Home > Pubblica amministrazione > VIGILI DEL FUOCO, FP CGIL E UILPA PROCLAMANO LO STATO DI AGITAZIONE IN SICILIA

VIGILI DEL FUOCO, FP CGIL E UILPA PROCLAMANO LO STATO DI AGITAZIONE IN SICILIA

scritto da: Marianna La Barbera | segnala un abuso

VIGILI DEL FUOCO, FP CGIL E UILPA PROCLAMANO LO STATO DI AGITAZIONE IN SICILIA

Le proteste hanno preso il via ufficialmente lo scorso 26 gennaio. La categoria punta il dito contro l'assenza di relazioni sindacali e la delegittimazione, secondo i sindacati, del ruolo dei rappresentanti dei lavoratori da parte della Direzione


In Sicilia ha preso il via la mobilitazione dei Vigili del Fuoco: ad annunciarla sono le sigle Fp Cgil VVF e Uilpa VVF.

Lo stato di agitazione, in realtà, era già stato proclamato lo scorso 26 gennaio, per protestare contro l'assenza di relazioni sindacali e "l' atteggiamento della Direzione volto a delegittimare e svilire il ruolo dei rappresentanti dei lavoratori".

Disagi tutt'altro che risolti, tanto da indurre le due sigle a inviare una nota, tra gli altri, ai vertici nazionali e regionali del Corpo, per sollecitare ancora una volta un cambio di passo e la piena collaborazione tra sindacati e amministrazione, nell'esclusivo interesse del personale.

 "Il 16 febbraio del 2021 - spiegano Massimo Raso e Gianpiero Nuccio, rispettivamente segretari di Fp Cgil VVF e Uilpa VVF Sicilia - sembrava che si fosse chiusa positivamente la controversia con la conciliazione e con l'impegno, da parte del direttore regionale Maurizio Lucia, di mantenere rapporti corretti e proficui di confronto con le organizzazioni sindacali".

"Il 26 aprile scorso, solo dopo un nostro sollecito - aggiungono - si è tenuto un incontro sulle questioni che ci avevano indotto a proclamare lo stato di agitazione: il nostro auspicio era procedere in direzione di una sinergia con l'amministrazione".

"Abbiamo però registrato pessimi segnali a partire dalla conclusione della riunione - affermano - manifestati da una Direzione ostile che non rispondeva alle questioni da noi poste".

Tra esse, figurano la formazione della categoria, con particolare riferimento ai corsi NBCR (Nucleare- Biologico-Chimico-Radiologico) e le problematiche relative alla logistica.

Queste ultime riguardano prioritariamente i moduli abitativi per il personale nella sede di Pantelleria, in considerazione della mancata idoneità, secondo le sigle sindacali, alla vivibilità del personale.

Da tempo i sindacati hanno fatto richiesta di un sopralluogo congiunto con l'amministrazione per verificare le condizioni dei moduli già acquistati : in attesa di una sede definitiva per il personale, occorre una collocazione temporanea per le unità in servizio.

Altre istanze stringenti sono rappresentate dall'assenza di certezze sui tempi di consegna della Palazzina 51 a Palermo dove sarà ospitato il Nucleo Telecomunicazioni, dalle problematiche del Nucleo Elicotteri di Palermo-Boccadifalco e dalla logistica della Sala Operativa Regionale in via Mariano Stabile per garantire salubrità e vivibilità al personale.

Le preoccupazioni dei sindacati si concentrano anche attorno alla carenza di personale presso i Distaccamenti di Palagonia e Marsala, rispettivamente in provincia di Catania e Trapani e alle iniziative da intraprendere a ridosso della stagione estiva.

"Abbiamo bisogno - si legge ancora nella nota congiunta - di una Direzione regionale della Sicilia che risolva le criticità, migliori le condizioni di vita e lavoro del personale e che sia autorevole nell'interlocuzione con il Dipartimento, con gli Enti istituzionali e con la politica, per individuare soluzioni utili e concrete".

"Non serve affatto  - concludono i due segretari - una gestione burocratica che non riconosca il ruolo e la funzione delle organizzazioni sindacali".

FP Cgil e Uilpa Vigili del Fuoco chiedono pertanto l'attivazione delle procedure di legge previste per il raffreddamento dei conflitti a seguito della proclamazione dello stato di agitazione.

Fonte notizia: https://www.siciliaogginotizie.it/2021/05/21/vigili-del-fuocofp-cgil-e-uil-proclamano-lo-stato-di-agitazione-in-sicilia/


Sicilia | mobilitazione | Vigili del Fuoco | Fp Cgil | Uilpa |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

L. Ron Hubbard Umanitario - premi e riconoscimenti


VIGILI DEL FUOCO IN PIAZZA A ROMA IL PROSSIMO 22 LUGLIO, ALFONSO FARRUGGIA E GIANPIERO NUCCIO (UILPA): “DAL GOVERNO UNA MANCIA IRRISORIA, CATEGORIA UMILIATA E SEMPRE PIÙ POVERA”


RIPARTE LO STATO DI AGITAZIONE DEL PERSONALE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE, ANCHE IN SICILIA DIPENDENTI PRONTI ALLA MOBILITAZIONE


Misure di tutela anti Covid 19, Fp Cgil e Uilpa di Palermo scrivono ai presidenti di Tribunale e Corte d'Appello. “Il rientro del personale negli uffici avvenga in sicurezza: non ci sembra sia così”.


NAPOLI CITTÀ DELLA CONVERSAZIONE


Mariglianella: Pergamena dell’Amministrazione Comunale al mariglianellese Nicola Ricci, nuovo Segretario Generale Regionale CGIL Campania.


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

A CAMPOREALE UN CONVEGNO DEDICATO ALLA RIPRESA ECONOMICA IN SICILIA DOPO LA PANDEMIA. TRA I RELATORI, IL FILOSOFO DIEGO FUSARO

A CAMPOREALE UN CONVEGNO DEDICATO  ALLA RIPRESA ECONOMICA IN SICILIA DOPO LA PANDEMIA. TRA I RELATORI, IL FILOSOFO DIEGO FUSARO
L’ evento è organizzato dal Movimento “Terra è Vita” e prevede la partecipazione di esperti e professionisti, che si confronteranno sui temi previsti, dall’angolo visuale delle loro diverse competenze I futuri scenari produttivi post Covid-19 in Sicilia, le prospettive di ripresa all’orizzonte per l’isola già in affanno economico e il ruolo che lo Statuto Autonomo può rivestire per superare la crisi in atto.Questi gli argomenti al centro dell’incontro che si terrà a Camporeale, in provincia di Palermo, il 2 agosto a partire dalle 18:30 presso le Fattorie Azzolino.L’ eve (continua)

L’ACQUA : UN DIRITTO INALIENABILE O UNA MERCE? ASSEMBLEA PUBBLICA DI ITALEXIT A ENNA ALTA

L’ACQUA : UN DIRITTO INALIENABILE O UNA MERCE? ASSEMBLEA PUBBLICA DI ITALEXIT A ENNA ALTA
I lavori saranno moderati da Erika Bengasi del direttivo di Italexit della provincia di Enna, e vedranno gli interventi e i contributi dei dirigenti del partito e di alcuni tecnici "Acqua: un bene comune tra gestione privata e servizio pubblico": è il tema dell'incontro con i cittadini che si terrà domenica 1 agosto in piazza San Francesco, a Enna, a partire dalle 18:30.L'evento è organizzato da Italexit. No Europa per l'Italia (www.italexit.it) il partito fondato dal senatore Gianluigi Paragone, delle province di Enna e Caltanissetta. Al centro dell'iniziativa, l'anal (continua)

NO ALLA SANATORIA DEGLI IMMOBILI ENTRO 150 METRI DALLA COSTA, I GEOMETRI PALERMITANI : "SALVARE LE ATTIVITÀ RICETTIVE"

NO ALLA SANATORIA DEGLI IMMOBILI ENTRO 150 METRI DALLA COSTA, I GEOMETRI PALERMITANI :
"La loro eventuale demolizione - spiega il presidente del Collegio di Palermo Carmelo Garofalo - si tradurrebbe nella perdita di posti di lavoro e non riteniamo sia il caso di creare ulteriori disagi alle attività turistiche già in affanno". Sulla recente bocciatura all'ARS, dell'emendamento che prevedeva la sanatoria degli immobili abusivi costruiti entro centocinquanta metri dalla costa prima del 1983, si registra l'intervento del presidente del Collegio dei Geometri e Geometri laureati della provincia di Palermo Carmelo Garofalo che, già nei mesi scorsi, aveva sottolineato l'alto numero di richieste di condono ancora pendenti (continua)

SALDI ESTIVI, A PALERMO SPESI IN MEDIA CENTO EURO A FAMIGLIA

SALDI ESTIVI, A PALERMO SPESI IN MEDIA CENTO EURO A FAMIGLIA
Secondo la CIDEC, sarebbero in atto piccoli segnali di ripresa, "ma occorre intervenire sul sistema dei ristori per ridare fiato all'economia" É trascorso un mese dall' avvio ufficiale degli sconti in Sicilia e la Confederazione Italiana Esercenti Commercianti di Palermo traccia il consueto bilancio sull'andazzo degli acquisti.Un consuntivo che, nell'estate 2021, tiene conto delle specificità del periodo in corso, a partire dall'emergenza sanitaria non ancora superata.Malgrado la chiusura di molte attività e il fermo per i negozi d (continua)

"FIORI DI ZAGARA", DAL 23 LUGLIO AL 29 AGOSTO LA FIERA DELLA CIDEC SUL LUNGOMARE DI ISOLA DELLE FEMMINE


"L'evento - spiega il presidente provinciale di Palermo Salvatore Bivona - rappresenta anche una vetrina imperdibile per i migliori prodotti gastronomici del territorio". Eccellenze siciliane protagoniste della manifestazione estiva a cura della Confederazione Italiana Esercenti Commercianti di Palermo, in programma a Isola delle Femmine dal 23 luglio al 29 agosto.La fiera, dal titolo "Fiori di Zagara", è organizzata in collaborazione con l'associazione "Balarm" che aderisce alla CIDEC e il Comune di Isola delle Femmine. Venticinque casette di legno montate su (continua)