Home > Musica > Scusate il ritardo, il primo album di Guidobaldi fuori il 28 maggio

Scusate il ritardo, il primo album di Guidobaldi fuori il 28 maggio

scritto da: Alexandre Trozzio | segnala un abuso

Scusate il ritardo, il primo album di Guidobaldi fuori il 28 maggio

Esce il 28 maggio Scusate il ritardo, il primo album di Guidobaldi.


Esce il 28 maggio Scusate il ritardo, il primo album di Guidobaldi.
 
Dopo essersi fatto conoscere al pubblico con i singoli Cartolina portuenseLungotevereDipendenza e Ponte Vecchio, il cantautore romano pubblica il suo primo disco: Scusate il ritardo, un concept album che, attraverso una storia d’amore, parla di questioni esistenziali.
I primi sei brani – Cartolina portuenseLungotevereDipendenzaLe maniErasmus e Ponte Vecchio – raccontano la storia, mentre gli ultimi quattro – Andiamo al mareMelissaDomenica e Club Sandwich – descrivono il processo creativo e la storia della realizzazione di questo disco.
 
Scusate il ritardo si riferisce alla frase che uso ogni giorno: vado sempre di fretta e sono sempre in ritardo per qualcosa – spiega Guidobaldi – Chiedo scusa ai parenti, agli amici, alle ex e ai musicisti per questo ritardo: solitamente i dischi escono a distanza di pochi mesi dai primi singoli, invece io ci ho messo due anni. Infine, è un omaggio all’omonimo film di Massimo Troisi in cui si raccontano i diversi tempi dell’amore: c’è una parte di me in tutti i personaggi principali e questo si riflette nei brani del disco.



BIOGRAFIA 

Matteo Guidobaldi, in arte Guidobaldi, è un cantautore romano, classe ’94. Di giorno è uno studente universitario, di notte scrive canzoni perché beve troppi caffè. Prova un’ammirazione smisurata per Mina e Sir Paul McCartney. Il suo sound ha due anime: la musica leggera italiana e il brit rock. Nel 2018 ha pubblicato il suo primo singolo Cartolina Portuense, seguito nel 2019 da Lungotevere. Nel 2020 ha realizzato il suo disco d’esordio la cui uscita è prevista per la primavera del 2021. A gennaio 2021 ha pubblicato Dipendenza, suo terzo singolo, mentre il 23 marzo esce Ponte Vecchio.

Fonte notizia: https://panel2.mediasender.it/public/?mq=5840c7cb598fe66c7a9cd0ad857ad06f&co=-


Musica | guidobaldi | scusate il ritardo | nuovo album | indie pop | cantautore | indie italiano | concept album | album | Roma |



 

Potrebbe anche interessarti

19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


Rimborso per cancellazione volo grazie alla Convenzione di Montreal


Rimborso per ritardo aereo, un aiuto e un diritto per tutti i passeggeri


NUOVO CD PER BRERA'S KEY, IL SECONDO DEL 2021


Cosa ci resta della Thailandia, nel cuore


Scorrerà nell'Arno un altro anno - Ponte Vecchio, il nuovo singolo di Guidobaldi fuori il 23 marzo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

SUMMIT - MADRID. Il nuovo singolo prende il volo il 28 giugno

SUMMIT - MADRID. Il nuovo singolo prende il volo il 28 giugno
"L’amore ci rende ciechi, specialmente quando si è lontani." Fuori il 28 giugno, MADRID, il nuovo singolo dei SUMMIT. I SUMMIT lo cantano in MADRID, il lorosingolo dalle sonorità indie pop, raccontando l’inizio e la fine di una relazione a distanza, e la consapevolezza che con gli occhi dell'amore si perde la razionalitá. La sonorità esplosiva, allegra e estiva della canzone vuole lasciare un messaggio positivo agli ascoltatori:quello ch (continua)

Stefano Fucili e Piazza Grande: l'album omaggio a Lucio Dalla, "Un uomo come te".

Stefano Fucili e Piazza Grande: l'album omaggio a Lucio Dalla,
UN UOMO COME TE: L'album omaggio a Lucio Dalla di Stefano Fucili, Piazza Grande e tanti ospiti A 10 anni dalla scomparsa di Lucio Dalla e a 10 anni dalla nascita del progetto Piazza Grande, band che ha omaggiato il maestro Lucio Dalla in numerose piazze e teatri di tutta Italia, Stefano Fucili per ricordare il suo maestro pubblica "Un uomo come te" (già disponibile in tutti i Digital store). UN UOMO COME TE: L'album omaggio a Lucio Dalla di Stefano Fucili, Piazza Grande e tanti ospitiA 10 anni dalla scomparsa di Lucio Dalla e a 10 anni dalla nascita del progetto Piazza Grande, band che ha omaggiato il maestro Lucio Dalla in numerose piazze e teatri di tutta Italia, Stefano Fucili per ricordare il suo maestro pubblica "Un uomo come te" (già disponibile in tutti i Digital (continua)

Santo: Io voglio vendere il Cocco sulla spiaggia
. Cocco fuori il 21 giugno

Santo: Io voglio vendere il Cocco sulla spiaggia
. Cocco fuori il 21 giugno
Dopo l’uscita di Parlerebbe di te, ballad intima e personale dove l'autore descriveva una sensazione di solitudine e disorientamento esistenziale, Santo torna sugli store digitali e in radio con una canzone più leggera, semplice ma al contempo ricercata, dove descrive il suo rapporto quotidiano con i problemi di ogni giorno. Cocco: Fuori il 21 giungo in digitale e in radio il 24 giungoDopo l’uscita diParlerebbe di te, ballad intima e personale dove l'autore descriveva una sensazione di solitudine e disorientamento esistenziale, Santo torna sugli store digitali e in radio con una canzone più leggera, semplice ma al contempo ricercata, dove descrive il suo rapporto quotidiano con i problemi di ogni giorno.Santo prova a (continua)

Pop Psychology Vol.2, il nuovo EP di March. fuori il 17 giugno.

Pop Psychology Vol.2, il nuovo EP di March. fuori il 17 giugno.
Esce il 17 giugno il nuovo lavoro discografico di March., il secondo capitolo di Pop Psychology. Esce il 17 giugno il nuovo lavoro discografico di March., il secondo capitolo di Pop Psychology.I termini Pop Psychology sono spesso usati per designare, generalmente con una connotazione negativa, concetti di psicologia umana che si trovano esposti in opere o media conosciuti al “grande pubblico” sotto la copertura di teorie e pratiche che hanno eventualmente valide basi scientifiche ma (continua)

Diamanti, il nuovo singolo di Maggiorelli, fuori il 17 giugno

Diamanti, il nuovo singolo di Maggiorelli, fuori il 17 giugno
Esce per Luppolo dischi il secondo singolo firmato Maggiorelli, in radio e in digitale dal 17 giugno. Se il singolo d’esordio Fai Conto presentava delle note malinconiche, mascherate in una canzone all’apparenza spensierata, in Diamanti  la malinconia non fa niente per nascondersi.Una storia d’amore finita male, un treno che si lascia alle spalle una città fredda e ricoperta di pioggia, e che forse corre via troppo velocemente, la certezza di riconoscersi in mezzo al mondo.Ques (continua)