Home > Economia e Finanza > Fabrizio Di Amato (Maire Tecnimont): “Su Pnrr coinvolgere l’industria privata”

Fabrizio Di Amato (Maire Tecnimont): “Su Pnrr coinvolgere l’industria privata”

scritto da: Agencyfdapress | segnala un abuso


La partenza a rilento del Pnrr rende necessario il coinvolgimento diretto di competenze e capitali dell'industria privata. A spiegarlo è Fabrizio Di Amato a "Il Giornale d'Italia".

Fabrizio di amato

Fabrizio Di Amato: Pnrr opportunità unica per la transizione, serve slancio verso le imprese

Energia e Pnrr: a parlare delle opportunità offerte dalle risorse europee anche Fabrizio Di Amato. Il Presidente del Gruppo Maire Tecnimont, leader nella trasformazione delle risorse naturali, è stato intervistato da "Il Giornale d'Italia" in occasione del "Forum Masseria". Tenutosi dal 27 al 29 maggio scorsi, l'evento è stato promosso per discutere delle risorse europee in relazione a temi strategici quali digitalizzazione, infrastrutture e salute. L'imprenditore è intervenuto come relatore al panel "L'economia dell'energia: quali prospettive con il Pnrr?". Il Piano, ha dichiarato al termine dell'incontro rispondendo alle domande de "Il Giornale d'Italia", rappresenta "un'occasione unica" per rilanciare l'economia del Paese e avviare il cambio di paradigma energetico. Soprattutto considerato il contesto: "Abbiamo un Governo con un Ministro dedicato alla transizione ecologica, quindi il tema energetico è tra quelli sul tavolo - sottolinea Fabrizio Di Amato, che aggiunge - con il Pnrr abbiamo tanti capitali a disposizione e abbiamo anche tante competenze". Il Presidente di Maire Tecnimont spinge per un maggiore coinvolgimento dell'industria dei privati: "Per colmare questo gap delle competenze bisognerebbe coniugare di più e avere più slancio da parte dello Stato verso le imprese".

Fabrizio Di Amato: con Maire Tecnimont investiamo nel gas di sintesi

Utilizzando l'enorme patrimonio culturale e di competenze accumulato dai player italiani, è possibile raggiungere due obiettivi. Sotto il punto di vista energetico, spiega Fabrizio Di Amato, le tecnologie oggi disponibili consentono di accelerare sull'autonomia energetica: "Come Gruppo abbiamo investito tantissimo nel fare dei nuovi prodotti che oggi noi importiamo, compreso il gas di sintesi, che potrebbe essere una risposta al problema. Abbiamo stimato che producendo e recuperando tutti i rifiuti che vanno oggi in discarica, si potrebbe produrre circa il 10% del gas necessario per il fabbisogno termoelettrico italiano". Lato Pnrr, coinvolgere l'industria significherebbe accelerarne la programmazione, moltiplicarne le risorse e offrire supporto alla Pubblica Amministrazione: "Sono convinto che se lavoriamo in questa direzione il Pnrr può essere un'opportunità straordinaria. Immaginiamo che tutti questi capitali a disposizione vengano levereggiati con capitali privati e finanziamenti del mondo del credito: possiamo moltiplicare per sei quello che oggi sono le somme a disposizione. Sono positivo - conclude Fabrizio Di Amato - dobbiamo rimboccarci le maniche e dare quell'impulso al Paese che tanto si aspetta".

Maire Tecnimont | Fabrizio Di Amato |



 

Potrebbe anche interessarti

Maire Tecnimont: il profilo professionale del Presidente Fabrizio Di Amato


Fabrizio Di Amato: PNRR, puntare sull’enorme patrimonio culturale e di competenze delle imprese


Imprenditoria made in Italy: la carriera di Fabrizio Di Amato, fondatore di Maire Tecnimont


Alessandro Bernini: Maire Tecnimont si aggiudica nuovi contratti per 96 milioni di dollari


Alessandro Bernini: Maire Tecnimont accelera sulla sostenibilità, ottenuti rating ESG positivi


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Alessandro Bernini: Maire Tecnimont si aggiudica nuovi contratti per 96 milioni di dollari

Maire Tecnimont: le considerazioni dell'AD Alessandro Bernini in relazione ai nuovi contratti che le controllate Tecnimont e Stamicarbon si sono aggiudicate per progetti in Nigeria, in Europa, Medio Oriente ed Estremo Oriente.Alessandro Bernini: Maire Tecnimont, nuovi contratti per un valore di circa 96 milioni di dollariL'Amministratore Delegato Alessandro Bernini ne ha così sottolineato il valor (continua)

Alessandro Bernini: Maire Tecnimont accelera sulla sostenibilità, ottenuti rating ESG positivi

Il Gruppo guidato da Alessandro Bernini rafforza la sua posizione nell'ambito ESG grazie alle valutazioni delle principali agenzie di rating. Pubblicato anche il Bilancio Sostenibilità 2021.Alessandro Bernini: Maire Tecnimont, le performance ESG del 2021Novità per Maire Tecnimont. La multinazionale, attiva nella trasformazione delle risorse naturali e quotata su Euronext, ha reso noto di aver rice (continua)

Fabrizio Di Amato: energia, dalla valorizzazione dei rifiuti “nuovo” petrolio per le industrie

Il Presidente di Maire Tecnimont Fabrizio Di Amato: "Si stanno aprendo nuove rotte per gli approvvigionamenti energetici. Si tratta di guardare al futuro valorizzando il passato dell'industria energetica italiana".La transizione energetica e le sfide della sostenibilità: la vision di Fabrizio Di Amato, Presidente di Maire Tecnimont"L'Italia non è un Paese ricco di risorse, ma ha sviluppato straord (continua)

Fabrizio Di Amato: PNRR, puntare sull’enorme patrimonio culturale e di competenze delle imprese

"Forum in Masseria", l'intervista de "Il Giornale d'Italia" al Presidente di Maire Tecnimont Fabrizio Di Amato: "Il PNRR va accelerato"."Forum in Masseria": la partecipazione di Fabrizio Di Amato, Presidente di Maire TecnimontParla di "occasione unica" Fabrizio Di Amato, intervistato a margine del "Forum In Masseria" a cui ha preso parte il 28 maggio. Il riferimento del Presidente di Maire Tecnimo (continua)

Maire Tecnimont: il profilo professionale del Presidente Fabrizio Di Amato

Oltre al suo incarico in Maire Tecnimont, Fabrizio Di Amato è Membro del Consiglio Generale di Unindustria, del Consiglio Generale di Assolombarda e del Consiglio Direttivo di Assonime.La carriera di Fabrizio Di Amato: dagli esordi alla nascita del Gruppo Maire TecnimontOriginario di Roma, Fabrizio Di Amato è laureato in Scienze Politiche presso l'Università "La Sapienza". La sua carriera annovera (continua)