Home > Altro > Gheorghita Ouatu, straordinaria artista a tutto tondo

Gheorghita Ouatu, straordinaria artista a tutto tondo

scritto da: Ufficio_stampa | segnala un abuso

Gheorghita Ouatu, straordinaria artista a tutto tondo


Parliamo con la talentuosa artista Gheorghita Ouatu, vincitrice del prestigioso Premio Belle Arti, svoltosi a Roma in collaborazione con le Accademie. Con i suoi splendidi lavori l’artista ha partecipato a numerose rassegne in tutta Europa, come la mostra internazionale Spoleto Arte.

 

Com’è nata la sua passione per l’arte?     

È nata nell'anima ancor prima che io nascessi, forse nel buio del grembo materno vedevo già a colori. Amavo disegnare, colorare ed è proprio per questo che ogni cosa diventava arte, perfino un banalissimo dentifricio a tre colori diventava strumento d'arte. Coloravo con qualsiasi sostanza e su qualsiasi superficie, il mio sogno era quello di poter dipingere anche sull'aria.

 

C’è un Maestro in particolare che l’ha ispirata?

Non ho un Maestro che abbia particolarmente ispirato la mia arte. Da sempre sono affascinata da ogni forma artistica nelle sue variegate espressioni. Non posso escludere quindi che alcune forme d'arte abbiano potuto condizionare il mio percorso artistico.

L'ispirazione la trovo in ogni aspetto della mia quotidianità, da tutto ciò che mi circonda, nonché dalla mia interiorità e dal mio stato d'animo senza tralasciare i molteplici aspetti del mondo e dell'essere umano con le sue bellezze e le sue contraddizioni.

 

Qual è il piacere maggiore che prova nel fare arte? Quanto è importante questo piacere nella sua vita?

Il piacere maggiore sta nel vedere il proprio pensiero artistico prendere vita attraverso le forme ed i colori. Questa piacere è sicuramente molto importante nella mia vita, è un piacere interiore che mi stimola a pensare positivamente riguardo alla mia esistenza perché mi permette di vedere la fantasia diventare realtà.

 

Che cosa racconta la sua arte?

Oggi la mia arte racconta un mondo surreale fatto di dimensioni ideali che testimoniano che non sempre pensare un’qualcosa significhi che esiste realmente, questo mi permette di viaggiare nella fantasia che diventa realtà e mi consente di far conoscere agli altri il mio mondo interiore.

 

Ci sono soggetti e tematiche a cui è particolarmente legata?

Se noi ci soffermiamo ad osservare quanto sia stato e sia tuttora importante sottolineare la presenza delle forme sferiche ci renderemo conto che nulla esisterebbe senza queste. Basti pensare ai pianeti che ci circondano e della Terra stessa. Per non parlare della ruota che rappresenta ad oggi una delle più grandi invenzioni e che ha influito sull'evoluzione dell'essere umano.

 Il surrealismo e le forme sferiche pertanto mi hanno sempre affascinata consentendomi di entrare nel mio mondo onirico e trovare un’immensa armonia mentale.

 

Quanto è importante la tecnica nelle sue creazioni? Quanta importanza assegna, invece, all’ispirazione, anche quella più istintiva?

Ritengo che la tecnica sia e debba essere un bagaglio imprescindibile per poter esprimere la propria arte a 360 gradi. Credo fermamente che come per i grandi poeti valga "la licenza poetica" per gli  artisti debba valere quella artistica. Ovviamente altrettanto importante è attingere dalle proprie fonti d'ispirazione, anche quelle più istintive che danno maggiore emozione all'artista che le esprime ed all'opera stessa.

 

Quanto crede che traspaia della sua persona nella sua arte?

Sicuramente molto dato che ogni opera mi rappresenta in singoli aspetti della mia personalità.

 

Quali sono le occasioni pubbliche da cui ha avuto maggiore soddisfazione?

Nonostante la mia giovane carriera artistica ho già avuto modo di partecipare a numerosi eventi e mostre nazionali e internazionali, ricevendo numerosi riconoscimenti. Tra quelle che mi hanno dato maggiori soddisfazioni ricordo: I mille di Sgarbi a Cervia, Biennale dei Normanni a Monreale, La Palma d'Oro per l'Arte a Venezia, Spoleto Arte, La Signora delle Stelle a Milano, Premio Belle Arti a Roma, Gli Oscar dell'Arte, Festival dell'Arte a Sanremo.

 

Crede che l’arte possa renderci migliori?

Certo l'arte da sempre costituisca la parte più pura e nobile della nostra esistenza in qualsiasi forma venga estrinsecata. Mi riferisco a tutte le forme artistiche e non solo a quelle alle quali modestamente mi ritengo di appartenere. Le emozioni che si possono provare in un teatro o ad una mostra circondati da opere d'arte sono indiscutibilmente un modo per nutrire la propria anima.

 

Crede che l’arte possa aiutare a trovare se stessi?

Non ho dubbi in merito, nel mio caso mi ha aiutata a trovare la mia dimensione in quanto l'arte mi ha sempre accompagnata anche quando in certi momenti mi sembrava più lontana dalla mia esistenza. Proprio in quei momenti come un dono prezioso bastava un foglio, una matita e un pò di colore per ritrovare me stessa.

 

Cosa pensa dell’arte di questi ultimi tempi?

Come già detto in precedenza ritengo alcune forme artistiche francamente incomprensibili sia dal punto di vista tecnico che concettuale e pertanto penso sia giunto il momento di riportare l'arte al centro della bellezza espressiva e delle forme artistiche che sicuramente in buona parte appartengono al passato.

 

Quali sono i progetti futuri per la sua arte?

Non ho molti progetti per il futuro, ne ho uno solo semplice, quello di portare e di far conoscere la mia arte in tutto il mondo.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Vittorio Sgarbi, Francesco Alberoni e Salvo Nugnes inaugurano alla grande Spoleto Arte


Premio Belle Arti, ben tre le esposizioni delle opere vincitrici al Piram Hotel nel cuore di Roma


Il Festival dell’Arte apre a Sanremo col Maestro Gallo dell'orchestra dell'Ariston, Bacchi, della RAI e Affidato del Premio Monte Carlo


Ristrutturazione o manutenzione straordinaria ?


CONCLUSA LA MOSTRA DELL' ARTISTA JACK TUAND


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Cinzia Gorini, libertà e immaginazione: mostra personale alla storica Milano Art Gallery

Cinzia Gorini, libertà e immaginazione: mostra personale alla storica Milano Art Gallery
Venerdì 23 aprile 2021 aprirà presso la storica Milano Art Gallery la mostra personale di Cinzia Gorini. Le sue opere, che resteranno esposte nella galleria di via G. Alessi 11, proprio nel cuore di Milano, fino al 7 maggio, trasmettono a chi le osserva un grande senso di libertà e di calma, grazie alla tecnica impeccabile e all’uso sapiente del colore blu, che per l’artista rappresenta (continua)

We Are The World: mostra fotografica di Elisa Fossati a Sanremo

We Are The World: mostra fotografica di Elisa Fossati a Sanremo
Apre a Sanremo la mostra personale della talentuosa fotografa Elisa Fossati.Dal 1 al 30 aprile le suggestive foto della giovane artista lombarda saranno esposte presso la sede ligure della Milano Art Gallery, la storica galleria Bonbonniére, in Corso degli Inglesi 3, proprio di fronte al Casinò, crocevia di grandi nomi della musica e dello spettacolo.La mostra itinerante We Are The World, p (continua)

ArteMatera apre col manager Nugnes, il tenore Zingariello e gli assessori Nicoletti e Trombetta

ArteMatera apre col manager Nugnes, il tenore Zingariello e gli assessori Nicoletti e Trombetta
Al via nella splendida cornice della città dei Sassi, patrimonio dell’UNESCO e già Capitale Europea della Cultura, la prestigiosa mostra ArteMatera, ospitata nella suggestiva Sax Art Gallery (via Fiorentini 233, Sasso Barisano, Matera).L’esposizione, che durerà fino al 5 aprile, è stata allestita proprio all’interno di una delle caratteristiche architetture scavate nella roccia, ed è stata p (continua)

Pro Biennale 2021: torna a Venezia la mostra con Sgarbi e tanti altri vip

Pro Biennale 2021: torna a Venezia la mostra con Sgarbi e tanti altri vip
Torna anche quest’anno la mostra internazionale Pro Biennale, che si terrà nel mese di maggio nella splendida cornice dello Spoleto Pavilion, ovvero lo storico Palazzo Ivancich, a 300 metri da Piazza San Marco, a Venezia, nel contesto della Biennale. L’esposizione, alla quale parteciperanno artisti provenienti da diversi Paesi nel mondo, è ormai da anni un appuntamento imperdibile per i ta (continua)

Premio Monte Carlo alla talentuosa artista Monica Ferrati

Premio Monte Carlo alla talentuosa artista Monica Ferrati
È stato conferito a Monica Ferrari il Premio Monte Carlo, patrocinato dall’UNESCO e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT),  per i successi ottenuti e la brillante carriera artistica. Il prestigioso riconoscimento reca le firme di Andrea Munari di Radio Montecarlo, Salvo Nugnes, curatore di mostre e grandi eventi, Silvana Giacobini, già direttore di Chi (continua)