Home > Cultura > -Brusciano, Pasquale Terracciano dona l’opera “D10S” a Diego Armando Maradona Junior. (Scritto da Antonio Castaldo)

-Brusciano, Pasquale Terracciano dona l’opera “D10S” a Diego Armando Maradona Junior. (Scritto da Antonio Castaldo)

scritto da: TonySpeaker | segnala un abuso

-Brusciano, Pasquale Terracciano dona l’opera “D10S” a Diego Armando Maradona Junior. (Scritto da Antonio Castaldo)


Brusciano, Pasquale Terracciano dona l’opera “D10S” a Diego Armando Maradona Junior. (Scritto da Antonio Castaldo)

Lo scenografo Pasquale Terracciano autore del dipinto su tela, eseguito con acrilico e foglia oro, intitolato “D10S”, raffigurante Maradona, (Lanús, 30.11.1960-Tigre, 25.11.2020), ha personalmente donato, il giorno 23 febbraio 2021, grazie anche alla gentile collaborazione della modella, influencer, Marta Krevsun, questa sua opera al figlio del divino campione e di Cristiana Sinagra, nato Napoli il 20 settembre 1986, Diego Armando Maradona Junior. Dopo la tragica scomparsa di Maradona anche Brusciano lo aveva ricordato richiamando alla memoria una sua visita fatta ai tifosi locali, con una manifestazione in Piazza Gramsci, dopo la conquista dello “Scudetto 1987”, come raccontato sul web, https://www.informazione.it/c/3E79E379-BE73-4CB9-A76F-6A71546330F4/Brusciano-ricorda-Diego-Armando-Maradona-Scritto-da-Antonio-Castaldo .

Maradona Junior si è mostrato molto gentile ed interessato all’attività artistica di Pasquale Terracciano che a sua volta sta trovando attenzione crescente negli ambienti delle arti figurative e dei curatori di mostre e talent scout fra Roma e Milano.

Questo artista, figlio della comunità bruscianese, recentemente accolto negli spazi espositivi virtuali della “Galleria Milanese”, avente Roseli Crepaldi come CEO e Direttore artistico, all’indirizzo web https://www.galleriamilanese.com/artisti-pag-3/pasquale-terracciano  viene così presentato: «Volare alto sulle ali della libertà”. Questo è il concetto di “arte” per Pasquale Terracciano. Nasce a Pomigliano d’arco, in provincia di Napoli, città dove la cultura artistica regna, da secoli sovrana; la culla dei Borbone e delle opere architettoniche che hanno rapito abitanti e turisti, fin da bambini. Proprio dall’ infanzia parte il trasporto emotivo dell’artista, che si appassiona al disegno, alla pittura, alla curiosità delle tecniche, dei colori. Sceglie percorsi da attraversare nei vari laboratori artistici e, nonostante fanciullo, partecipa a numerose mostre che lo entusiasmano profondamente. Il liceo artistico sembra il cammino più naturale da fare per chi sia nato così talentuoso e, l’Accademia di Belle Arti di Napoli, la meta. Qui si indirizza alla scenografia che lo forma e lo conduce alla produzione di testi teatrali che interpreta con magistrale abilità. È alle botteghe d'arti che realizza numerose opere, tra le quali pannelli decorativi e scene per teatri di prosa e televisione; di importanza rilevante elaborati come i Gigli di Nola, di Brusciano e di Barra. La caratteristica dell’ artista è data dal “tratto cromatico”; in esso si distingue per le forti sensazioni che suscita, soprattutto al cuore dei profani, che tentano una spiegazione di come possa la punta di una matita, di una penna, e di un pennello riprodurre fedelmente tratti di realtà, emozionando fino a provocare incredulità di fronte a ciò che trasmette: osservando una sua opera d’arte, esso ci prende per mano e ci conduce lì, dove ogni rappresentazione ci rapisce, e ci cattura, facendoci perdere il contatto con la nostra realtà, approdando con estrema dolcezza, alla forza che l'arte possiede: l' impressione!».

Il sociologo e giornalista Antonio Castaldo esprime a livello personale e interpretando il sentimento generale «le congratulazioni per la crescente carriera artistica dello scenografo Terracciano, già noto e stimato nel mondo della progettazione delle vesti degli obelischi delle Feste dei Gigli in Campania, avente scaturigine in Nola ed una notevole rappresentazione, fra altre nobili compagini, anche a Brusciano. Ora il percorso di Pasquale Terracciano nell’arte figurativa approda anche alla “Galleria Milanese”, conquistando nuove mete, successi e attestati di stima, accrescendo la sua carriera artistica, il suo valore e dando lustro a Brusciano la cui comunità si vanta riconoscente per averlo fra i suoi diletti figli. Ad Majora».

IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali - Brusciano NA-

Brusciano | Pasquale Terracciano dona l’opera “D10S” a D A M Junior | IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali-Brusciano NA IT EU |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Addio a Maradona: l'aneddoto dell'ex Presidente del Latina Roberto Papaverone


Il ricordo di Diego Armando Maradona, Antonio Luise a "Domenica In": "Io unico al mondo a dargli schiaffetti"


Museo di Diego Armando Maradona di Salvatore Luise, artista Domenico Sepe lo omaggerà con pezzo certificato unico al mondo


LA VAL DI FIEMME NUOVAMENTE “MONDIALE”, A GENNAIO TOCCA A JUNIOR & UNDER 23


Maradona, è andato via un ragazzo del popolo


Nel casertano la vita riprende con la buona pizza napoletana


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

-Brusciano piange la morte della Signora Brigida Castaldo. (Scritto da Antonio Castaldo)

-Brusciano piange la morte della Signora Brigida Castaldo. (Scritto da Antonio Castaldo)
Brusciano piange la morte della Signora Brigida Castaldo. (Scritto da Antonio Castaldo) La Comunità di Brusciano piange la morte di Brigida Castaldo, deceduta all’età di 69 anni nel pomeriggio del 18 marzo 2021. Il sociologo Antonio Castaldo, dell’Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, Iesus, nel ricordare con grande stima: “la Signora Brigida impegnata attivamente, in una lodevol (continua)

-Mariglianella, Amministrazione Comunale promuove Concorso letterario per il Settecentenario della morte di Dante Alighieri”.

-Mariglianella, Amministrazione Comunale promuove Concorso letterario per il Settecentenario della morte di Dante Alighieri”.
Mariglianella, Amministrazione Comunale promuove Concorso letterario per il Settecentenario della morte di Dante Alighieri”.  A 700 anni dalla morte di Dante Alighieri (1265-1321) in tutta Italia si tengono celebrazioni in memoria del “Sommo poeta”. Il Comune di Mariglianella retto dal Sindaco, Dott. Arcangelo Russo, per questo Settecentenario ha promosso un “Concorso letterario per stude (continua)

- Mariglianella, Manifesto e illuminazione tricolore dell’orologio storico per la Celebrazione dell’Unità Nazionale.

- Mariglianella, Manifesto e illuminazione tricolore dell’orologio storico per la Celebrazione dell’Unità Nazionale.
Mariglianella, Manifesto e illuminazione tricolore dell’orologio storico per la Celebrazione dell’Unità Nazionale.  L’Italia il 17 marzo celebra la “Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera” istituita in base alla legge n, 222 del 23 novembre 2012. La nostra Nazione, il 17 marzo 1861 assisteva all’assunzione da parte di Re Vittorio Emanuele (continua)

-Brusciano Doppia Interrogazione in Senato e Camera al Ministro dell’Interno. (Scritto da Antonio Castaldo)

-Brusciano Doppia Interrogazione in Senato e Camera al Ministro dell’Interno. (Scritto da Antonio Castaldo)
Brusciano Doppia Interrogazione in Senato e Camera al Ministro dell’Interno. (Scritto da Antonio Castaldo)L’avvocato penalista, Giuseppe Montanile, per tutti Peppe, è stato Sindaco di Brusciano dal 3 luglio 2018 al 14 marzo 2021. Il suo mandato elettorale è finito anzitempo per le sopraggiunte dimissioni di 14 Consiglieri Comunali su 16, tranne Rina Onofrietto e Gianfranco Castaldo. Da lunedì (continua)

-Brusciano, Finisce l’Amministrazione Montanile per dimissioni di 14 Consiglieri su 16. (Scritto da Antonio Castaldo)

-Brusciano, Finisce l’Amministrazione Montanile per dimissioni di 14 Consiglieri su 16. (Scritto da Antonio Castaldo)
Brusciano, Finisce l’Amministrazione Montanile per dimissioni di 14 Consiglieri su 16. (Scritto da Antonio Castaldo) Giuseppe Montanile, avvocato penalista, eletto nel mese di giugno 2018, non è più Sindaco di Brusciano perché ci sono state le dimissioni di 14 Consiglieri Comunali su 16, tranne Rina Onofrietto e Gianfranco Castaldo, sottoscritte in data 4 marzo 2021 davanti un notaio. Per (continua)