Home > Ambiente e salute > Avis Regionale Lombardia e la gestione più snella del donatore: la Camera approva il riconoscimento della Telemedicina anche nelle attività trasfusionali

Avis Regionale Lombardia e la gestione più snella del donatore: la Camera approva il riconoscimento della Telemedicina anche nelle attività trasfusionali

scritto da: RedazioneSB | segnala un abuso

Avis Regionale Lombardia e la gestione più snella del donatore: la Camera approva il riconoscimento della Telemedicina anche nelle attività trasfusionali

Un Iter lungo e travagliato quello che ha permesso l’accettazione della medicina trasfusionale tra le attività riconosciute di Telemedicina, ma grazie all’approvazione del Decreto Riaperture per il superamento delle misure anti Covid è stato accolto alla Camera.


La richiesta è stata sollecitata dal presidente di Avis Regionale Lombardia, Oscar Bianchi, e raccolta tra gli emendamenti presentati dalla deputataElena Carnevali, capogruppo Pd in Commissione Affari sociali. La proposta ha visto la disponibilità del ministero della Salute, oltre che il supporto del Centro nazionale sangue: ad essere inserite – tramite l’emendamento - nella telemedicina sono le prestazioni relative all’accertamento delle idoneità della donazione, la alla produzione, alla distribuzione e all’assegnazione del sangue e degli emocomponenti e alla diagnosi e cura della medicina trasfusionale, compresa la fase di follow-up dei donatori.


La rivoluzione rappresentata da questo ulteriore step nato dall’azione sinergica da parte dell’Associazione e dei numerosi sostenitori già citati, è per Avis una possibilità per efficientare i processi di arruolamento dei donatori, sopperendo alla carenza di medici tramite le possibilità offerte dalla tecnologia della Telemedicina. Verrebbero conseguentemente implementati il numero degli slot a disposizione e le disponibilità di donazioni, avendo predisposto – tranne che per la prima visita – tutti gli adempimenti e attività sanitarie e amministrative necessarie prima della donazione. L’obiettivo strategico raggiunto è per l’intero Sistema Sanitario Nazionale un tassello indispensabile affinché venga incrementato e potenziato il sistema di raccolta sangue e plasma, aumentando – di riflesso – anche la donazione che i centri di raccolta come Avis sono da sempre impegnati nell’assicurare e garantire, consolidando con il loro contributo l’autosufficienza del Sistema Sanitario Nazionale. Il passaggio in Senato di questo progetto – in tempi celeri – permetterà l’ufficiale partenza dello stesso.   

Sono molto soddisfatto dell’azione messa in atto, perché risponde alla necessità e all’urgenza di normare questo aspetto, il quale va a tutto vantaggio del sistema donazionale e - più in generale - del Servizio Sanitario Nazionale, in perfetta armonia con le pratiche in atto in ambito di Telemedicina e del Fascicolo Sanitario Elettronico.ha commentato il Presidente di Avis Regionale Lombardia, Oscar Bianchi Dal canto nostro, con questo provvedimento possiamo dare corso alle nostre progettualità di applicazione della telemedicina nel processo di reclutamento del donatore. Grazie a questo nuovo progetto possiamo consolidare ancora più l’autosufficienza che ha da sempre permesso ad Avis di portare avanti la propria attività, facendo completo affidamento su uno staff competente ed efficientemente organizzato e sulla famiglia di donatori che rappresentano una delle principali forze motrici dell’Associazione”.

 

Avis Regionale Lombardia | Avis | donatori | Telemedicina | medicina trasfusionale |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

51^ assemblea regionale di Avis Lombardia. Dopo due anni di lontananza torna in presenza.


Approvato all’unanimità nel Decreto Aiuti la proposta di Avis Regionale Lombardia di supportare economicamente l’attività istituzionale e di raccolta


C-LDL: La Commissione Europea approva acido bempedoico ezetimibe


“RITORNO A DONARE”: al via la campagna di Avis Regionale Lombardia per la sensibilizzazione alla donazione di sangue nel periodo estivo


Telemedicine R-evolution: ‘Stop alla tecnologia per pochi eletti, necessario garantire assistenza a tutti i pazienti a livello nazionale’


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Approvato all’unanimità nel Decreto Aiuti la proposta di Avis Regionale Lombardia di supportare economicamente l’attività istituzionale e di raccolta

Approvato all’unanimità nel Decreto Aiuti la proposta di Avis Regionale Lombardia di supportare economicamente l’attività istituzionale e di raccolta
È stato approvato all’unanimità all’interno del decreto aiuti l’emendamento, presentato dall’On. Osnato e sottoscritto da molti gruppi parlamentari, suggerito da Oscar Bianchi, Presidente di Avis Regionale Lombardia e che prevede un contributo pari a 2 milioni di euro per l’anno 2022 e un impegno del governo a lavorare sulla prossima legge di Bilancio. Il provvedimento è stato pensato per favorire e supportare, anche economicamente, l’attività di raccolta volontaria, gratuita e anonima associata del sangue e di emoderivati, nonché la sua raccolta diretta – e al fine di facilitare il raggiungimento dell’autosufficienza per il Paese auspicata a tutti i livelli politici e sanitari, svolta dalle associazioni, tra cui, la più grande, AVIS Associ (continua)

Prosegue a ritmo di Rock ‘N Roll il Contest “COVER ME” Al via oggi, 1 luglio le votazioni da casa per scegliere il proprio talento preferito tra i 20 selezionati

Prosegue a ritmo di Rock ‘N Roll il Contest “COVER ME” Al via oggi, 1 luglio le votazioni da casa per scegliere il proprio talento preferito tra i 20 selezionati
Parte oggi e fino al 1°agosto la votazione per decretare i migliori talenti: il contest “Cover Me” organizzato dal gruppo “NOI & Springsteen” procede a gonfie vele e ora si avvia verso le ultime battute. Il pubblico potrà votare da casa, attraverso il sito dedicato www.noiespringsteen.com, le migliori dieci Cover che voleranno dritte verso la finale, prevista per domenica 4 settembre nel suggestivo Parco Sant’Agostino, Bergamo. Le votazioni del pubblico da casa concorreranno, insieme al parere della giuria di qualità presieduta da Claudio Trotta, fondatore della booking agency Barley Arts, alla scelta dei finalisti. Hanno partecipato al contest musicisti provenienti da tutto il territorio nazionale: da Padova, Como, Napoli, Firenze e Ascoli Piceno; dal Nord al Sud. E non solo! Le voci intorno a questa competizione musicale hanno riecheggiato oltre i confini italiani, espandendosi a macchia d’olio anche su Spagna e Germania con, rispettivamente, Madam Marie da Saragozza e Mario Dress dalla regione dell (continua)

In occasione della giornata mondiale del donatore, Avis Regionale Lombardia lancia un messaggio: cerchiamo di mantenere la tendenza all’aumento di donazioni

In occasione della giornata mondiale del donatore, Avis Regionale Lombardia lancia un messaggio: cerchiamo di mantenere la tendenza all’aumento di donazioni
La giornata mondiale del donatore di sangue è un momento di celebrazione e ringraziamento nei confronti delle attività di volontariato e di ma è anche un’occasione. Un’occasione per divulgare il sistema valoriale associativo che è il pilastro fondamentale delle attività dell’Associazione, basato su Solidarietà, Gratuità, Dono, Unicità ed Etica del Volontariato. È proprio grazie a questo sistema e alla generosità della coesa rete di avisini che Avis Regionale Lombardia ogni anno si riconferma come principale risorsa di sostentamento del SSN, a cominciare da una copertura territoriale capillare – Avis Lombardia è la sede di circa il 20% delle Avis presenti sul territorio nazionale e ad essa afferiscono circa il 22%dei donatori volontari che contribuis (continua)

“RITORNO A DONARE”: al via la campagna di Avis Regionale Lombardia per la sensibilizzazione alla donazione di sangue nel periodo estivo

“RITORNO A DONARE”: al via la campagna di Avis Regionale Lombardia per la sensibilizzazione alla donazione di sangue nel periodo estivo
In partnership con Regione Lombardia l’iniziativa vuole incentivare alla donazione di sangue nei mesi estivi, periodo dell’anno particolarmente sensibile dove il coinvolgimento del donatore è di primaria importanza. Il sangue è vita, è questo lo spirito con cui Avis Regionale Lombardia, in partnership con Regione Lombardia, lancia la campagna di sensibilizzazione “Ritorno a donare in Giugno” con l’obiettivo ricordando ai propri iscritti l’importanza del loro gesto volontario anche nei mesi estivi, da sempre quelli più difficili per Avis.  “È importante sensibilizzare la popolazione lombarda riguardo (continua)

Moratti, “infermieri supplenti dei medici di medicina generale”. ANAAO-ASSOMED Lombardia risponde: inaccettabile, a ognuno la propria professione

Moratti, “infermieri supplenti dei medici di medicina generale”. ANAAO-ASSOMED Lombardia risponde: inaccettabile, a ognuno la propria professione
Le recenti affermazioni riguardo l’interscambiabilità tra medici e infermieri di Letizia Moratti, Assessora al Welfare e Vicepresidente di Regione Lombardia, ha smosso e sconcertato il settore sanitario e i professionisti della salute. ANAAO-ASSOMED Lombardia esprime il proprio dissenso, ricordando come la professione di medico, sia esso di medicina generale, ospedaliero o specialista, è imprescindibile e insostituibile. Durante il convegno della Società italiana per la direzione e il management delle professioni infermieristiche, l’Assessora ha infatti dichiarato che per ovviare alla carenza dei medici di medicina generale, gli infermieri fungeranno da supplenti dei medici, per poi correggersi attraverso una nota della Direzione Generale Welfare e affermare che le due professioni sono sinergiche e complement (continua)