Home > Arte e restauro > IN MATERIA. Codici su tela: apre ad Arco (TN) la mostra di Noemi Bolzi

IN MATERIA. Codici su tela: apre ad Arco (TN) la mostra di Noemi Bolzi

scritto da: Ufficiostampatorelli | segnala un abuso

IN MATERIA. Codici su tela: apre ad Arco (TN) la mostra di Noemi Bolzi

Sabato 2 luglio 2022 alle ore 17.30, negli spazi della Galleria "Il Transito", l'inaugurazione della personale della poliedrica artista nota a livello internazionale


Mistero, intrigo e suggestione. Sono gli ingredienti della personale di Noemi Bolzi, dal titolo “IN MATERIA. Codici su tela”, che verrà inaugurata sabato 2 luglio 2022 alle ore 17.30 all'interno della Galleria “Il Transito” di Arco (TN).

Sarà un'incursione nella produzione pittorica degli ultimi vent'anni dell'artista nota sia a livello nazionale che internazionale per la matericità, le cromie e i messaggi che si possono rintracciare nei suoi dipinti. "La pittura di Miró è una scrittura che bisogna saper decifrare", sosteneva il celebre scrittore e poeta francese Raymond Queneau. Allo stesso modo, i messaggi della Bolzi sono comprensibili solo da un osservatore sensibile al linguaggio poetico delle composizioni da lei realizzate, dove le vibrazioni cromatiche si armonizzano con i grafemi che traccia su tela o legno. Non meno importanti nei suoi lavori sono gli inserti in ceramica raku, antica tecnica giapponese nella quale interagiscono alchemicamente i quattro elementi (nell'ordine terra, fuoco, aria e acqua). Mente e cuore, forma e sostanza, astrazione e concretezza si accostano e dialogano pertanto in ogni sua opera.

NOEMI BOLZI

Da Parma, dove è nata e si è formata come artista all'Istituto d'Arte "Paolo Toschi", la Bolzi parte ogni volta, con animo soave ed al contempo ribelle, alla scoperta della scena artistica internazionale. Grafica, ceramista e arredatrice, ha elaborato nel tempo un linguaggio che coniuga la pittura - che è la forma espressiva che predilige - con elementi extrapittorici quali la ceramica raku, la sabbia e l'oro. La Bolzi è altresì ideatrice e creatrice di gioielli d'impronta etnica, pezzi unici e ricercati, che sono stati indossati da modelle durante numerose sfilate di moda. Ha partecipato a mostre collettive e personali non solo a Parma, ma anche a Milano, Genova, Torino, Roma, Parigi, Barcellona. Le sue opere si trovano in collezioni private in tutta Italia, Spagna, Francia, Inghilterra, Brasile, New York, Florida.

La mostra “IN MATERIA. Codici su tela” rimarrà visitabile fino al prossimo 15 luglio, tutti i giorni dalle 18.00 alle 21.00.

Per ulteriori info:

Giuseppe Fiorini tel. 338 803 9242; www.noemibolzi.it

arte | Trentino | Trento | Arco di Trento | Noemi Bolzi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Massimo Paracchini alla Meeting Art con Free Sprinkling R-Evolution


Massimo Paracchini Free Sprinkling R- Evolution alla Meeting Art


Massimo Paracchini ad Arte Genova 2020


Aggiorna i tuoi album fotografici con una stampa su tela


Risparmiare con i codici sconto


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

A Parma nasce il progetto “Psy Sweet Home”

A Parma nasce il progetto “Psy Sweet Home”
Per i caregiver familiari, la Coop. Sociale Andéra lancia un servizio innovativo di assistenza domiciliare psicologica in collaborazione con la psicologa Melissa Pattacini Chi si prende cura quotidianamente di un famigliare con disabilità, anziano oppure malato, è sottoposto ad un carico emotivo non indifferente e spesso, avendo poco tempo per se stesso, fatica a chiedere aiuto. Per accogliere e sostenere i “caregiver familiari”, nasce il progetto innovativo “Psy Sweet Home” della Coop. Sociale Andéra, ideato in collaborazione con la psicologa clinica Meli (continua)

Arcobaleno di colori: collettiva al femminile al Museo MUPAC di Colorno (PR)

Arcobaleno di colori: collettiva al femminile al Museo MUPAC di Colorno (PR)
Fino al 3 aprile 2022 è visitabile la mostra di pittura di 5 artiste parmigiane Cinque donne come cinque sono i sensi con i quali percepiscono il mondo e captano gli stimoli da tradurre in Arte. Negli spazi del MUPAC (Museo dei Paesaggi di Terra e di Fiume), all’interno della settecentesca Aranciaia di Colorno (PR), è in corso fino al 3 aprile 2022 la collettiva dal titolo “Arcobaleno di colori: dialogo con l’Arte di 5 artiste parmigiane”. Nel mese della Festa (continua)

Fitness ai parchi pubblici: 4 palestre a cielo aperto nella Food Valley

Fitness ai parchi pubblici: 4 palestre a cielo aperto nella Food Valley
Quattro polmoni verdi sulla Strada del Prosciutto offrono possibilità di fare ginnastica e far giocare i bimbi nella natura Se il parco giochi è il luogo di divertimento per eccellenza dei bambini, oggi è possibile renderlo più utile e piacevole anche per gli adulti, arricchendolo di attrezzature per il fitness. Nell'ambito degli interventi di riqualificazione e messa in sicurezza di alcuni parchi del territorio, promossi dall'amministrazione comunale di Langhirano (PR), quattro aree pubbliche dislocate sulla  (continua)

Verità e Segreti del Covid-19: prima presentazione del libro a Bologna

Verità e Segreti del Covid-19: prima presentazione del libro a Bologna
Lunedì 13 settembre 2021 alle ore 18.00 nella sede dell'Ass. Insight. Un volume che raccoglie i racconti della malattia, di chi la incontra in corsia e di chi la ascolta nella clinica Quali emozioni vive chi affronta il Covid-19? Che impatto psicologico ha il virus? Per la prima volta dal vivo il volume "Verità e segreti del Covid-19 - Le ondate della pandemia”, edito da Alpes Italia, verrà presentato lunedì 13 settembre 2021 alle ore 18.00 a Bologna, nella sede dell'Associazione Insight, in Largo Respighi 8, di fronte al Teatro Comunale, nel (continua)

Cybercrime: ACTA va su Skype per dare supporto psicologico alle vittime di truffe affettive

Cybercrime: ACTA va su Skype per dare supporto psicologico alle vittime di truffe affettive
 In un periodo di estrema difficoltà e disorientamento per la paura naturale di contrarre la malattia ed il conseguente isolamento dovuto all'obbligo di restare a casa a causa del Covid19, diventa molto più facile cadere negli inganni della rete ed in particolare nelle truffe affettive. È infatti il web il terreno più fertile per le organizzazioni criminali ch (continua)