Home > Altro > Spinelli ( IDD ) interviene sul mancato pagamento dei salari da parte di Lazio ambiente ai propri dipendenti ed attacca duramente i comuni inadempienti.

Spinelli ( IDD ) interviene sul mancato pagamento dei salari da parte di Lazio ambiente ai propri dipendenti ed attacca duramente i comuni inadempienti.

scritto da: Carlospinelli | segnala un abuso

Spinelli ( IDD ) interviene sul mancato pagamento dei salari da parte di Lazio ambiente ai propri dipendenti ed attacca duramente i comuni inadempienti.


Il candidato consigliere alla regione Lazio per Civica Popolare e coordinatore provinciale romano del movimento Italia dei diritti Carlo Spinelli torna ad occuparsi di Lazio Ambiente “ I lavoratori della società partecipata della regione Lazio non percepiscono lo stipendio da oltre un mese e l’azienda scarica le colpe sui comuni inadempienti”: Roma 12 Febbraio 2018: Sono circa 400 i lavoratori di Lazio Ambiente, società interamente partecipata della regione Lazio, che non hanno percepito lo stipendio di gennaio e che vedono a rischio anche i salari di febbraio “ In una lettera dell’amministratore unico di Lazio Ambiente, i lavoratori sono stati messi a conoscenza dell’assenza di fondi necessari per il pagamento degli stipendi del mese di gennaio e di non poter dare notizie certe sulla data della retribuzione degli stessi che potranno essere corrisposti solo nel caso in cui nelle casse della società laziale entrino i soldi derivanti dal pagamento da parte dei comuni dove Lazio Ambiente svolge il servizio di nettezza urbana, dei servizi erogati”. A parlare è il coordinatore provinciale romano del movimento Italia dei Diritti candidato in quota come consigliere regionale alle prossime consultazioni elettorali nella lista Civica Popolare Lorenzin. Spinelli si era già occupato di Lazio Ambiente parlando della cattiva gestione della società pubblica che continua a creare disagi ai cittadini per la scarsa qualità dei servizi, e problemi ai dipendenti costretti a lavorare senza retribuzione. “Come si sente un padre di famiglia che, pur alzandosi quotidianamente al mattino presto per sbrigare il proprio dovere di lavoratore, non riesce a dare un sostegno economico stabile ai propri congiunti? Chiedetelo ai lavoratori di Lazio ambiente – riprende Spinelli – che continuano stoicamente a prestare i propri servigi nonostante la mancata erogazione degli stipendi, e i tre milioni di euro anticipati dalla regione Lazio per pagare gli stipendi che fine hanno fatto? Ma soprattutto, perchè le amministrazioni dove l’azienda opera non pagano il servizio”? Sono 20 i comuni inadempienti tra quelli dove Lazio ambiente è ancora presente e quelli i quali invece hanno lasciato la spa pubblica per affidarsi ad altre ditte per il servizio di raccolta rifiuti e spazzamento. “Ed allora mi chiedo – continua Spinelli – dove sono andati a finire i soldi sborsati dai cittadini per la tassa sui rifiuti se poi non sono stati usati per pagare l’azienda che si occupa del servizio? Perché nessuno ( soprattutto le opposizioni ) si interroga sui mancati pagamenti a Lazio ambiente? Si fanno interrogazioni consigliari che a volte rasentano il ridicolo – prosegue il candidato della Lorenzin – e non si chiedono lumi su vicende così importanti? E perché la regione Lazio nella persona del suo presidente Zingaretti, continua a portare avanti un azienda che oramai è allo sbando quando forse è meglio dismetterla e far in modo che i comuni si affidino a società più solide garantendo naturalmente il posto di lavoro agli attuali dipendenti in forza a Lazio ambiente? Mentre cerco risposte a questi quesiti – conclude Spinelli - 400 famiglie sono sull’orlo di una crisi finanziaria, padri e madri di famiglia rischiano di perdere anche la dignità, ed i loro figli si vedono privati del diritto di ricevere anche un piccolo cadeau perché purtroppo in quelle famiglie da più di un mese non entrano neanche i soldi per fare la spesa ed acquistare beni di prima necessità”. Ufficio stampa Italia dei Diritti Lazio e-mail idd.regionelazio@gmail.

Lazio ambiente | Zingaretti | Lazio | Roma | Touadì | stipendi | emergenza | tasse |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Bambini senza pasto alle scuole di Ariccia


Spinelli: Finalmente pagati gli stipendi agli operai Lazio ambiente


Carlo Spinelli IDD denuncia ancora il mancato pagamento degli stipendi da parte di Onorati


Spinelli IDD si schiera al fianco dei lavoratori Lazio ambiente contro l'azienda e la regione Lazio


Sanità laziale in ripresa,però...


Carlo Spinelli ( IDD ) denuncia alto rischio inquinamento in Basilicata


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Roma città eterna(mente) invasa dai rifiuti

Roma città eterna(mente) invasa dai rifiuti
Il movimento Italia dei Diritti segnala accumuli di immondizia in località Parioli e Trastevere e boccia quello che è stato il piano rifiuti del sindaco Gualtieri che non ha portato alla pulizia che i romani si attendevano e speravano. Roma 21 gennaio 2022: Inizia il lavoro dei consiglieri ombra del movimento Italia dei Diritti nel comune di Roma e viene preso in esame il problema legato ai rifiuti che invadono la capitale. E' Irene Pastore, responsabile IDD per il XV Municipio di Roma membro del Direttivo Provinciale romano del movimento e consigliere ombra del comune capitolino a denunciare un enorme cumulo di rifiuti fotograf (continua)

Italia dei Diritti, nuova vice Responsabile per Tivoli e Guidonia

Italia dei Diritti, nuova vice Responsabile per Tivoli e Guidonia
Alexsia Crialesi coadiuverà Samantha Innocenti responsabile del movimento presieduto da Antonello De Pierro in quel di Tivoli e Guidonia Montecelio. Roma 14 gennaio 2022: Tivoli e Guidonia avranno una nuova vice Responsabile per il movimento Italia dei Diritti: si tratta di Alexsia Crialesi già militante del movimento e impegnata al fianco della Responsabile IDD Samantha Innocenti nel denunciare i problemi che l'Amministrazione comunale stenta a risolvere. E' la stessa Samantha Innocenzi ad aver proposto al Segretario Provinciale Romano dell'I (continua)

Romani, come prima cosa ci aumentiamo gli stipendi

Romani, come prima cosa ci aumentiamo gli stipendi
Indignazione da parte del movimento dell'Italia dei Diritti dopo la proposta dei consiglieri del Pd del comune di Roma di aumentarsi lo stipendio motivandolo con le troppe responsabilità. Carlo Spinelli chiede ai consiglieri di ritirare la proposta e di pensare prima ai veri problemi che attanagliano la Capitale. Roma 12 gennaio 2022: Probabilmente entro fine gennaio il consiglio comunale di Roma discuterà la bozza della delibera proposta da 4 consiglieri Pd sull'aumento dell'indennità corrisposta agli " onorevoli " consiglieri eletti nel comune di Roma. La somma che percepiranno se la proposta presentata dal Pd avrà il consenso dell'assise consiliare, ma su questo abbiamo pochi dubbi, passerà dagli attual (continua)

Italia dei Diritti, nuove nomine nell'organigramma provinciale romano

Italia dei Diritti, nuove nomine nell'organigramma provinciale romano
Angela Malaspina, Irene Pastore e Angelo Lori ricevono incarichi nel movimento direttamente dal Segretario Provinciale Romano Carlo Spinelli Roma 31 Dicembre 2021: Per il movimento Italia dei Diritti si chiude un anno molto positivo con l'elezione di 6 nuovi consiglieri comunali nei comuni della provincia di Roma ed una serie di iniziative che hanno fatto crescere il movimento nel gradimento dei cittadini. L'anno si chiude con l'assegnazione di nuove cariche per tre militanti dell'Italia dei Diritti all'interno del movimento e sono Ang (continua)

Italia dei Diritti denuncia presenza di amianto alla pineta delle Acque Rosse

Italia dei Diritti denuncia presenza di amianto alla pineta delle Acque Rosse
La responsabile del movimento dell'Italia dei Diritti del X Municipio di Roma Paola Torbidoni segnala la presenza di rifiuti ed in particolare di pannelli in eternit all'interno della pineta riserva del litorale romano e chiede al sindaco di Roma Gualtieri di intervenire per la risoluzione del problema Roma 21 dicembre 2021: L'inciviltà regna sovrana ma anche le istituzioni che dovrebbero garantire la salute e la sicurezza ai cittadini ci mettono del loro, fatto stà che in alcuni punti del bel Paese viviamo sopra una bomba ambientale ad orologeria. La responsabile per il X Municipio di Roma del movimento Italia dei Diritti Paola Torbidoni denuncia un grave inquinamento ambientale che esiste e pe (continua)