contro l’emergenza oncologica serve subito un nuovo Piano Nazionale

L’appello di FAVO al Governo: «Bisogna garantire la sicurezza ai malati oncologici, tra le persone più fragili, l’immediato ricorso alla vaccinazione e percorsi differenziati negli ospedali. Le associazioni dei malati chiedono il diritto ad un Piano di emergenza per abbattere le liste di attesa in chirurgia oncologica». L’appello di FAVO al Governo: «Bisogna garantire la sicurezza ai malati oncologici,tra le persone più fragili, l’immediato ricorso alla vaccinazione e percorsidifferenziati negli ospedali. Le associazioni dei malati chiedono il diritto ad unPiano di emergenza per abbattere le liste di attesa in chirurgia oncologica». «L’Italia resterà fanalino di coda se non si attiverà un piano che preveda i (continua)

Ancora troppo bassi i livelli di aderenza terapeutica. Le conseguenze sono drammatiche: decessi e costi altissimi per il SSN

Cittadinanzattiva: «Serve più tempo da dedicare ai pazienti, formazione a personale sanitario, caregiver familiare e professionale e attuare il Piano della Cronicità su tutto il territorio». Cittadinanzattiva: «Serve più tempo da dedicare ai pazienti, formazione apersonale sanitario, caregiver familiare e professionale e attuare il Pianodella Cronicità su tutto il territorio». Il 50% dei pazienti in trattamento con antidepressivi sospende i farmacientro 3 mesi, oltre il 70% entro 6 mesi; solo il 13,4% dei pazienti è risultatoaderente ai trattamenti con i farmaci pe (continua)

Scarsa o mancata aderenza terapeutica: “Quali conseguenze cliniche e economiche per il SSN? La situazione della Regione Toscana e Emilia-Romagna”

14 aprile 2021 - 7 milioni di persone in Italia sono colpite da malattie croniche, si stima però che solo la metà assuma i farmaci in modo corretto e fra gli anziani le percentuali superano il 70%. Le cause di mancata o scarsa aderenza ai trattamenti sono molteplici: complessità del trattamento, inconsapevolezza della malattia, follow-up inadeguato, timore di reazioni avverse, decadimento cognitivo e depressione. 14 aprile 2021 - 7 milioni di persone in Italia sono colpite da malattie croniche, sistima però che solo la metà assuma i farmaci in modo corretto e fra gli anziani lepercentuali superano il 70%. Le cause di mancata o scarsa aderenza ai trattamentisono molteplici: complessità del trattamento, inconsapevolezza della malattia,follow-up inadeguato, timore di reazioni avverse, decadimento cognitivo ed (continua)

Cancro e Covid L’emergenza nell'emergenza. L’oncologia nell'era intra e post pandemica - 16 Aprile 2021, ORE 11

il prossimo venerdì 16 Aprile dalle ore 11 alle 13, si terrà l'incontro: ‘CANCRO E COVID L’EMERGENZA NELL’EMERGENZA. L’ONCOLOGIA NELL’ERA INTRA E POST PANDEMICA’, organizzato da Motore Sanità, in collaborazione con FAVO - Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in oncologia. il prossimo venerdì 16 Aprile dalle ore 11 alle 13, si terrà l'incontro: ‘CANCRO E COVID L’EMERGENZA NELL’EMERGENZA. L’ONCOLOGIA NELL’ERA INTRA E POST PANDEMICA’, organizzato da Motore Sanità, incollaborazione con FAVO - Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in oncologia.L’emergenza oncologica è una realtà preoccupa (continua)