Home > Esteri > Il Marocco si lancia nella produzione di vaccini

Il Marocco si lancia nella produzione di vaccini

scritto da: FLM | segnala un abuso

Il Marocco si lancia nella produzione di vaccini

il Sovrano del Marocco ha presieduto la cerimonia di firma dell'accordo di investimento per la costruzione dell'unità produttiva per i vaccini anti-Covid 19 e altri vaccini nella città di Benslimane, e poi è stato firmato da diversi Ministri marocchini, e dal presidente di Sensyo Pharmatech, dal governatore della provincia di Benslimane e da altre ente istituzionali.


Secondo la media, il Re Mohammed VI ha presieduto, giovedi27 gennaio 2022, nella provincia di Benslimane situata nella regione di di Casablanca Settat, la cerimonia di avvio dei lavori per la costruzione di uno stabilimento produttivo di vaccini anti Covid 19 e altri vaccini, una strutturazione progetto che, a lungo termine, contribuirà ad assicurare la sovranità vaccinale del Regno e del continente africano nel suo insieme.

In questo importante giorno, il Sovrano del Marocco ha presieduto la cerimonia di firma dell'accordo di investimento per la costruzione dell'unità produttiva per i vaccini anti-Covid 19 e altri vaccini nella città di Benslimane, e poi è stato firmato da diversi Ministri marocchini, e dal presidente di Sensyo Pharmatech, dal governatore della provincia di Benslimane e da altre ente istituzionali.

Questo progetto consiste nella creazione di un impianto per la produzione di cacini e siringhe anti Covid 19 e altri vaccini, con tre linee industriali, la cui capacità produttiva combinata raggiungerà i 116 milioni di unità nel 2024. queste linee saranno dedicate alla produzione di siringhe preriempite, fiale di liquidi e fiale liofilizzate, l'investimento previsto è di circa 200 milioni di euro della produzione dei lotti di prova è previsto per il 30 luglio 2022.

Vale la pena menzionare che questo progetto è un frutto di un partenariato pubblico-privato, e in particolare del supporto di uno dei leader mondiali nelle biotecnologie e nell'industria del Fill and Finish, la società svedese Recipharm, quindi questo progetto garantirà l'autosufficienza del Reno in termini di vaccini e per rendere il Paese una piattaforma biotecnologica leader su scala del continente africano e del mondo nel settore Fill and Finish chiamato Sensyo Pharmatech, l'unità industriale, la più grande piattaforma per capacità di vaccini Fill and Finish in Africa, alla fine diventerà una delle prime cinque al mondo.

Tuttavia, questa unità industriale si inserisce nella visione intesa a posizionare il Regno come hub biotecnologico essenziale in Africa e nel mondo, in grado di garantire le esigenze sanitarie del continente a breve e lungo termine, integrando la ricerca farmaceutica, lo sviluppo clinico produzione e commercializzazione di biofarmaci ad alto fabbisogno. Alla fine dovrà mobilitare un investimento da circa 400 milioni a 500 milioni di euro.

Questo progetto su larga scala mira, nel medio termine 2022-2025 a trasferire il riempimento asettico e la produzione del principio attivo di oltre 20 vaccini anti Covid 19, in meno di tre anni in Marocco, coprendo più del 70% dei bisogni del Regno e più del 60% di quelli del Continente, e anche è previsto il trasferimento in Marocco di piattaforma biotecnologiche avanzate,tracui la ricerca clinica, lo sviluppo e la produzione di terapie cellulari e geniche, il progetto mira a lungo termine 2023-2030 alla creazione di polo africano di innovazione biofarmaceutica e vaccinale in Marocco riconosciuto a livello mondiale, e questo, nell'ambito di una partnership tra i maggiori attori internazionali nei settori della ricerca e sviluppo di tecnologie all'avanguardia nei vaccini e nei prodotti bioterapeutici e tutte le istituzioni d controllo marocchine, in particolare i ministri dell'istruzione superiore, della salute, dell'interno, dell'industria e delle finanze, è previsto un massiccio e continuo trasferimento di Know-how per posizionare il Regno come locomotiva del Continente nella ricerca, attualmente il Marocco produce più di 3 milioni di dose localmente al mese, e dal 2025 il Marocco sarà in grado di produrre oltre 2 miliardi di dosi di vaccino.

Come questi progetti, il Marocco si trova un passo avanti sulla strada per una gestione efficace e proattiva della crisi pandemica e delle conseguenze, inoltre il Marocco ha saputo gestire questa crisi in maniera notevole rispetto altri paesi africani, è diventato un vero modello da seguire.

Forum Marocco Veneto






Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

COVID-19, vaccinazione e lavoro: tre corsi in videoconferenza


La Cooperazione bilaterale tra il Marocco e la Mauritania rafforza la lotta al terrorismo


Il Re Mohammed VI ha rivolto un discorso alla nazione sabato 31 luglio 2021 in occasione del 22 anniversario dell'ascesa al Trono del Sovrano.


L'Europa sia aperta a nuove collaborazioni con il Marocco


Il Marocco un partner affidabile per l'Italia.


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il Marocco un partner affidabile per l'Italia.

Il Marocco un partner affidabile per l'Italia.
La nuova frontiera per le aziende italiane che vogliono crescere e per il Made in Italy si chiama Marocco. Nel paese nord africano le imprese italiane presenti sono ancora al di sotto del loro potenziale e il paese rappresenta un luogo privilegiato per chi vuole internazionalizzare il proprio business ed espandersi verso i mercati dell’Africa. Il sistema economico del Marocco presenta molte sfaccettature e caratterizzata da una grande apertura verso il mondo esterno sin dai primi anni 80.Si ricorda che il governo marocchino ha seguito un programma economico per accelerare la crescita economica reale con il sostegno del Fondo Monetario Internazionale, della Banca Mondiale.A questo proposito, il compito principale del nuovo governo (continua)

Italia e Marocco, rapporti solidi che andrebbero ulteriormente consolidati

 Italia e Marocco, rapporti solidi che andrebbero ulteriormente consolidati
le relazioni italo-marocchine sono tradizionalmente eccellenti sia a livello di scambio, sia culturale sia commerciale, sulla base di valori condivisi e ispirati a una politica equilibrata e di apertura al confronto. L'Italia e il Marocco hanno un ottima collaborazione soprattutto nella prevenzione e nel contrasto alla radicalizzazione, all’estremismo e al terrorismo anche attraverso una maggiore condivisone di esperienze e di informazioni tra le Forze di polizia di due Stati. Inoltre, il Marocco rappresenta un partner imprescindibile per qualsiasi efficace strategia sul fronte della migrazione, (continua)

La Coalizione Globale contro ISIS determinata ad affrontare l'evoluzione della minaccia di questa organizzazione terroristica in Africa

    La Coalizione Globale contro ISIS determinata ad affrontare l'evoluzione della minaccia di questa organizzazione terroristica in Africa
I ministri esamineranno le azioni di stabilizzazione prese in aree precedentemente colpite da ISIS nel campo della comunicazione strategica contro la propaganda di radicalizzazione del gruppo terroristico ed i suoi affiliati, e la lotta contro i combattenti terroristici stranier Secondo la media, L'appuntamento di Marrakech si concentra, in particolare, sul continente africano, nonché l'evoluzione della minaccia terroristica in Medio Oriente e in altre regioni, pochi mese fa, la coalizione ha annunciato la creazione dell'Africa Focus Group.Inoltre , i partecipanti hanno espresso preoccupazione per la proliferazione dei movimenti separatisti in Africa, che gene (continua)

I paesi Bassi fanno parte della dinamica internazionale di sostegno al piano autonomia presentato dal Marocco nel 2007

               I paesi Bassi fanno parte della dinamica internazionale di sostegno al piano autonomia presentato dal Marocco nel 2007
L'appuntamento di Marrakech si concentra, in particolare, sul continente africano, nonché l'evoluzione della minaccia terroristica in Medio Oriente e in altre regioni, pochi mese fa, la coalizione ha annunciato la creazione dell'Africa Focus Group Secondo la media, Mercoledì 11 maggio, i Paesi Bassi hanno preso in considerazione il piano di autonomia, presentato nel 2007 dal Marocco, come “un contributo serio e credibile al processo politico guidato dall’ONU” per trovare una soluzione alla questione del Sahara".Inoltre, l'incontro di Bourita con il capo della diplomazia olandese si è svolto mercoledì a Marrakech a margine della r (continua)

l'Egitto sostiene L'integrità del Marocco e i suoi sforzi per una soluzione politica nella questione del Sahara marocchino

 l'Egitto sostiene L'integrità del Marocco e i suoi sforzi per una soluzione politica nella questione del Sahara marocchino
Il Re del Marocco Mohammed VI e il presidente della Repubblica Araba d'Egitto, Abdelfettah Al Sissi, i colloqui si sono concentrati sulle relazioni secolari e sui legami di fraternità che uniscono i due Paesi fratelli, nonché sulla comunità di destino e di obiettivi comuni. Secondo la media, il ministro egiziano Sameh Choukri è in visita di lavoro tra il 9 e il 10 maggio2022 in Marocco su un invito ufficiale dal Ministro degli Affari Esteri, della Cooperazione Africana e dei Marocchini Residenti all'Estero Nasser Bourita dove i due ministri hanno avuto colloqui approfonditi. In questo contesto, il ministro egiziano, ha espresso il sostegno del suo Paese (continua)