Home > Economia e Finanza > Asset allocation strategic: la nuova proposta di investimento per il 2021

Asset allocation strategic: la nuova proposta di investimento per il 2021

scritto da: Associpresso | segnala un abuso

Asset allocation strategic: la nuova proposta di investimento per il 2021


L’eredità lasciata dal 2020 ha condizionato certamente tutti i settori dell’economia e le scelte di investimento. I mercati di oggi sono figli di quanto successo negli anni precedenti, in particolar modo in un anno così complesso come l’ultimo. Oggi, però, c’è più ottimismo. Il processo di investimento, infatti, è rimasto solido grazie alla competenza e all’esperienza che hanno positivamente influenzato la gestione del rischio e la voglia di proteggere il capitale:  l’investimento si è confermato il più solido strumento per permettere di mantenere e far fruttare i propri risparmi nel lungo periodo. A tal proposito e sulla base di queste tesi, Moneyfarm ha elaborato una strategia di investimento personalizzata: l’Asset allocation strategic (AAS).

Asset allocation strategic: cos’è e come funziona

Gli esperti parlano di Asset allocation strategic per definire una serie di operazioni volte a distillare il set di portafogli che si considerano come asset allocation base, stimando i possibili scenari a seconda delle situazioni di mercato e considerando fattori come rendimenti e volatilità. Gli input vengono poi inseriti in un ottimizzatore tenendo conto di probabilità e rischi, e alla fine del processo si arriva alla definizione dei portafogli strategici, che rappresentano la bussola dell’AAS e che sono importanti proprio perché lavorano su un orizzonte temporale di investimento molto lungo.

Asset allocation strategic: prospettive future

Quali sono i risultati del modello proposto da Moneyfarm e cosa ci aspetta nel futuro? C’è da dire che molti settori del comparto finanziario, come le valutazioni azionarie, i tassi di interesse per il reddito fisso e gli spread per le obbligazioni societarie hanno già assorbito i danni causati dalla pandemia e rispetto ai risultati dell’ultimo anno, il rischio azionario è leggermente ridotto. Proprio per questo, serve sviluppare un approccio lungimirante e una valutazione completa del proprio posizionamento. Anche nelle ipotesi più pessimistiche, però, considerati i dati, possiamo aspettarci che il 2021 sia un anno di ripresa economicamente migliore del 2020 dal punto di vista della crescita, l’inflazione rimarrà contenuta e il piano vaccinale continuerà senza imprevisti. Alla luce di queste considerazioni e dell’analisi svolta dai professionisti di Moneyfarm, l’azionario sembra essere l’unica, valida alternativa per generare rendimento nel lungo periodo. 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

RateTiger presenta Allocation Management e AutoRTSE: due nuovi moduli per automatizzare distribuzione e calcolo delle tariffe


Il Cigno Nero: Volatilità e Rischio di portafoglio


Grande successo per la VI Edizione del Festival delle Arti Noi per Napoli 2021


Showroomprivé: Q3 2017 Revenues - Continued Sustained Growth and Strategic Transformation


La diversificazione: un consiglio per migliorare i tuoi investimenti


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Equipaggiamento scuola/università: tutto quello che serve sapere

Equipaggiamento scuola/università: tutto quello che serve sapere
L’equipaggiamento giusto per la scuola e per l’università cambia in base a ciò che una persona ritiene utile o futile. Tuttavia diceva Lord Baden Powel che “non esiste un buono o cattivo tempo ma soltanto un cattivo equipaggiamento”. Quindi, a prescindere dallo stile di vita e dalle necessità che possono presentarsi frequentando quotidianamente scuola e università, ciò che conta davvero è la (continua)

Olio CBD per combattere lo stress: funziona davvero?

Olio CBD per combattere lo stress: funziona davvero?
Soffrite di stress e attacchi d'ansia e avete sentito parlare dell'olio di CBD, ma vi state domandando se la sua assunzione sia legale? Oppure temete effetti collaterali o dipendenza da sostanze?Il CBD è una sostanza estratta dalla cannabis sativa come il THC, ma, a differenza di quest'ultimo, non provoca allucinazioni o dipendenza.Com'è ben spiegato nell'articolo che potete leggere cliccando qui, (continua)

Intelligenza artificiale e automatizzazione: la rivoluzione in ogni campo

Intelligenza artificiale e automatizzazione: la rivoluzione in ogni campo
Un tema di grande attualità, quello dell’intelligenza artificiale, sta aprendo opportunità ancora in gran parte inesplorate, ma anche tanti quesiti di tipo economico, etico e sociale. Con le sue potenti innovazioni, l’automatizzazione sta penetrando in ogni aspetto della tecnologia, applicandosi ai più svariati settori e rivoluzionando il modo di lavorare, progettare… E anche giocare!I vantaggi di (continua)