Home > Keyword : Alberto Manfredi cliccata 308 volte

Reggio Emilia. Un Novecento ritrovato – Inediti in mostra

 Reggio Emilia. Un Novecento ritrovato – Inediti in mostra
 Dopo il successo riscosso nel 2013 con la mostra “Reggio Emilia. Un Novecento ritrovato”, a cura di Alberto Agazzani, la Galleria RezArte Contemporanea (Via Emilia Ospizio, 34/D) propone un nuovo approfondimento dedicato ai protagonisti della scena artistica reggiana del secondo Novecento (e non solo), attraverso una selezione di opere inedite provenienti da collezioni private. Cinque anni di ricerca hanno portato alla realizzazione del progetto espositivo “Reggio Emilia. Un Novecento ritrovato – Inediti in mostra”, che sarà presentato al pubblico sa...

Reggio Emilia | RezArte Contemporanea | Giuliano Borghi | Vittorio Cavicchioni | Ottorino Davoli | Rina Ferri | Gino Forti | Gino Gandini | Walter Iotti | Nello Leonardi | Alberto Manfredi | Bruno Olivi | Vivaldo Poli | Norberto Riccò | Gianni Ruspaggiari | arte |


Contrasti, fondi blu e materia poetica

Contrasti, fondi blu e materia poetica
 La Galleria d’Arte 2000 & NOVECENTO di Reggio Emilia (Via Sessi, 1/F) presenta, dal 21 ottobre 2017 al 21 gennaio 2018, “Contrasti, fondi blu e materia poetica”, esposizione collettiva con opere realizzate dagli anni ’50 ad oggi. Il titolo della mostra, in parte riferibile a due dipinti di Mario Nigro (“Contrasto”, 1973) e Giulio Turcato (“Fondo blu”, anni ’70), evidenzia le tre aree tematiche in cui si suddivide il progetto, ovvero i contrasti cromatici, la prevalenza di un blu profondo e il connubio tra materia, memoria e poesi...

Carla Accardi | Enrico Della Torre | Piero Dorazio | Lucio Fontana | Omar Galliani | Marco Gastini | Giorgio Griffa | Alberto Manfredi | Fausto Melotti | Mario Nigro | Gastone Novelli | Piero Ruggeri | Emil Schumacher | Giulio Turcato | Walter Valentini |



 

Pag: [1]

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Ultime notizie

"IO SENZA TE...TU SENZA ME" di Mariangela Petruzzelli al Teatro Studio Keiros


Nell’ambito del Festival “ Il teatro che non c’era, ho bisogno di sentimenti” che si svolgerà fino al prossimo 15 dicembre al Teatro Studio Keiros, Mariangela Petruzzelli rappresenterà, in prima nazionale, ( interpreti Carmen Piccolo e Tiziano Ferracci ), la sua ultima fatica: “ IO SENZA TE… TU SENZA ME “. E’ uno spettacolo di parola intimo ed intenso, frutto di una drammaturgia lineare e “senti (continua)

Chianluca il nuovo brano Il Rock non è morto

Chianluca il nuovo brano Il Rock non è morto
 In un mondo musicale contemporaneo ricco di suoni di ogni tipo, più elettronici che naturali, ho voluto scrivere questa canzone riflettendo su come il tempo sia in continua evoluzione e nuove mode e tecnologie sembrino dimenticare il passato. Molti esponenti storici del Rock nel corso degli anni ci hanno lasciato per sempre, chi per mano della natura e chi, purtroppo, per quella del & (continua)


Energia dal mare, il progetto Eni a largo di Ravenna

Energia dal mare, il progetto Eni a largo di Ravenna
Il progetto pilota Inertial Sea Wave Energy Converter realizzato da Eni con il Politecnico di Torino (PoliTO) e Wave for Energy (spin-off del PoliTO) avvicina al mercato la tecnologia per produrre energia dal mare   L’Inertial Sea Wave Energy Converter – Credit: Eni La sostenibilità per la produzione di energia è diventata nell’ultimo periodo una delle p (continua)

BOUVET “CASA MIA, CASA TUA, CASA NOSTRA” è il secondo singolo del cantautore toscano

BOUVET “CASA MIA, CASA TUA, CASA NOSTRA” è il secondo singolo del cantautore toscano
 I fotogrammi di un’esistenza prendono vita in una canzone pop. «“Casa Mia, Casa Tua, Casa Nostra”, come ogni mia canzone, parla di me, della mia storia. Il brano è nato in maniera totalmente naturale, senza alcun tipo di ragionamento dettato da dei canoni discografici da seguire, e il testo per me, così come l’arrangiamento per Mirko Mangano, no (continua)

Se sei una vera pupa a Bologna centro il Capodanno per te!

Se sei una vera pupa a Bologna centro il Capodanno per te!
 Ovviamente anche se non sei una pupa o un bullo, una femme fatale o un gangster, se non ti vesti con vestitini a minigonna con frange o se non indossi gessati con Borsalino, il Capodanno a Bologna organizzato dallo Jam Club, locale nelle prigioni di palazzo Bentivoglio, tra piazza Maggiore e le le due torri della gaudente& (continua)