Home > Informatica > I controlli di SQL Catcher per SQL Server: avvisi e notifiche importanti

I controlli di SQL Catcher per SQL Server: avvisi e notifiche importanti

scritto da: Datamaze | segnala un abuso

I controlli di SQL Catcher per SQL Server: avvisi e notifiche importanti

Questo articolo di approfondimento su SQL Catcher analizza in dettaglio i controlli relativi ad avvisi e notifiche importanti. Si tratta di una categoria piuttosto generica che racchiude tutta una serie di controlli che non possono essere catalogati in una categoria specifica, ma che rappresentano comunque delle informazioni estremamente utili e che volevamo assolutamente comunicare all置tente.


Questo articolo di approfondimento su SQL Catcher analizza in dettaglio i controlli relativi ad avvisi e notifiche importanti.
Si tratta di una categoria piuttosto generica che racchiude tutta una serie di controlli che non possono essere catalogati in una categoria specifica, ma che rappresentano comunque delle informazioni estremamente utili e che volevamo assolutamente comunicare all置tente.

Vediamo nel dettaglio i vari controlli eseguiti.

Controllo ultimo riavvio dell段stanza SQL Server

Avvisiamo l置tente se ci risulta un riavvio dell段stanza nelle ultime 24 ore. Chiaramente questo evento non rappresenta un problema se il riavvio dell段stanza motivato (sono stati fatti degli update o dei cambi di configurazione che necessitavano di un riavvio per essere effettivi, una manutenzione programmata, eccetera). 

Tuttavia ci capita spesso di vedere utenti che quando SQL Server ha dei problemi di performance o altre motivazioni cercano di risolvere il problema con il classico riavvio dell段stanza. Questa non una buona pratica in quanto un riavvio dell段stanza porta con se tutta una serie di conseguenze: lo svuotamento del Buffer Pool dove SQL Server registra tutte le pagine dati che sono state lette da disco, uno svuotamento del Plane Cache dove vengono registrati i piani di esecuzione delle query che SLQ Server utilizza per rendere pi veloci le esecuzioni delle query stesse (obbligando SQL Server per ogni nuova esecuzione di query dopo il riavvio di andare a riscrivere fisicamente il piano di esecuzione nella cache), eccetera.

Controllo spazio su disco

Per tutti i dischi su cui sono salvati i file dei database verifichiamo lo spazio libero rimasto. Avvisiamo se lo spazio libero su disco inferiore del 20% dello spazio totale (prima soglia di avviso) e quando inferiore del 10% (seconda soglia di avviso).

Controllo tempi di latenza dei dischi

Per tutti i dischi su cui sono salvati i file dei database verifichiamo i tempi di latenza in scrittura e in lettura. Avvisiamo se tali tempi sono superiori a 40ns, soglia oltre la quale vale la pena tenere monitorato la situazione per eventuali problemi di performance.

Controllo stato dei database

Con questo controllo riportiamo il numero di eventuali database che hanno cambiato stato (online/offline) rispetto al controllo precedente. Nella sezione database, di conseguenza, si vedr il nome dei database che hanno cambiato stato.

Controllo stato del servizio SQL Agent

Il servizio SQL Agent non disponibile nella versione Express di SQL Server (oltre ad altre limitazioni che la versione Express porta con s). Essendo il servizio SQL Agent un servizio fondamentale, avvisiamo l置tente se vediamo che tale servizio disabilitato. Pu infatti succedere che, in seguito a qualche riavvio o aggiornamento dell段stanza o a qualche operazione accidentale (soprattutto se SQL Server Agent impostato con riavvio manuale), il servizio rimanga accidentalmente spento compromettendo l弾secuzione di tutte le attivit schedulate in background.

Controllo log di SQL Server

Al momento avvisiamo se nel log di SQL Server si evidenziano dei login all段stanza falliti oppure se il database tempdb sta assumendo dimensioni anomale. Nel caso in cui il file di log sia piuttosto corposo consigliamo al cliente di fare delle verifiche manuali sul file di log stesso per ispezionare eventuali errori importanti.

Controllo cambi di configurazione a livello di istanza

Avvisiamo l置tente se sono avvenute delle modifiche a livello di istanza rispetto al controllo precedente. In particolare, segnaliamo variazioni inerenti i seguenti parametri di configurazione.


Fonte notizia: https://www.datamaze.it/blogs/post/i-controlli-di-sql-catcher-avvisi-e-notifiche-importanti


database | SQL Server | Microsoft |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La nuova frontiera del monitoraggio di SQL Server con SQL Catcher


HP lancia nuove piattaforme e soluzioni Compute per carichi di lavoro data-intensive


I controlli di SQL Catcher per SQL Server: attivit schedulate


Soluzioni anti "network downtime" - la ricetta di KEMP Technologies


Il Server Load balancer, le PMI e il canale


Server 19 scarica il catalogo ON LINE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Database problematici: aspettare il blocco oppure intervenire in anticipo per prevenire?

Database problematici: aspettare il blocco oppure intervenire in anticipo per prevenire?
A fronte di diversi anni di esperienza in database administration, se ci guardiamo alle spalle e proviamo ad analizzare le principali motivazioni per cui un cliente ci contatta, possiamo facilmente riscontrare delle costanti che si ripetono nel tempo. Si tratta quindi di un弾mergenza immediata e prioritaria e il cliente ci contatta ansioso perch ha estremo bisogno di far ripartire l段ntera infrastruttura. Molto spesso la situazione pu essere facilmente ripristinata con interventi specifici, mentre altre volte la situazione pu non essere cos facilmente risolvibile e quindi portare a delle perdite importanti di dati. Esempi tipici possono ess (continua)

Power BI: costi e licenze

Power BI: costi e licenze
Continua la nostra panoramica: dopo aver visto cos' e a cosa serve Power BI, ecco un approfondimento sui costi e le licenze del software Microsoft per la Business Intelligence. Continua la nostra panoramica: dopo aver visto cos' e a cosa serve Power BI, ecco un approfondimento sui costi e le licenze del software Microsoft per la Business Intelligence.Le licenze di Power BIMicrosoft offre tre tipi di licenze per Power BI: gratuite, Pro e Premium. Il tipo di licenza determinato dalla posizione in cui viene archiviato il contenuto, dal modo in cui l置tente interagis (continua)

Che cos' Power BI di Microsoft

Che cos' Power BI di Microsoft
Power BI una raccolta di strumenti di Business Intelligence realizzata da Microsoft. Lo scopo della soluzione permette di generare report per l誕nalisi dei dati aziendali a supporto dei processi decisionali. Cos定 Power BI?Power BI una raccolta di strumenti di Business Intelligence realizzata da Microsoft. Lo scopo della soluzione permette di generare report per l誕nalisi dei dati aziendali a supporto dei processi decisionali. Viene definita raccolta di strumenti perch gli elementi principali che compongono Power BI sono tre:Power BI Desktop: si tratta dell'applicazione desktop, scarica (continua)

Il cloud sicuro? Come funziona per i database aziendali?

Il cloud  sicuro? Come funziona per i database aziendali?
Molte aziende credono che spostare i propri database nel cloud significhi meno sicurezza e perdita di controllo dei propri dati, ma davvero cos? Il cloud sicuro? Come funziona per i database aziendali?Il cloud continua a far parlare di s, con un mercato sempre in crescita. Sono per ancora molte le aziende restie ad effettuare la migrazione dei propri database su un servizio cloud, in quanto viene percepita una scarsa sicurezza e una perdita di controllo sui propri dati con questo passaggio.Cerchiamo di capire cosa c定 di vero in q (continua)

I controlli di SQL Catcher per SQL Server: attivit schedulate

I controlli di SQL Catcher per SQL Server: attivit schedulate
Continuiamo la nostra rassegna sui controlli che vengono eseguiti da SQL Catcher con un approfondimento sui controlli a livello di attivit schedulate. In un段stanza SQL Server possibile impostare e schedulare tutta una serie di attivit che devono essere eseguite in background in modo automatico per adempiere alle necessit aziendali.Basti pensare ai piani di manutenzione di SQL Server, attraverso i quali possibile eseguire in modo programmatico operazioni di backup, deframmentazione indici, controlli di integrit dei dati e quant誕ltro.Oppu (continua)