Home > Primo Piano > Strani colleghi... gli accoltellatori seriali sul posto di lavoro Noi NO Professione Casalingo

Strani colleghi... gli accoltellatori seriali sul posto di lavoro Noi NO Professione Casalingo

articolo pubblicato da: Professionecasalingo | segnala un abuso

Strani colleghi... gli accoltellatori seriali sul posto di lavoro Noi NO Professione Casalingo

Discutendo con i soci di Professione Casalingo abbiamo purtroppo riconstatato purtroppo che le cose non sono cambiate…GLI ACCOLTELLATORI SERIALI SUL POSTO DI LAVORO ESISTONO ANCORA
Sintesi dove ne parlo in prima persona.
Ho sempre pensato e lo penso tutt'ora che nella vita lavorativa contino diversi fattori tra cui: l'umiltà, le capacità dettate ed acquisite dall'esperienza, la capacità nell'interagire in maniera costruttiva con i colleghi,il rispetto dei ruoli, la famosa etica professionale tradotta semplicemente in correttezza...
Ora invece parlando con diverse persone e per passate esperienza diretta vedo che prevalgono questi fattori: Arroganza scambiata per capacità, tentativi di scalate veloci...chi è sopra è un incapace ( bhe dopo 25-30 anni di lavoro rispetto a te che ne hai 3...magari dovresti riflettere) Spesso si dovrebbe chiedere il porto d'armi a tutte quelle persone che viaggiano con coltelli affilati pronti a colpirti alle spalle. Riflessione scambiata per incapacità decisionale. In alcuni casi chi fa colloqui per ricerche di responsabili o ruoli direttivi ha 3-4 anni di lavoro alle spalle ( non sua mancanza ma solo per anagrafica) quindi non sempre in grado di fare reali valutazioni. Scarsità di lavoro quindi sempre più presente la voce: se non ti va bene la porta è quella! Un bel modo per stimolare il collaboratore che magari ti aveva segnalato un miglioramento od un errore lavorativo...ma tu da bravo capo che hai scalato velocemente l'organigramma aziendale NON HAI CAPITO e lo affossi.
Demansionamenti o dequalifiche ...illecite, (tanto nessuno testimonierà a tuo favore....i coltellatori in questo caso aumentano) atte ad allontanare il personale qualificato (apparentemente costa tanto...altro errore commesso ripetutamente. Forse sarebbe il caso il fare dei corsi di gestione ) Ogni 5 anni
così facendo ci sarà un cambio totale dei collaboratori all'interno dell'azienda con perdita incalcolabile!!! Chi rimarrà lo farà solamente per scarsità di opportunità lavorative e non per senso di appartenenza!
Potrei continuare all’infinito ma lascio stare e non voglio farmi ritornare la gastrite! Ad oggi nonostante non sia più un lavoratore retribuito mi sento decisamente meglio. Sono dispiaciuto per tutti i lavoratori che purtroppo subiscono questi torti ed azioni. Un consiglio per chi gestisce personale ed aziende: Fate regolari verifiche sul clima aziendale e vedrete che la vostra azienda potrà rendere il 200% in più ed avrete sempre personale al top. Scusate la semplice riflessione di un “Professionista Casalingo” ex lavoratore retribuito.

Buona giornata a tutti

professione casalingo | accoltellatori sul posti di lavoro | arroganza lavorativa | demansionamentolavoro | dequalifica professionale |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Vergognarsi di fare il casalingo, un aiuto considerato ancora tabù


Lavori domestici contro attacchi di panico?


I 10 letti più strani del mondo


Come uscire dall’incubo dell’uomo disoccupato…


Libertà... un progetto con Professione Casalingo


19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


 

Stesso autore

Vergognarsi di fare il casalingo, un aiuto considerato ancora tabù

Vergognarsi di fare il casalingo, un aiuto considerato ancora tabù
 Sono decine di migliaia le persone che purtroppo hanno perso il lavoro. Sono decine di migliaia le persone che aiutano la famiglia nei lavori domestici. Sono pochi quelli che lo ammettono, ma perché? Quando abbiamo deciso di fondare l’Associazione Professione Casalingo sapevamo sin dall’inizio che non sarebbe stato facile cambiare e portare le persone in particolar modo (continua)

Si rimboccano le maniche…Professione Casalingo

Si rimboccano le maniche…Professione Casalingo
Ricollocarsi nel mondo del lavoro a 50 anni non è certamente impresa facile. Qualcuno non si rassegna, parliamo di Claudio Perazzo e Roberto Puddu fondatori dell’Associazione Professione Casalingo. Un’associazione che si propone di creare un gruppo con idee comuni, parlare la stessa lingua,condividere anche emozioni comuni e far risparmiare la famiglia Il focus dell’asso (continua)

Come uscire dall’incubo dell’uomo disoccupato…

Come uscire dall’incubo dell’uomo disoccupato…
PROFESSIONE CASALINGO Associazione nata nel 2017, voluta semplicemente da 2 uomini che hanno vissuto in prima persona cosa significhi non essere più inseriti nel mondo del lavoro, pensare di non poter contribuire economicamente al bene della famiglia e vivere i primi momenti con ansia e paura del futuro. Avremmro potuto deprimerci e magari lo abbiamo anche fatto, avremmo potuto sent (continua)

Lavori domestici contro attacchi di panico?

Lavori domestici contro attacchi di panico?
Due argomenti all’apparenza diametralmente opposti. Viene spontaneo  chiedersi in che modo possano relazionarsi i lavori domestici con gli attacchi di panico. Cosa siano i lavori domestici lo sanno in tanti, cosa siano glia attacchi di panico molti lo hanno sentito ma rafforzare l’informazione non fa mai male. Gli attacchi di panico arrivano come uragani indipendentemente che t (continua)