Home > Economia e Finanza > Valore della sterlina britannica chiuse un mese di giugno fiacco, dopo il meeting Boe

Valore della sterlina britannica chiuse un mese di giugno fiacco, dopo il meeting Boe

scritto da: Elleny | segnala un abuso


Gli ultimi giorni sono stati relativamente tranquilli per il valore della sterlina britannica, nonostante l'importantissimo appuntamento con il meeting della Bank of England. Niente di paragonabile, quindi, rispetto alle fluttuazioni sperimentate dal dollaro dopo l'ultimo meeting della Federal Reserve.

Come si evolve il valore della sterlina britannica

sterlinaEppure c'era molta attesa attorno all'esito della riunione della Banca d'Inghilterra, perché si voleva capire se avrebbe seguito l'approccio più hawkish della FED (che avrebbe spinto il valore della sterlina) oppure no. Alla fine ha prevalso questo ultimo orientamento.
La Bank of England ha confermato l'attuale politica monetaria, lasciando il tasso di interesse allo 0,1%, e mantenendo invariato il programma di acquisto titoli. I responsabili politici del Regno Unito hanno messo in guardia contro un 'inasprimento prematuro' della politica, fino a quando non ci saranno progressi significativi verso il PIL e gli obiettivi di inflazione.

In questo modo, le aspettative "Hawkish" del mercato sono state stemperate, visto che adesso il mercato si aspetta un aumento del tasso chiave di metà 2022.
La BoE ha assunto un approccio wait-and-see.

Nessuna paura dell'alta inflazione

Tuttavia c'è un elemento che accomuna il regolatore britannico somigliano in certi modi a quelle della FED. Entrambi ritengono infatti che l'ondata di inflazione sia un fenomeno temporaneo, che non richiede un intervento drastico da parte delle autorità monetarie.
A tal proposito, va anche evidenziato che Andy Haldane, capo economista della Bank of England, ritiene che l'economia britannica può affrontare una violazione del target del 2% per un periodo più lungo del previsto.

Questo aspetto è tenuto molto in considerazione dagli analisti dei broker forex italiani autorizzati.
 

Riflessi sulla sterlina britannica

La situazione attuale ha influenzato negativamente le dinamiche della valuta del Regno unito. Il valore della sterlina infatti è sceso, dopo la riunione del regolatore, di oltre 500 punti.
Ciò ha permesso agli "orsi" su GBP di approfittare, sebbene in modo temporaneo.
Secondo i calcoli preliminari, è possibile uno scenario "ribassista" in caso di ripartizione di un livello di supporto significativo di 1,3866. Inoltre può essere interessante studiare il suo andamento tramite le elliott wave onde di trading.

Il valore della sterlina britannica è sceso di circa il 2% durante questo mese di giugno, realizzando così il suo mese peggiore da settembre.
Bisogna però considerare che nel quadro generale si va instaurando anche il Covid. La nuova variante Delta sta colpendo in modo pesante il Regno Unito, che negli ultimi giorni ha registrato un volume di contagi come non si vedevano da mesi.

sterlina | bank of england | broker forex italiani | elliott wave |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Sterlina, futuro in bilico in relazione ai negoziati sulla Brexit


Sterlina britannica in volo dopo l'intesa sulla Brexit


Inflazione su grazie alle sterlina, ecco il giochetto della Banca d'Inghilterra


Sterlina britannica di nuovo debole. Due appuntamenti chiave domani


Sterlina, balzo nel Forex dopo le voci sui negoziati


Brexit e sterlina legate a filo doppio. Scenari in bilico per la GB


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Mercato dell'auto, l'Europa ha vissuto un altro anno flop

Se consideriamo i diversi principali Paesi dell'Unione Europea, l'unica che può sorridere è l'Italia, dov'è stato registrato un aumento del 5,5% In Europa il mercato dell'auto continua a vivere una situazione problematica. La crisi pandemica e la carenza di semiconduttori che blocca i processi produttivi, hanno innescato una nuova frenata nell'Europa occidentale.I numeri negativi del mercato dell'autoIl mercato che raggruppa i paesi della UE, il Regno Unito e l'Efta hanno infatti chiuso l'anno 2021 con un bilancio nuovamente negativo. In b (continua)

Miliardi che vanno in fumo nelle Borsa, penalizzate dalle minute della FED

La diffusione dei verbali dell'ultimo meeting di politica monetaria della FED hanno affossato le Borse. La banca centrale americana si è rivelata più falco del previsto, preannunciando non solo delle strette monetarie ma anche la riduzione del bilancio da 8.800 miliardi di dollari. Dopo il netto calo di Wall Street avvenuto ieri e quello delle piazze asiatiche arrivato nelle prime ore di questa g (continua)

Investimenti, i mercati azionari viaggiano in moderata salita

Giornata di acquisti sui mercati azionari del Vecchio Continente. Anche se comunque si è trattato di sessioni blande, perché il clima vacanziero ha prodotto volumi bassi di investimenti e neppure dal calendario economico arrivavano grandi spunti. Pesa anche la chiusura di Londra, oggi e domani. Nel mondo sono rimaste chiuse anche la Borsa di Hong Kong e quella australiana. A dare una piccola spin (continua)

Fallimento, per Evergrande la srtada sembra ormai tracciata

Evergrande, l’agenzia di rating Fitch ufficializza il default. Pechino lavora per scongiurare un effetto dominoLa crisi del colosso cinese Evergrande è sempre più profonda. Quasi definitiva. Siamo infatti sull'orlo del fallimento, come ha sancito l'agenzia di rating Fitch declassando ulteriormente la società immobiliare del Dragone (e delle sue sussidiarie Hengda Real Estate e Tianji Holding).Ever (continua)

Svalutazione, la Lira precipita ancora e la CBRT deve intervenire

La banca centrale della Turchia è stata costretta ancora una volta a intervenire con urgenza, per tamponare la svalutazione della moneta nazionale. Alla quale, sia chiaro, ha contribuito in modo diretto e notevole.Come procede la svalutazione della LiraI fatti. Tra martedì e mercoledì la Lira ha proseguito lungo il percorso ormai durevole di svalutazione, toccando e poi aggiornando il nuovo minimo (continua)