Home > Scuola e Università > Nasce il Madonie Living Lab, uno spazio di lavoro community-operated. La sede a Petralia Sottana

Nasce il Madonie Living Lab, uno spazio di lavoro community-operated. La sede a Petralia Sottana

scritto da: LOsservatorio | segnala un abuso

Nasce il Madonie Living Lab, uno spazio di lavoro community-operated. La sede a Petralia Sottana

Al via la progettazione esecutiva che sarà realizzata da Push e Avanzi tra processi creativi, reti sociali e opportunità per nuove iniziative economiche e culturali nelle Madonie.


Il raggruppamento costituito da PUSH (Palermo) e Avanzi (Milano) si aggiudica la gara per la progettazione esecutiva del Madonie Living Lab (MaLL) e la successiva realizzazione e gestione del programma di lavoro correlato, in partenariato con l’I.S.I.S. “Giuseppe Salerno” di Gangi, nella qualità di soggetto capofila della Rete Scolastica delle Madonie.

Il MaLL nasce come consolidamento di una rete territoriale di relazioni sviluppata nell’ambito dei processi di orientamento e di partecipazione che hanno condotto alla formulazione della Strategia dell’Area Interna “Madonie resilienti: laboratorio di futuro” per la sperimentazione prototipale della Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) in Sicilia.

“Con il MALL “ Madonie Living Lab” di alto livello innovativo – affermano il presidente dell’Unione Madonie Pietro Macaluso e l’assessore Daniela Fiandaca - si completa il cerchio cominciato con le azioni SNAI rivolte alla Scuola per il miglioramento delle competenze chiave di apprendimento, anch’esse in fase di attuazione. Si offre così ai giovani un spazio aggregativo e luogo di elaborazione creativa guidato da partenariato innovativo. Finalmente la Strategia diventa realtà e i giovani sono al centro.”

Un punto di incontro, di creazione, di condivisione, uno spazio di lavoro community-operated. In tal senso MaLL vuole essere un luogo di aggregazione che faciliterà l’utilizzo delle risorse locali, la comunicazione e la progettualità fra le strutture orientate alla promozione del capitale umano presenti sul territorio, ponendole in connessione con un network anche internazionale e incentivandone le sinergie, grazie anche alle tecnologie avanzate. Sulla base di queste attività si crea l’ecosistema aperto e centrato sull’utente del Living Lab.

Il gruppo si occuperà, nei prossimi tre anni, di definire, coinvolgendo la comunità locale, i servizi che saranno ospitati all’interno del MaLL, grazie anche alla collaborazione dello studio di Architettura AM3 per la progettazione degli spazi e dell’Architetto Roberto Corbia per la creazione di un database di comunità e la facilitazione di processi di progettazione partecipata. Il MaLL, che troverà la sua sede operativa presso i locali dell’Ex Scuola Media di Petralia Sottana, nasce come spazio "smart" orientato soprattutto al ruolo del capitale umano, sociale e relazionale ed al riconoscimento del capitale naturale come fattore essenziale di crescita.

“Il Mall è una straordinaria occasione, mai conosciuta nel nostro territorio, per far crescere e realizzare idee di imprese innovative nel solco degli obiettivi strategici contenuti nel documento finale di strategia della nostra area interna. La scuola – afferma il Dirigente Scolastico dell’ISIS di Gangi e presidente della rete scolastica madonie RESMA Ignazio Sauro - non può sottrarsi a questo processo di rigenerazione per quanto difficile esso si presenti: faremo ciò che è necessario per contribuire a dare una speranza concreta di vita e di futuro alle comunità interessate dal progetto Madonie resilienti.”

Nei prossimi mesi sarà messo in atto un processo di progettazione partecipata che coinvolgerà gli attori del territorio e permetterà di individuare i soggetti che sigleranno l’accordo per la costituzione della Quadrupla Elica, un modello d’innovazione che si basa sul coinvolgimento dei principali stakeholders afferenti alle aree della Pubblica Amministrazione, dell’Impresa, della Ricerca e della Società Civile. 

Madonie | Petralia Sottana | Living Lab | Unione Madonie |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il GAL Madonie modello di sviluppo da applicare in Albania


Madonie Living Lab, al via la ricerca di nuovo partner tra le aziende e le organizzazioni del terzo settore.


Settimana del Pianeta Terra – Convegno a Petralia Sottana


Dimensionamento Scolastico, l’Unione Madonie presenta atto di intervento ad Adiuvandum per salvare l’I.C. 21 Marzo di Petralia Sottana.


PETRALIA SOPRANA. LA NOTTE ROMANTICA IN UNO DEI BORGHI PIU’ BELLI D’ITALIA


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

AGROALIMENTARE, NASCE LA CONSULTA DEI DISTRETTI DEL CIBO.

AGROALIMENTARE, NASCE LA CONSULTA DEI DISTRETTI DEL CIBO.
Tra i distretti aderenti anche quello delle “Filiere e dei Territori di Sicilia in Rete” del quale fa parte il GAL Madonie. Nasce la Consulta dei Distretti del Cibo per affrontare tutti assieme la sfida della transizione verso un sistema Agroalimentare sostenibile del nostro Paese.La sottoscrizione dello Statuto della Consulta dei Distretti del Cibo è avvenuta giovedì scorso alla presenza del Ministro Stefano Patuanelli presso il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali. Al tavolo si sono riu (continua)

Ecomuseo madonie, le comunità chiamate a descrivere la propria identità culturale

Ecomuseo madonie, le comunità chiamate a descrivere la propria identità culturale
Il progetto finanziato all’Unione Madonie tende a rafforzare l’omogeneità culturale, geografica e paesaggistica, del territorio coinvolto. Arrivano 15 mila euro per l’Ecomuseo Madonie. La somma è destinata all’individuazione, con il supporto delle comunità, degli elementi materiali ed immateriali attorno ai quali ogni comunità interessata si riconosce e si ritrova. L’Ecomuseo, infatti, è una forma museale che mira a conservare, comunicare e rinnovare l’identità culturale di un piccolo territorio. L’avvenuto finanziamento del pr (continua)

Francesco Migliazzo nominato vice presidente regionale della Rete Rurale Siciliana

Francesco Migliazzo nominato vice presidente regionale della Rete Rurale Siciliana
Si è tenuto stamani il Consiglio direttivo della Rete Rurale Siciliana, l’Associazione dei GAL attualmente operanti in Sicilia, nell’ambito della Programmazione 2014-2022, per assegnare le nuove deleghe di Presidente, Vice Presidente e Segretario.Dopo l’elezione di Francesco Paolo Migliazzo, sindaco di Gangi, come nuovo Presidente del GAL ISC MADONIE, i GAL della Sicilia occidentale, riunitis (continua)

Le Madonie partecipano all’elaborazione del Piano Strategico della città di Palermo

Le Madonie partecipano all’elaborazione del Piano Strategico della città di Palermo
La città metropolitana non deve essere solamente un punto di approdo ma anche di ripartenza. Le Madonie contribuiscono all’elaborazione del Piano Strategico della Città Metropolitana di Palermo. Lo scorso mese di luglio è iniziato il processo di elaborazione del Piano Strategico del capoluogo il cui percorso, elaborato da società specializzate, prevedeva anche un confronto con gli stakeholder del territorio al fine di determinare gli obiettivi da raggiungere e i progetti concreti da (continua)

L’Unione Madonie tra i beneficiari di una borsa di studio per “dottorati comunali”.

L’Unione Madonie tra i beneficiari di una borsa di studio per “dottorati comunali”.
Il dottorato è stato attivato con l’Università di Camerino e mira a promuovere la ricchezza del territorio e delle comunità locali valorizzando le risorse naturali e culturali. Le candidature entro il prossimo 4 novembre Finanziata una borsa di studio per “dottorati comunali” all’Unione Madonie. Il Bando, indetto in via sperimentale dall’Agenzia per la coesione territoriale, era rivolto ai comuni presenti nelle aree interne, anche in forma associata, individuate ai sensi della “Strategia Nazionale delle aree interne” (SNAI).Il Dottorato dell’Unione Madonie è stato attivato con l’Università di Camerino e si s (continua)