Home > Altro > AutoScout24: anche in auto impazza la febbre da Festival di Sanremo Occidentali’s Karma è il brano più ascoltato in auto tra i vincitori delle ultime edizioni. Vita Spericolata, Gianna e 4 marzo 1943 tra i successi del

AutoScout24: anche in auto impazza la febbre da Festival di Sanremo Occidentali’s Karma è il brano più ascoltato in auto tra i vincitori delle ultime edizioni. Vita Spericolata, Gianna e 4 marzo 1943 tra i successi del

scritto da: Comunicazioneareapress@gmail.com | segnala un abuso

AutoScout24: anche in auto impazza la febbre da Festival di Sanremo  Occidentali’s Karma è il brano più ascoltato in auto tra i vincitori delle ultime edizioni. Vita Spericolata, Gianna e 4 marzo 1943 tra i successi del


Milano, febbraio 2018Perché Sanremo è Sanremo, sempre e ovunque, anche on the road. Quali sono i successi del Festival che gli italiani ascoltano più volentieri quando viaggiano in auto? La canzone di Claudio Baglioni che accompagna i week-end fuori porta? Chi avrebbero voluto ascoltare tra i big scartati quest’anno, chi invece aspettano di sentire tra quelli in gara e quanto è alto l’interesse per i programmi radiofonici dedicati alla kermesse che andranno on air nelle prossime ore? Fino ad un “Festival” sonoro associato alle quattro ruote, che attribuisce a ciascuna tipologia di auto un genere musicale corrispondente.

Sono queste le domande più curiose che AutoScout24 (www.autoscout24.it), il portale di annunci auto e moto, leader in Europa, ha inserito nella ricerca condotta in occasione della 68a edizione del Festival di Sanremo (dal 6 al 10 febbraio 2018), analizzando il rapporto degli italiani con il tradizionale appuntamento della canzone italiana e il connubio auto-musica.

Tra i vincitori delle ultime dieci edizioni del Festival, Occidentali’s Karma di Francesco Gabbani è senza dubbio il ritornello più apprezzato quando si viaggia in auto. Il ritmo travolgente del ballo della scimmia si aggiudica, infatti, il 21% delle preferenze, distanziando nettamente Un giorno mi dirai degli Stadio e Grande amore de Il Volo, entrambi al 7%.

Se invece si scorre ancora indietro negli anni, sul podio dei brani musicali che hanno emozionato nel passato, ma che non mancano oggi tra i pezzi in compilation, sale un grande escluso del 1983 diventato poi di successo, Vita Spericolata di Vasco Rossi (31%), seguito da Gianna di Rino Gaetano (15%) e il poetico inno contro la guerra 4 marzo 1943, di Lucio Dalla (13%).

Ma che edizione ci aspetta?

Il Festival di Sanremo è un evento popolare ancora ricco di fascino e che tutt’oggi si mantiene sinonimo di tradizione e storia della musica italiana, secondo quanto dichiarato da quasi la metà degli intervistati, interessati a seguire anche in radio le canzoni proposte e i programmi dedicati (46%), pur ritenendo che gli artisti emergenti del mercato discografico contemporaneo si scoprano altrove e principalmente nei talent show (45%). E’ il caso di Francesca Michielin e della giovanissima band Maneskin, provenienti da X Factor e indicati rispettivamente dal 32% e dal 10% tra i personaggi di cui si sentirà maggiormente la mancanza sul palco dell’Ariston quest’anno. Tra gli altri assenti di cui si avrà nostalgia anche due nomi che hanno fatto discutere, non tanto per la loro volontà di non partecipare, ma perché esclusi dalle selezioni: Loredana Bertè (17%) e Morgan (9%), a cui si aggiungono Orietta Berti (8%), Marco Carta ed Enrico Papi (7%).

Per quanto riguarda invece le canzoni in gara che il pubblico non vede l’ora di ascoltare a tutto volume in auto, c’è grande attesa e curiosità soprattutto per Arrivedorci di Elio e le storie tese (15%), Rivederti di Mario Biondi (13%), Senza Appartenere di Nina Zilli (11%) e La leggenda di Cristalda e Pizzomunno (10%). Seguono a poca distanza tutti gli altri, da Il segreto del tempo di Robi Facchinetti e Riccardo Fogli (8%), all’altro duo Ermal Meta e Fabrizio Moro con Non mi avete fatto niente e Noemi con Non smettere di cercarmi, entrambi al 7%.

E tra i classici più famosi di Claudio Baglioni? Le canzoni del Direttore artistico alla guida del Festival 2018 piacciono sempre e fanno da sottofondo musicale anche negli spostamenti in auto. Questo piccolo grande amore e Strada Facendo vincono a pari merito con il 23% delle risposte, superando Mille giorni di te e di me (14%) e Avrai (12%).

Oltre la musica italiana e la città dei fiori. A chiudere la ricerca di AutoScout24 un’ultima chicca, in cui si chiede di abbinare alle diverse auto il genere musicale che meglio le rappresenta. E così, tra le risposte più interessanti, l’utilitaria e la Station Wagon vengono elette come auto Pop, la Cabrio, il Suv e il Coupé come rock, la Berlina e l’auto d’epoca ovviamente d’impronta classica, mentre l’auto elettrica esprime perfettamente la musica elettronica.

Auto | Festival di Sanremo |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

AutoScout24: automobilisti pronti al cambio di stagione? Tra pneumatici invernali e catene da neve, per poter circolare senza il rischio di sanzioni c’è tempo fino al 15 novembre


19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


CERTIFICATO DI ECCELLENZA AUTOSCOUT24


Come comportarsi in caso di febbre del bambino


LE INTERVISTE DI TALENT-TIME: GIANNA FACTA


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Al via la nuova edizione di Open-F@b Call4Ideas di BNP Paribas Cardif: verso il futuro della protezione per un’assicurazione più accessibile.

Sono aperte le iscrizioni per l’ottava edizione del contest che premierà i progetti più innovativi sul tema dell’accessibilità dell’offerta assicurativa. Le proposte dovranno essere presentate entro il 26 settembre 2021. Tra le novità di quest’anno più spazio ai giovani grazie alla partnership con PNICube. Un mondo nuovo richiede nuove forme di protezione. Nell’era dell’immediatezza, in cui il cambiamento è costante e imprevedibile, il settore assicurativo si trova davanti a una sfida complessa: adattarsi alle nuove esigenze e offrire ai clienti soluzioni di protezione sempre più semplici da comprendere e utilizzare, personalizzate nelle coperture e nei rimborsi, inclusive. “L’Assicurazione + (continua)

Quando l’innovazione incontra la salute e la sostenibilità: dalla collaborazione con Healthy Virtuoso nasce la BNP Paribas Cardif Health Challenge 2021.

Quando l’innovazione incontra la salute e la sostenibilità: dalla collaborazione con Healthy Virtuoso nasce la BNP Paribas Cardif Health Challenge 2021.
Sport, camminata, riposo notturno, meditazione e tanto altro: con queste attività i collaboratori di BNP Paribas Cardif possono prendersi cura di sé, accumulando crediti e sfidando i colleghi, e donare attrezzature sportive a persone con disabilità grazie alla partnership con l’associazione PlayMore!. E per ogni partecipante Healthy Virtuoso pianterà un albero in giro per il mondo. In un’Italia più sedentaria, in cui, secondo le ultime stime dell’Istituto Superiore di Sanità, 4 persone su 10 combattono con la bilancia, e solo 1 su 10 consuma la corretta quantità di frutta e verdura, occorrono idee innovative in grado di generare il cambiamento anche in tema di benessere. E se queste riescono anche a coniugare i valori della prevenzione e della sostenibilità, a favore de (continua)

BNP Paribas Cardif a tutela della salute delle persone: nasce il “New health journey”, la nuova strategia su protezione, prevenzione e digitalizzazione

La Compagnia rinnova il proprio impegno per soddisfare i nuovi bisogni generati dall’emergenza sanitaria. Con la polizza Unica BNL, la soluzione di protezione salute realizzata in sinergia con la Banca, sono a disposizione 4 aree di intervento in campo socio-sanitario e strumenti di Digital Care per dare ai clienti assistenza digitale e a domicilio BNP Paribas Cardif, tra le prime dieci compagnie assicurative in Italia[1], consolida la propria strategia orientandola sempre più su salute e prevenzione per i propri clienti e i loro familiari. Nasce così “New health journey”, l’evoluzione di un percorso iniziato nel 2018 che si rinnova per andare incontro ai nuovi bisogni di salute delle persone mettendo al centro la prevenzione, ancora pri (continua)

Difendere i giovani dal cyberbullismo con un'app: ecco “Bodyguard per le famiglie”, la soluzione di protezione digitale sviluppata da Bodyguard e BNP Paribas Cardif in collaborazione con Fare X Bene Onlus

Difendere i giovani dal cyberbullismo con un'app: ecco “Bodyguard per le famiglie”, la soluzione di protezione digitale sviluppata da Bodyguard e BNP Paribas Cardif in collaborazione con Fare X Bene Onlus
BNP Paribas Cardif, tra le prime dieci compagnie assicurative in Italia, Bodyguard, start-up a vocazione sociale e Fare x Bene Onlus, associazione che sostiene promuove e tutela i diritti inviolabili della persona, presentano “Bodyguard per le famiglie”, una soluzione di protezione dal cyberbullismo che permette ai genitori di proteggere i figli in tempo reale da qualsiasi forma d’odio sui social network.  Stop cyberbullismo: ecco “Bodyguard per le Famiglie”, la rete di protezione digitale sviluppata da Bodyguard e BNP Paribas Cardif per difendere i più giovani dall’odio e dalla violenza sui social La start-up a vocazione sociale e la Compagnia assicurativa, in collaborazione con FARE X BENE Onlus, hanno creato il primo servizio di cyberprotection che permette di bloccare preventiva (continua)

Ricerca BNP Paribas Cardif Benvenuta Generazione Alpha: i primi passi di una nuova umanità iperconnessa, green e inclusiva

Ricerca BNP Paribas Cardif Benvenuta Generazione Alpha: i primi passi di una nuova umanità iperconnessa, green e inclusiva
Nativi digitali che amano la tecnologia, gli altri e la natura: ecco la generazione dei bambini che sta cambiando le regole superando gli stereotipi tradizionali Moderni, iperconessi, green, inclusivi: i bambini della Generazione Alpha, nati dal 2010 in poi, sono i primi veri “nativi digitali a 360 gradi”, i primi di una nuova umanità che sembra non conoscere barriere, né tra reale e virtuale, né tra uomo e donna, né tra etnie, e che ha a cuore il futuro del pianeta. È questo l’identikit emerso dalla ricerca "Tecnologica, inclusiva e green: benvenuta (continua)