Home > Altro > Mercato dell'auto, l'Europa ha vissuto un altro anno flop

Mercato dell'auto, l'Europa ha vissuto un altro anno flop

scritto da: Elleny | segnala un abuso

Se consideriamo i diversi principali Paesi dell'Unione Europea, l'unica che può sorridere è l'Italia, dov'è stato registrato un aumento del 5,5%


In Europa il mercato dell'auto continua a vivere una situazione problematica. La crisi pandemica e la carenza di semiconduttori che blocca i processi produttivi, hanno innescato una nuova frenata nell'Europa occidentale.

I numeri negativi del mercato dell'auto

Il mercato che raggruppa i paesi della UE, il Regno Unito e l'Efta hanno infatti chiuso l'anno 2021 con un bilancio nuovamente negativo. In base ai dati forniti da Acea (l'Associazione dei costruttori europei) non si è arrivati alla soglia dei 12 milioni di auto nuove immatricolate. Ci si è fermati infatti a 11.774.885, il che significa l'1.5% in meno rispetto all'anno precedente (quando furono 11.958.116).

Dicembre pessimo

mercato autoAncora più marcata è la flessione che è stata registrata a dicembre, che segna meno 21,7% (950.218 immatricolazioni). Diventa così il sesto mese consecutivo che si chiude in territorio negativo per il mercato dell'auto. A dicembre peraltro il crollo del mercato ha riguardato l'intera regione europea. In tutti i PAesi si è infatti registrata uan flessione in doppia cifra, compresi i quattro principali mercati.

Se sull'intero anno la flessione del mercato dell'auto è stata più contenuta, lo si deve al fatto che nei mesi iniziali è stata registrata una crescita dell'1,5% a 11,7 milioni. Resta il fatto che chi ha investito nei titoli del settore (oppure ha agito da copy trader opzioni binarie), ha vissuto un anno negativo.

Italia in crescita, Volkswagen leader

Se consideriamo i diversi principali Paesi dell'Unione Europea, l'unica che può sorridere è l'Italia, dov'è stato registrato un aumento del 5,5%. Spagna e Francia hanno segnato una crescita minima, mentre sul dato finale del mercato dell'auto UE pesa il dato notevolmente negativo della Germania, in flessione del 10,1%.
A livello di singoli marchi, il gruppo Volkswagen si conferma leader in Europa. Alle sue spalle c'è Stellantis, che nel 2021 ha immatricolato in Europa 2.378.979 auto, l'1,6% in meno del 2020.

Annotazione: se si vuole investire nei titoli del mercato dell'auto, occorre scegliere prima se rivolgersi a un broker stp ecn (differenze).

Corre il mercato del lusso

Da segnalare un dato in controtendenza, ossia quello delle auto di lusso. Questo segmento del mercato dell'auto ha infatti registrato livelli record di vendite. Marchi famosi come Rolls Royce, Bentley, Porsche e BMW hanno realizzato profitti che sono andati oltre le più rosee aspettative.

A spingere il settore sono state le decisioni dei produttori, che hanno dirottato verso le auto di lusso i pochi chip a disposizione, garantendosi così i maggiori margini dovuti alla vendita di questo tipo di automobili. Una spinta è giunta anche dall'ampliamento della platea dei clienti, soprattutto nell'ambito delle fasce di età più giovani. Probabilmente sono stati spinti verso questo tipo di modelli, approfittando della maggiore disponibilità dei auto più care.

mercato | auto | broker stp ecn | copy trader opzioni binarie |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Banca Centrale USA, Powell confermato alla guida della Federal Reserve

La Banca Centrale statunitense nel corso del meeting di marzo ha alzato il costo del denaro di un quarto di punto Come era ampiamente prevedibile, la Banca Centrale Americana avrà per un altro ho mandato al timone Jerome Powell. Il Senato federale ha infatti confermato il numero uno della Fed, con un forte slancio bipartisan. I voti infatti sono stati 80 favorevoli contro 19 contrari.Ancora alla guida della banca centraleScelto una prima volta da Donald Trump per guidare la Fed, il 69enne Powell ha lavorato c (continua)

Profitti raddoppiati malgrado la carenza di chip e la guerra in Ucraina volkswagen può brindare

La situazione del mercato dell'auto rimane molto incerta a causa principalmente della carenza di semiconduttori e delle conseguenze del conflitto in Ucraina. Nonostante questo Volkswagen è riuscito a raddoppiare i propri profitti nel primo trimestre.Volkswagen vendite e profittiIl colosso automobilistico tedesco quotato sull'indice DAX 40 è una delle società che ha alzato il velo sui conti del pri (continua)

Mercati finanziari timorosi ma intanto il dollaro vola

Gli investitori digeriscono il rischio di frenata dell'economia cinese e le mosse preannunciate dalla Federal Reserve Mercati finanziari timorosi ma intanto il dollaro vola L'umore degli investitori è decisamente cambiato negli ultimi giorni. Sui mercati finanziari già da qualche giorno si è abbattuto l'uragano Powell, che con le sue dichiarazioni ha preannunciato una svolta molto aggressiva da parte della Federal Reserve. Ma pesano enormemente anche i timori riguardo alla frenata cinese.Lo scenario sui mercati (continua)

Investitori nei prossimi giorni gli eventi clou saranno le elezioni in Francia e la BCE

La settimana che ci aspetta sarà molto interessante, soprattutto per due motivi. Gli investitori attendono novità dalla Francia, dove sono in corso le elezioni presidenziali. E aspettano notizie da Bruxelles, dove si riunisce in meeting la Banca Centrale Europea. Chiaramente sullo sfondo ci sono le notizie che giungono dal fronte della guerra, che resta il primo driver dei mercati.Gli eventi chia (continua)

Pagamento del gas in Rubli: Putin riceve lo stop anche dal fronte interno

La provocatoria mossa di Putin contro l'occidente, ha segnato il primo momento in cui qualcuno all'interno del Cremlino gli ha dovuto dire la verità. L'idea di pretendere il pagamento del gas in rubli non è praticabile. Gliel'hanno detto, ed è la prima volta che il dittatore russo si è trovato di fronte a un'opposizione interna. Che però ha avuto la meglio, tanto che Putin ha dovuto guadagnare te (continua)