Home > Lavoro e Formazione > La School of Management del Politecnico di Milano ottiene la certificazione internazionale AACSB

La School of Management del Politecnico di Milano ottiene la certificazione internazionale AACSB

scritto da: Smorelli | segnala un abuso

La School of Management del Politecnico di Milano ottiene la certificazione internazionale AACSB

Attiva dal 1916, l’Association to Advance Collegiate Schools of Business è l'ente di accreditamento per le business school più longevo al mondo. La certificazione coinvolge l’intera organizzazione, inclusa gestione amministrativa e contabilità, garantendo l'accreditamento a livello internazionale


Milano, 04 maggio 2021 - La School of Management del Politecnico di Milano ottiene la certificazione internazionale AACSB (Association to Advance Collegiate Schools of Business), rilasciata dall'ente di accreditamento per le business school tra i più longevi al mondo, con il più grande network nel campo della business education che unisce studenti, accademici, formatori e aziende di tutti i Paesi.

A livello globale, meno del 6% delle scuole con corsi universitari e post-universitari in business administration possiede questa certificazione. Le scuole accreditate AACSB sono sottoposte a un rigoroso processo di revisione con l’obiettivo di verificarne le risorse, le credenziali e l'impegno verso gli studenti e i risultati raggiunti, offrendo una formazione di prim'ordine orientata al futuro e all’innovazione. Il riconoscimento di AACSB accredita l’intera l’organizzazione, inclusa la gestione amministrativa e la contabilità, garantendo una certificazione riconosciuta a livello internazionale. In media, l’intero processo di accreditamento ha una durata di 4 anni.

Il riconoscimento di AACSB si aggiunge ad altre due prestigiose certificazioni: EQUIS-EFMD Quality Improvement System e AMBA-The Association of MBAs, ottenute rispettivamente nel 2007 e nel 2012. La School of Management del Politecnico di Milano raggiunge così la “Triple crown”, ovvero i tre accreditamenti più autorevoli per le Business School.

“La certificazione AACSB è un grande merito per il nostro ateneo: un riconoscimento alla qualità della didattica, alla preparazione della nostra faculty e alla dimensione internazionale raggiunta dalla School of Management, oggi ampiamente ribadita. Ma soprattutto è un punto di partenza per compiere uno scatto in avanti, per riposizionare l’alta formazione al centro della ripresa economica e sociale – commenta Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano –. Un accreditamento questo che ribadisce il valore della competenza e della conoscenza del Politecnico come risorse fondamentali per la crescita delle nostre città, delle imprese e dei territori”.

“Per la nostra scuola gli accreditamenti internazionali rappresentano uno strumento fondamentale, utile a rafforzare la qualità di insegnamento, ricerca e impegno sociale, in un confronto continuo con il contesto internazionale più innovativo – dichiara Alessandro Perego, Direttore della School of Management del Politecnico di Milano –. Siamo orgogliosi di ricevere la certificazione AACSB, un traguardo che premia i nostri sforzi e ci permette di completare la terna dei più prestigiosi accreditamenti internazionali. Sono certo che questo risultato spingerà tutti i membri della School of Management del Politecnico di Milano a perseverare nella ricerca dell'eccellenza”.

school of management | politecnico |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

#POLIdesignWeek


High fashion for school uniforms


Scegliere uno Standard Alimentare di Certificazione


Energo Logistic: Francesco Pavolucci, siamo presenti su Logistica Management 2018


MASTER IN STRATEGIC DESIGN, XIX EDIZIONE


CONSORZIO BRIANZA CHE NUTRE PARTNER DEL POLITECNICO DI MILANO


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Digital360: 37 nuovi ingressi da tutta Italia nel primo trimestre, alla ricerca di altri 15 profili

Digital360: 37 nuovi ingressi da tutta Italia nel primo trimestre, alla ricerca di altri 15 profili
Chi entra in DIGITAL360 ha in media 31 anni, esperienze e competenze eterogenee con percorsi di studi che spaziano dalle materie tecnico-informatiche fino a lauree umanistiche, economico-gestionali. Il 2021 si è aperto all’insegna della selezione “smart & local”, con possibilità di lavoro da remoto in tutta Italia grazie al digitale. Milano, 4 maggio 2021 - DIGITAL360 S.p.A comunica l’inserimento di 37 nuovi profili professionali nei primi tre mesi del 2021. In controtendenza rispetto ai dati ISTAT che vedono l’occupazione crollata del 4,1% a febbraio 2021 rispetto all’anno precedente, DIGITAL360 nei primi tre mesi 2021 ha invece inserito 37 nuovi profili, come Seo specialist, Web designer, Social media manage (continua)

PO Feamp, la Commissione Europea approva le modifiche

La Commissione Europea approva le modifiche apportate al PO Feamp 2014 – 2020 che recepisce le misure a supporto dei danni da Covid-19 introdotte dai recenti regolamenti comunitari Revisione anche dei piani finanziari regionali, adattati in base alle specifiche esigenze territoriali Roma, 15 dicembre 2020 – La Commissione Europea ha dato ufficialmente il via libera alle modifiche introdotte nel PO Feamp 2014-2020 in tema Covid-19. I recenti Regolamenti UE, infatti, hanno ampliato i possibili utilizzi del fondo, (continua)

PO FEAMP, evento conclusivo programmazione 2014-2020

PO FEAMP, evento conclusivo programmazione 2014-2020
Domani, dalle ore 10.00 alle 12.00, "Transizione blu: lezioni apprese dal PO FEAMP 2014-2020 e strategie per il futuro della pesca", l’evento conclusivo del Programma Operativo del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca L'evento unisce i principali protagonisti del settore per descrivere lo stato di attuazione del Programma, riflettendo sulle lezioni apprese negli ultimi anni e sulle tendenze emergenti. Gli obiettivi della prossima programmazione 2021-2027: la resilienza del settore per il superamento della crisi e la transizione ecologica e digitale. Tra gli ospiti, interverrà il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Teresa Bellanova L'appuntamento è organizzato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, in qualità di Autorità di Gestione. Per iscriversi: https://convegni2020.eventifpa.it/it/event-details/?id=9763 Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, in qualità di Autorità di Gestione, organizza l’evento di chiusura del PO FEAMP 2014-2020 domani 11 dicembre dalle ore 10 alle 12 che si terrà in formato “ibrido” per rispettare le esigenze di contenimento d (continua)

#SeaYouNext. Il PO FEAMP tra fine del ciclo 2014-2020 e sfide per il futuro

Ferrara Fiere e Congressi si appresta al lancio in rete di SEALOGY® Digital Preview. Si tratta dell’evento internazionale digitale interamente dedicato al mare e alle sue risorse, che vede il coinvolgimento e la partecipazione di esperti e addetti ai settori che compongono la Blue Economy. Anche il PO FEAMP 2014-2020 sarà presente all’evento, con il video-racconto dei risultati del contest #ilmaresiamonoi, nonché il Digital Talk “#SeaYouNext. Il PO FEAMP tra fine del ciclo 2014-2020 e sfide per il futuro”, programmato per giovedì,19 novembre dalle ore 12.45 alle ore 13.15. Oltre 20 sono gli appuntamenti digitali sviluppati nell’arco delle quattro giornate del SEALOGY® Digital Preview: 135 speakers coinvolti tra rappresentanti istituzionali della Commissione Europea e dei Ministeri Italiani ma anche rappresentanti delle organizzazioni professionali (continua)

Pesca e acquacoltura sostenibili, il contributo del PO FEAMP 2014 - 2020

Pesca e acquacoltura sostenibili, il contributo del PO FEAMP 2014 - 2020
Oltre 186 milioni di euro impegnati su pesca sostenibile, con 123 milioni di euro già pagati per il sostegno a una pesca sostenibile sotto il profilo ambientale, efficiente e innovativa. Su acquacoltura sostenibile (priorità 2), impegnati 64 milioni di euro e pagati oltre 34 milioni di euro per il conseguimento degli obiettivi. Il PO FEAMP 2014-2020 chiude le attività di comunicazione sul ciclo attuale con l’ultima campagna #SeaYouNext, dedicata al futuro sostenibile dei mari. Roma, 30 ottobre 2020 - Attraverso il Green Deal europeo, l’Unione Europea si è impegnata a rendere l’Europa il primo continente climaticamente neutro entro il 2050 definendo una nuova strategia di crescita sostenibile e inclusiva per stimolare l’economia, migliorare la salute e la qualità della vita delle persone, prendersi cura della natura e non lasciare indietro nessuno.  La pesca e (continua)