Home > Arte e restauro > La pittura di Daniel Mannini nella straordinaria danza cromatica

La pittura di Daniel Mannini nella straordinaria danza cromatica

scritto da: Elenagolliniartblogger | segnala un abuso

La pittura di Daniel Mannini nella straordinaria danza cromatica


 “È certamente una pittura definibile simbolicamente come danzante, quella che scaturisce dalla vibrante e fremente vena creativa di Daniel Mannini e dalla sua intraprendente ispirazione artistica. Una pittura che si libera fluttuante nello spazio atemporale attraverso l'incalzante dinamismo cromatico e plasticismo colorato”. La Dott.ssa Elena Gollini analizza con calzanti metafore lo stile pittorico di Mannini evidenziando la rilevanza primaria della tavolozza cromatica nella sua marcata e corposa incisività scenica. Approfondendo e articolando ulteriormente l'argomentazione la Dott.ssa Gollini ha proseguito: “La straordinaria danza cromatica, che nasce e si alimenta dall'intreccio colorato e dalle ritmate profusioni tonali, che producono un tripudio compositivo sorprendente è innescata seguendo un accorpamento sempre mirato e calibrato con attenzione, che modula e modella anche gli effetti chiaroscurali, che si generano di rimando dai giochi di luci e di ombre. La danza cromatica nella pittura di Daniel segue il timbro e il ritmo del suo cuore e si allinea con il moto della sua anima, è frutto di quel trasporto emotivo ed emozionale che sostiene il suo operato e sorregge il desiderio di dare vita a creazioni dotate di potente carica energetica. È una danza cromatica, che aumenta e decresce seguendo una virtuale partitura musicale in sintonia con l'orchestrazione strutturale e narrativa che Daniel vuole improntare. La danza è da sempre dimostrazione di forza e al contempo di grazia, di vigore e al contempo di leggerezza sinuosa. Alla stessa stregua la danza cromatica degli scenari pittorici realizzati da Daniel ci avvolge permeante e ci coinvolge con virtuosa sinergia, ci invita ad accostarci al suo ritmo che è quello dettato e impartito dal pathos intimo e interiore di Daniel per fondersi con esso e diventare un tutt'uno, un unicum, nella magia di una comunione speciale alimentata e consolidata dall'atmosfera danzante. Note di colore e ritmi tonali si inseriscono all'interno del palinsesto e del costrutto di sintesi astratta e sprigionano un inconfondibile senso del movimento, che resta però sempre equilibrato e ordinato e si allinea perfettamente all'ordine ideativo e progettuale, che caratterizza e contraddistingue il modus pingendi di Daniel nella sua consapevole e coerente azione creativa. Per Daniel essere artista astratto e di astrazione non significa gestire la tavolozza in modo istintuale e irrazionale e tanto meno abbandonarsi e lasciarsi andare alla casuale improvvisazione, ma significa bensì avere una libertà espressiva spontanea, che resta però sempre all'interno di parametri studiati e ricercati attingendo dall'enorme potenzialità racchiusa e contenuta nei colori quelle risorse inestimabili per fare la differenza nella sua sorprendente danza pittorica”.


Fonte notizia: https://www.elenagolliniartblogger.com/daniel-mannini


Daniel mannini | mannini | artista | arte | opere | opera | firenze | toscana | astratto | astrattismo | dripping | quadro | quadri | elena gollini | gollini | artist | exhibition | mostre | italia | italiano |



 

Potrebbe anche interessarti

Daniel Mannini: un progetto artistico dedicato alla sua amata Firenze


MARTE IN DANZA II EDIZIONE


Daniel Mannini espone in mostra online il suo “Spazialismo cromatico”


Il pensiero pittorico astratto di Daniel Mannini


Domenica 22 marzo la XII edizione di Dire Danza al Teatro delle Arti


Giorgio Griffa / Riccardo Guarneri. Cambiare per rimanere se stessi


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Grande consenso per la mostra pittorica di Daniel Mannini

Grande consenso per la mostra pittorica di Daniel Mannini
Ha riscosso un meritato consenso di approvazione la mostra pittorica con protagonista Daniel Mannini e la sua visionarietà informale, intrisa di vivace dinamismo creativo, allestita nel rinomato contesto della Biblioteca di San Casciano, nei pressi di Firenze. Stante il successo ottenuto, la mostra è stata anche prorogata di un'altra settimana rispetto alle tempistiche pattuite all'inizio (continua)

Paolo Tocchini: l'intensa ispirazione esistenziale alla base della sua cifra pittorica

Paolo Tocchini: l'intensa ispirazione esistenziale alla base della sua cifra pittorica
“Per meglio scandagliare a fondo la cifra pittorica, che appartiene al fare artistico di Paolo Tocchini ho voluto insieme a lui improntare un progetto mirato, congeniale per dare il giusto risalto al fattore di radice esistenziale ed esistenzialista, che è senza dubbio una componente distintiva di notevole pregio all'interno della sua formula espressiva figurale di impronta contemporanea”. (continua)

Paolo Tocchini: un progetto artistico che esalta la profonda ispirazione esistenziale

Paolo Tocchini: un progetto artistico che esalta la profonda ispirazione esistenziale
Volendo trarre e ricavare una serie di valutazioni e di considerazioni favorevolmente attinenti e pertinenti alla profonda visione esistenziale ravvisabile all'interno del corposo apparato compositivo alla base della pittura di Paolo Tocchini, la dottoressa Elena Gollini ha trovato una citazione illustre davvero molto calzante, sulla quale poter prendere spunto per intavolare e realizzare un a (continua)

Si conclude con meritato successo la mostra personale di Daniel Mannini

Si conclude con meritato successo la mostra personale di Daniel Mannini
Non poteva davvero augurarsi e sperare di ottenere esiti migliori per la sua mostra personale, il promettente e giovane pittore Daniel Mannini, che ha allestito una ricca e corposa produzione di opere presso la sede della Biblioteca di San Casciano in zona Firenze, riuscendo a realizzare e concretizzare un traguardo ad alto livello. Elogi e consensi di approvazione non si sono davvero fatti (continua)

Daniel Mannini: una pittura per celebrare l'esistenzialismo filosofico

Daniel Mannini: una pittura per celebrare l'esistenzialismo filosofico
Daniel Mannini è protagonista di un progetto artistico, che si trova collocato in modo permanente sul suo sito web danielmanniniart.it finalizzato a celebrare e omaggiare l'intero comparto della filosofia esistenziale e dell'esistenzialismo, attingendo in particolare da quanto dichiarato e proclamato dall'esimio maestro Albert Camus in una delle sue citazioni più famose “Imparavo finalment (continua)