Home > Altro > Da Napoli nuovi sviluppi della Dieta Mediterranea

Da Napoli nuovi sviluppi della Dieta Mediterranea

scritto da: Peppebar | segnala un abuso

Da Napoli nuovi sviluppi della Dieta Mediterranea


Dieta Mediterranea, Accademia Medeaterranea firma accordi con Università di Siena e dell’Aquila Sarà la sede dell‘Accademia MedEATerranea, presso la Mostra d’Oltremare di Napoli – padiglione della Piscina, giovedì 16 novembre alle ore 16.30, ad ospitare la siglatura di accordi con le Università di Siena e dell’Aquila, al fine di sviluppare attività di formazione enogastronomica, divulgazione e ricerca scientifica sulla dieta mediterranea. I protocolli saranno firmati alla presenza del professor Antonio Giordano direttore Scientifico dell’Accademia Medeaterranea e guida dello Sbarro Health Research Organization presso laTemple University di Philadelphia ed a siglarli saranno il professor Giuseppe Campiani per l’Università degli Studi di Siena, la professoressa Annamaria Cimini per l’Università dell’Aquila e Massimiliano Quintiliani per Medeaterranea. Il presidente dell’Accademia Massimiliano Quintiliani, ha affermato: “Si tratta di due protocolli d’intesa per attività di Divulgazione e Comunicazione Scientifica firmati da Medeaterranea rispettivamente, con il Dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmacia dell’Università di Siena e con il Dipartimento di Medicina Clinica, Sanità Pubblica, Scienze della Vita e dell’Ambiente dell’Università dell’Aquila e dell’avvio di un Master di Alta Formazione destinato ai futuri manager della ristorazione”. Seguirà la presentazione del Master in Food Retail Management, a cura dalla professoressa Adele Caldarelli, direttore del Demi (Dipartimento Economia, Management e Istituzioni dell’Ateneo Federiciano), che sarà sviluppato in partnership con il Dipartimento di Economia, Management ed Istituzioni dell’Università Federico II di Napoli. Un pomeriggio di grande interesse, dunque per gli amanti della buona enogastronomia che parteciperanno anche all’esibizione dello chef stellato Peppe Guida, testimonial Divisione Enogastronomia dell’Accademia, che realizzerà uno show cooking, preparando un primo piatto legato alla valorizzazione della Dieta Mediterranea. A testimoniare ancora una volta, l’importanza e la valenza di questa dieta scoperta a Pioppi, negli anni 50 del secolo scorso da Ancel Benjamin Keys, sviluppandone gli studi tra la cittadina cilentana e la Minnesota University, per poi divenire con ufficialità decretata il 16 novembre 2010, dal Comitato intergovernativo dell’Unesco riunito a Nairobi, “patrimonio culturale immateriale dell’umanità”. Giuseppe De Girolamo

enogastronomia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Ixè dieta mediterranea: abitudini dei consumatori nella ristorazione collettiva


Il “Tempio” della Dieta Mediterranea - una nuova iconografia per i primi 10 anni patrimonio dell'Unesco


“Dieta giapponese e prevenzione oncologica” - Un convegno dedicato alla cucina giapponese e ai suoi effetti benefici.


A Dieta: Alimentazione sana per un peso sano


I pro e i contro della Dieta Mediterranea


Dieta: Quando il tuo bambino è in sovrappeso!


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

L’evoluzione artistica di Olga De Maio e Luca Lupoli

L’evoluzione artistica di Olga De Maio e Luca Lupoli
Due personaggi del mondo dello spettacolo che spaziano dalla Lirica alla solidarietà Olga De Maio (soprano) e Luca Lupoli (tenore) sono artisti lirici del prestigioso teatro di San Carlo di Napoli e hanno alle spalle già una lunga carriera: in particolare Olga De Maio inizia alla tenera età di 10 anni come “voce bianca” e solista dei Pueri Cantores di Santa Chiara e presso il teatro di San Carlo, diplomata a pieni voti presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli ed (continua)

Dal 15 al 17 marzo Sigep Exp 2021, presenti anche 12 aziende campane

Dal 15 al 17 marzo Sigep Exp 2021, presenti anche 12 aziende campane
Business e Creatività del fuori casa Dolce dai territori all’esperienza digitale La community di professionisti e aziende della gelateria, pasticceria, panificazione artigianali e caffè si incontrerà, dal 15 al 17 marzo prossimi, in piattaforma web con buyer da tutto il pianeta, grazie a Sigep Exp The Digital Experience per vivere anche quest’anno l’iconica manifestazione internazionale firmata Italian Exhibition Group. Sarà il modo, in un periodo di restrizioni di prese (continua)

Oggi su RAIDUE, alle 21:20, anche ANNA CAPASSO e CLEMENTINO a “STASERA TUTTO È POSSIBILE”

Oggi su RAIDUE, alle 21:20, anche ANNA CAPASSO e CLEMENTINO a “STASERA TUTTO È POSSIBILE”
Nell’appuntamento dell’allegria e del buonumore, dal mondo della recitazione arriverà Anna Capasso e ci sarà anche il rapper Clementino Dopo una settimana di pausa, torna, martedì 23 febbraio alle ore 21.20, l’appuntamento con l’allegria e il buonumore di “Stasera tutto è possibile”, il comedy show di Raidue condotto da Stefano De Martino. Sul palco dell’Auditorium Rai di Napoli tutti gli ospiti si divertiranno con i tanti giochi dello show, primo tra tutti la celebre Stanza inclinata. Nessuna gara, solo intrattenimento e leg (continua)

Le Pizzerie Centenarie, hanno Salvatore Grasso, come loro nuovo presidente

Le Pizzerie Centenarie, hanno Salvatore Grasso, come loro nuovo presidente
Con il 105 anni di vita della pizzeria “Gorizia 1916”, in Via Bernini, 29/31 a Napoli L’Unione Pizzerie Storiche Napoletane “Le Centenarie”, ha eletto il suo nuovo presidente che risponde al nome di Salvatore Grasso, colui che ebbe l’idea di realizzare questo sodalizio. Abbiamo intervistato Grasso al quale abbiamo chiesto un po’ la storia della nascita di quest’Unione e lui chi ha detto: “L’idea di costituire un gruppo di proprietari di pizzerie con una storicità, definito po (continua)

E’ nato in Piazza dei Martiri il bar “’Na tazzulella”

E’ nato in Piazza dei Martiri il bar “’Na tazzulella”
L’imprenditore Gaetano Pozone: «Dopo aver vissuto il Covid ho aperto un nuovo bar in piazza dei Martiri» «Ho provato il Covid sulla mia pelle - afferma l’imprenditore napoletano Gaetano Pozone - sono stato malissimo, ricoverato all’ospedale Cotugno per tantissimi giorni, ho davvero visto la morte con gli occhi. Ora spero solamente che questo brutto periodo passi, innanzitutto per la salute di ognuno di noi. Spero che più persone possibile possono salvarsi da questo bruttissimo male. Questa malat (continua)