Home > Musica > Orchestra da camera Accademia dal vivo all'aperto a Bagnolo Piemonte

Orchestra da camera Accademia dal vivo all'aperto a Bagnolo Piemonte

scritto da: AccademiaPinerolo | segnala un abuso

 Orchestra da camera Accademia dal vivo all'aperto a Bagnolo Piemonte

A Bagnolo Piemonte, nel paesaggio di immutata bellezza tra Valle Pellice e Valle Po, nel cortile della Firad - Diesel Fuel Injection sotto l’opera dello scultore Elio Garis, la musica classica ritorna dal vivo con il concerto ARCHI di domenica 30 maggio alle 16:30 nell’ambito di TRAMES. Protagonista l'Orchestra da camera Accademia.


A Bagnolo Piemonte, nel paesaggio di immutata bellezza tra Valle Pellice e Valle Po, nel cortile della Firad - Diesel Fuel Injection sotto l’opera dello scultore Elio Garis, la musica classica ritorna dal vivo con il concerto ARCHI di domenica 30 maggio alle 16:30 nell’ambito di TRAMES.

Claudio Fenoglio, curatore della rassegna oltre che Maestro del Coro di Voci Bianche del Teatro Regio di Torino e Direttore Artistico di Polimnia ETS, racconta: “Non vediamo l’ora di condividere dal vivo l’emozione di un concerto e lo faremo all’aperto, in tutta sicurezza, inaugurando questo nuovo spazio con l’esecuzione di due grandi classici come il secondo movimento di Der Tod und das Mädchen (La morte e la fanciulla) di Franz Schubert e Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi”

Protagonista è l’energia dell’Orchestra da Camera Accademia, che ovunque riscuote grande successo di pubblico e critica con Davide Torrente, Sofia Gimelli, Francesca Michelis, Ginevra Bassetti (violino); Carlo Bonicelli, Renato Notaro (viola); Chiara Piazza, Matteo Ferraro (violoncello). Maestro concertatore è Adrian Pinzaru, primo violino del Delian Quartett e docente dell’Accademia di Musica di Pinerolo. Violino solista è la giovanissima Flavia Napolitano, già vincitrice di primi premi assoluti in concorsi nazionali e internazionali”.

Al fine di poter garantire la sicurezza e la salute di tutti, l’accesso al concerto è possibile solo con mascherina chirurgica o Ffp2 e su prenotazione. Sono previsti solo posti a sedere. (Biglietto unico 5€ | 0121321040 | noemi.dagostino@accademiadimusica.it). Prima dell’accesso sarà effettuata, dal personale addetto, la misurazione della temperatura.

Trames nasce dalla collaborazione fra l'Accademia di Musica di Pinerolo, il Comune di Bagnolo Piemonte e la Firad - Diesel Fuel Injection che, per l’occasione, volge verso il territorio bagnolese in cui ha sede il suo assoluto impegno aziendale verso l'innovazione e il miglioramento. “Il desiderio è quello di ampliare i messaggi di ascolto alla musica classica, fondamentale per interpretare in modo positivo la vita, basandosi sulla composizione storica di un’arte senza fine” racconta Enrico Novarino, ceo della FIRAD.

L’attività concertistica dell’Accademia di Musica è realizzata con il contributo di Fondazione Compagnia di San Paolo (Maggior sostenitore), Regione Piemonte, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il contributo e il patrocinio di Città di Pinerolo, con il patrocinio della Città metropolitana di Torino.


LA SCHEDA DEL CONCERTO:

ARCHI
domenica 30 maggio 2021 - h 16.30 - Cortile della Firad - Diesel Fuel Injection

Via Barge, 93 | Bagnolo Piemonte (CN)

Concerto realizzato nell’ambito di  Trames

Orchestra da camera Accademia di Musica

Davide Torrente violino
Sofia Gimelli violino
Francesca Michelis violino
Ginevra Bassetti violino
Carlo Bonicelli viola
Renato Notaro viola
Chiara Piazza violoncello
Matteo Ferraro violoncello

Flavia Napolitano violino solista

Adrian Pinzaru violino Maestro concertatore

Franz Schubert

Der Tod und das Mädchen (La morte e la fanciulla) 

Secondo movimento

Antonio Vivaldi

Le quattro stagioni

In un’atmosfera primaverile che è già musica, l’appuntamento orchestrale propone una fioritura d’eccezione eseguendo melodie arricchite di ornamenti e abbellimenti musicali tipiche del Settecento, sotto l’arco di nuova installazione nel cortile della FIRAD, opera dell’artista Elio Garis dal titolo Truciolo 2020. Il grande talento e l’entusiasmo nell’esecuzione di brani di Schubert e Vivaldi sono quelli dell’Orchestra da Camera Accademia, che ovunque riscuote grande successo di pubblico e critica. Maestro concertatore è Adrian Pinzaru, primo violino del Delian Quartett, spesso ospite come primo violino di spalla e prima viola presso le principali istituzioni orchestrali italiane ed estere, da anni docente dell’Accademia di Musica di Pinerolo. Violino solista è Flavia Napolitano, giovane e talentosa violinista di quattordici anni, vincitrice di concorsi internazionali, esibitasi nello stesso ruolo in sedi prestigiose in Italia e all’estero dall’età di nove anni. Il concerto è parte del cartellone di Trames, un progetto nato dalla collaborazione fra l'Accademia di Musica di Pinerolo e la Firad - Diesel Fuel Injection, a cura di Claudio Fenoglio.

Adrian Pinzaru violino

Nato nel 1974 in Romania, Adrian Pinzaru ha iniziato giovanissimo lo studio del violino a Iaşi presso la Scuola di Musica “O. Băncila” con Calistrat Catargiu e Natalia Epure continuando il suo percorso a Bucarest al Liceo di Musica “G. Enescu”. Nel 1993, grazie a una borsa di studio, si trasferisce in Italia dove, dopo aver studiato presso la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo, consegue il diploma in violino e viola presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino sotto la guida del M. Christine Anderson e M. Davide Zaltron. Nell’arco degli anni si perfeziona con Stefan Gheoghiu, Mariana Sirbu, Dora Schwarzberg, Sadao Harada (Tokyo String Quartet), Franco Rossi (Il Quartetto Italiano), Valentin Berlinsky (Quartetto Borodin) e Milan Skampa (Quartetto Smetana). Dal 1997 al 2006 è stato primo violino del Quartetto Casorati. Dal 2006 è primo violino dello Xenia Ensemble, gruppo che si dedica all’esecuzione della musica contemporanea. Dal 2007 è il primo violino del Delian Quartett con il quale svolge un’intensa attività concertistica internazionale. è regolarmente ospite come solista o camerista presso importanti società concertistiche come: Musikverein Wienn, Konzerthaus Wienn, Berlin Philharmonie, Berlin Konzerthaus, Unione Musicale di Torino, Festival MiTo Settembre Musica, Ludwigsburger Schloßfestspiele, Schlezwig-Holstein Musik Festival, Musikfest Bremen, Festival Internacional de Musica de Espinho, Essen Philarmonie, ecc. collaborando, nel repertorio cameristico, con artisti come Gilles Apap, Measha Brueggergosman, Mario Brunello, Gérard Caussé, José Luis Estellés, Pavel Gililov, Igor Kamenz, Alfredo Perl, Menahem Pressler, Danilo Rossi, Dora Schwarzberg, Giovanni Sollima, Anatol Ugorski e l’attore Bruno Ganz. Ha suonato per varie televisioni e radio come Rai, Radio France, Österreichische Rundfunk (ORF), DR (Danish Radio), Deutschland Funk, HR, SWR, WDR, BR. Incide regolarmente per la casa discografica Oehms Classics, con la quale ha pubblicato, nel 2008, un CD interamente dedicato a Robert Schumann – nominato “CD consigliato del mese” dalla Bayerische Rundfunk – e uno dedicato a Haydn – che ha ricevuto la nomination per Echo Prize 2010. Nel 2013 è stato pubblicato un CD dedicato a Beethoven. Nel 2016 è uscito, in coproduzione con Deutschland Funk, un CD dedicato a Schostakovich e nel 2018, sempre in coproduzione con Deutschland Funk, l’integrale dell’Arte della Fuga di J. S. Bach. è spesso ospite come primo violino di spalla e prima viola presso enti quali: Nordwestdeutsche Philharmonie, Deutsche Kammerphilharmonie Neuss, Gran Teatre de Liceu Barcelona, Stadt Kammerorchester Arpeggione, Ensemble Modern Frankfurt, Orchestra Sinfonica di Murcia, Orchestra Filarmonica di Torino, I Musici Estensi. In parallelo all’impegno concertistico, Adrian Pinzaru svolge anche un’intensa attività didattica. E’ infatti docente presso l’Accademia di Musica di Pinerolo. Dal 2017 è testimonial dell’azienda tedesca, leader mondiale nella fabbricazione di corde per strumenti ad arco, Pirastro. Suona un violino Giovanni Battista Rogeri 1699.

Flavia Napolitano violino

Nata a Madrid nel 2007, inizia lo studio del violino poco prima degli otto anni. Vincitrice di primi premi assoluti in concorsi internazionali si è esibita per la prima volta come violino solista all’età di nove anni, invitata a suonare in Lituania con l’Orchestra Filarmonica di Kaunas il Concerto in La minore di Bach. All’età di undici anni é stata invitata a suonare come violino solista con la Camerata Fontainebleau nell’ambito del 22° Festival Internazionale Elba Isola Musicale d’Europa, nella stessa occasione le è stato assegnato l’”Elba Festival Prize 2018”. 

Si é esibita negli ultimi anni in recital e come violino solista in sedi prestigiose tra cui: Palazzo Vecchio a Firenze, Studio Recital Hall Centre for Fine Arts in Brussels, Conservatorio di Torino, Conservatorio di Piacenza, Conservatorio di Nizza, Castello della Manta e Castello di Masino in occasione delle giornate FAI d’autunno nell’ambito del EstOvest Festival, Real Chiesa di San Lorenzo a Torino, Santa Pelagia a Torino, Palazzo Cattaneo a Cremona, Palazzo Camozzini a Verona, Aula Magna Ospedale di Firenze, Auditorium Pieraccini di Arezzo, Auditorium “Oratorio di San Filippo Neri” a Torino, Festival Paganiniano di Carro. A Torino é stata invitata a partecipare alla XXV edizione della rassegna “Intrecci Musicali” ed al concerto di chiusura della XLVI edizione del Congresso annuale e Assemblea Generale dell’AEC (Association Européenne des Conservatoires, Académies de Musique et Musikhochschulen) in  duo con la pianista Emma Guercio con cui si é esibita anche in un concerto nell’ambito della rassegna “I Concerti della Città di Scandicci”- stagione LXII. All’età di tredici anni si trasferisce a Dresda per proseguire i suoi studi con la celebre violinista e didatta Natasha Prishepenko presso il Landesgymnasium fur Music Carl Maria von Weber, dopo aver studiato presso il Conservatorio G. Verdi di Torino (M.Rosso) e presso l’Accademia di Pinerolo con il Maestro Adrian Pinzaru (Delian Quartet) che la segue dall’inizio del suo percorso musicale. Dall’età di dieci anni ha il privilegio di perfezionarsi con il violinista Sergey Krilov. All’età di undici anni riceve una borsa di studio dall’Accademia Stauffer di Cremona per un corso di perfezionamento con il Maestro Salvatore Accardo. Tra i primi Premi Assoluti più recenti: Concorso Nazionale di Musica da Camera, Milano (categoria fino a venti anni, in duo con la Pianista Emma Guercio), Premio Crescendo Città di Firenze (vincitrice di un primo premio assoluto di categoria e di un primo premio assoluto nella sessione archi nella categoria fino a trenta anni), Val Tidone International Music Competition, Concorso Internazionale Città di Villafranca, Concorso Internazionale Rizzardo Bino (categoria fino a trenta anni per tutti gli strumenti). Dal 2015 al 2018 ha fatto parte del Coro delle Voci Bianche del Teatro Regio di Torino.

Orchestra da camera Accademia di Musica

L’Accademia di Musica ha sempre cercato di coltivare il talento dei propri allievi offrendo sì un livello didattico eccelso, dove l’allievo è al centro del percorso formativo, ma creando anche un ambiente famigliare, stimolante e coinvolgente, dove l’allievo è accolto con la massima attenzione e cura. Il valore artistico, il talento e l’entusiasmo degli allievi dell’Accademia, hanno fatto sì che nascesse spontaneamente il gruppo orchestrale. Il fine comune di tutti coloro che fanno parte del progetto Orchestra è quello di perseguire livelli di eccellenza nella preparazione dei programmi, di creare un gruppo di altissima qualità, di fruire del talento dei singoli membri per ottenere un insieme di assoluto valore artistico. L’attività orchestrale funge da completamento dell’intero percorso di studi che prevede, sicuramente, l’analisi e il perfezionamento del repertorio solistico ma, in questo modo, anche il confronto e l’approfondimento delle esecuzioni d’insieme. La maggior parte dei membri dell’Orchestra (allievi e ex allievi) collabora già con importanti istituzioni, ensemble cameristici ed entità orchestrali (Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra Rai, per citarne solo alcune) e questo certamente offre opportunità di lavoro, di esperienza, di crescita artistica e di confronto con varie e prestigiose realtà musicali, ma l’Orchestra dell’Accademia possiede un valore aggiunto: è sentita come propria e vissuta quindi con entusiasmo, maggiore coinvolgimento e grande dedizione. L’Orchestra ha già al suo attivo concerti che hanno riscosso grande successo di pubblico e critica, e può vantare la presenza e la collaborazione di importanti ospiti quali Riccardo Donati, Giampaolo Pretto, Simone Rubino e Uto Ughi.

BIGLIETTI: 5 €  | PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Al fine di poter garantire la sicurezza e la salute di tutti, l’accesso ai concerti è possibile solo con mascherina chirurgica o Fpp2 e su prenotazione (0121321040 | noemi.dagostino@accademiadimusica.it). Prima dell’accesso alla sala concerti sarà effettuata, dal personale addetto, la misurazione della temperatura. Il concerto si terrà nel pieno rispetto delle norme per il contenimento della pandemia da Covid-19. Sono previsti solo posti a sedere. 


Fonte notizia: http://www.accademiadimusica.it


concerto | musica classica |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Fughe: 9 concerti con ospiti internazionali tra gennaio e maggio a Pinerolo

Fughe: 9 concerti con ospiti internazionali tra gennaio e maggio a Pinerolo
Prende il via con 9 concerti da non perdere la Stagione dell'Accademia di Musica di Pinerolo Prende il via la seconda parte della Stagione concertistica 2021/22 dell’Accademia di Musica di Pinerolo che prosegue con i nove appuntamenti di FUGHE: importanti artisti di fama internazionale e musicisti di grande maturità artistica si alternano in un cartellone capace di spaziare dalla letteratura cameristica al jazz. Fughe inaugura l’ (continua)

Inaugura la Stagione concertistica 2020/21 dell'Accademia di Musica di Pinerolo

Inaugura la Stagione concertistica 2020/21 dell'Accademia di Musica di Pinerolo
Inaugura martedì 13 ottobre in un doppio concerto alle 18: 30 e alle 21:00 con Alexander Lonquich, considerato uno dei musicisti più affascinanti nella sua lettura del Classicismo viennese, di Schubert e del Romanticismo, la Stagione concertistica 2020/21 dell’Accademia di Musica di Pinerolo. L’appuntamento con il primo dei sei concerti di Ouverture, in programma fino a dicembre 2020, è presso la sala concerti di via Giolitti 7 (Accesso con mascherina. Biglietti: 15, 12, 5 €. Prenotazione obbligatoria: 0121321040 |noemi.dagostino@accademiadimusica.it). Inaugura martedì 13 ottobre in un doppio concerto alle 18: 30 e alle 21:00 con Alexander Lonquich, considerato uno dei musicisti più affascinanti nella sua lettura del Classicismo viennese, di Schubert e del Romanticismo, la Stagione concertistica 2020/21 dell’Accademia di Musica di Pinerolo. L’appuntamento con il primo dei sei concerti di Ouverture, in prog (continua)

Musica d'Estate a Bardonecchia 2020

Musica d'Estate a Bardonecchia 2020
I 25 concerti gratuiti di Musica d'Estate a Bardonecchia dal 17 al 31 luglio Sono 25 i concerti di musica classica che animeranno dal 17 al 31 luglio in occasione di Musica d’Estate il centro storico di Bardonecchia (To), comune dichiarato Covid Free. Organizzata dal 1995 dall’Accademia di Musica di Pinerolo, annoverata tra le più rinomate strutture di alta formazione e perfezionamento del paese, la rassegna è a ingresso gratuito e richiama ad ogni edizione migliaia di spe (continua)

Con il grande Benedetto Lupo inaugura il 22 ottobre la Stagione concertistica dell'Accademia di Musica

Con il grande Benedetto Lupo inaugura il 22 ottobre la Stagione concertistica dell'Accademia di Musica
Apre martedì 22 ottobre con il pianista Benedetto Lupo, celebrato dalla critica e dal pubblico di tutto il mondo, il cartellone della Stagione concertistica 2019/20 dell’Accademia di Musica di Pinerolo che con i suoi 16 appuntamenti in programma promette una grande varietà di temi e programmi, con importanti protagonisti della scena musicale mondiale, aprend (continua)

Dopo il Conservatorio la prima Scuola di Specializzazione in Beni Musicali Strumentali

Dopo il Conservatorio la prima Scuola di Specializzazione in Beni Musicali Strumentali
Novità assoluta nel panorama formativo musicale italiano, partirà nell’anno accademico 2019/2020 la prima Scuola di Specializzazione POST LAUREA in Beni Musicali Strumentali - 3° livello di pianoforte solistico, pianoforte solistico nella musica contemporanea, violino, viola, violoncello e chitarra, riconosciuta dal MIUR - Ministero d (continua)