Home > Economia e Finanza > Immobiliare, Confedilizia lancia l’allarme: “Giù le tasse sulla casa”

Immobiliare, Confedilizia lancia l’allarme: “Giù le tasse sulla casa”

scritto da: Webmasterdeslab | segnala un abuso

Immobiliare, Confedilizia lancia l’allarme: “Giù le tasse sulla casa”


Rilanciare il settore immobiliare in maniera concreta e definitiva per dare un forte impulso alla ripresa economica del Paese: è questo l’invito fatto da Confedilizia alle diverse forze politiche impegnate in questi giorni nella campagna elettorale in vista del voto del 4 marzo, e che l’agenzia immobiliare a Taranto Cambio Casa sottoscrive in pieno.

Pur registrando importanti segnali di crescita in termini di compravendita negli ultimi mesi, quello dell’immobiliare in Italia è un comparto che non riesce ancora a raggiungere i livelli del mercato europeo, soprattutto in presenza di un calo costante dei prezzi degli immobili. Considerata l’incidenza che il “mattone” ha sul piano economico nel nostro Paese, è oggi più che mai indispensabile pensare a misure finalizzate a sostenere lo sviluppo del settore. E la Confederazione Italiana della Proprietà Edilizia sembra aver giù individuato la causa principale: la pressione fiscale.

Come denunciato dal suo presidente – Giorgio Spaziani Testa – il carico fiscale sugli immobili continua ad attestarsi su livelli altissimi, e cioè 21 miliardi di euro (nel 2011, anno in cui l’Ici andò in pensione per far posto a Imu-Tasi era di 9 miliardi). Per questo il numero uno di Confedilizia ha presentato nei giorni scorsi il “Manifesto per il rilancio del settore immobiliare”, un piano di sviluppo condiviso da diverse associazioni legate al Real Estate e all’edilizia (tra cui Fiaip, Confassociazioni Immobiliare, Ape ecc), da sottoporre all’attenzione del prossimo governo.

Il programma contiene dieci proposte estremamente interessanti tra le quali riduzione fiscale, investimenti immobiliari da destinare alle locazioni, estensione della cedolare secca a tutti i contratti di locazione, incentivi fiscali alle permute immobiliari, sviluppo del turismo attraverso la proprietà immobiliare privata. Ma il punto più interessante del Manifesto è quello che riguarda l’istituzione all’interno del Governo di una cabina di regia per lo sviluppo immobiliare, la casa e l’edilizia.

L’auspicio di Confedilizia e delle associazioni che hanno sottoscritto il programma è che la politica consideri il comparto immobiliare un’enorme potenzialità di crescita per l’intera economia e non unicamente una fonte per le entrate dello Stato. In attesa di conoscere gli sviluppi politici, Immobiliare Cambio Casa invita come sempre chi è alla ricerca di appartamenti in vendita a Taranto e provincia a valutare con attenzione le sue validissime proposte.


Fonte notizia: http://cambiocasasrl.biz


agenzia immobiliare a Taranto | appartamenti in vendita Taranto | agenzie immobiliari a Taranto |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Telecamera Hybrid LKM Security: L'allarme perfetto per la Casa Intelligente


Intervista Sergio Alberti: un approfondimento sul mercato immobiliare di Dubai


Investire a Dubai, tutte le opportunità con Sergio Alberti Real Estate


Cerchi un modo sicuro per comprare o vendere casa?


TASSE, BALZELLI E TANTI GUAI


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

L’offerta di inizio 2022 di Immobiliare Cambio Casa: attività commerciale a Taranto zona Lama

L’offerta di inizio 2022 di Immobiliare Cambio Casa: attività commerciale a Taranto zona Lama
Agenzia immobiliare a Taranto Cambio Casa: vendita attività commerciale di lavanderia avviata con macchinari di ultima generazione. Un’opportunità imperdibile per chi pensa di avviare un’attività commerciale a Taranto: si può descrivere in questo modo l’offerta di inizio anno di Cambio Casa, l’agenzia immobiliare a Taranto sempre attenta alle esigenze emergenti del mercato degli immobili. Partiamo anzitutto dal locale, di recentissima costruzione e situato al piano terra in una zona densamente popolata in via Carlo Mag (continua)

Manovra finanziaria e riqualificazione energetica: la norma “Salva-infissi”

Manovra finanziaria e riqualificazione energetica: la norma “Salva-infissi”
Infissi in legno e Superbonus 110%: la norma Salva-infissi che consente la proroga dei lavori di riqualificazione trainati. La Manovra finanziaria 2022 conferma la proroga delle agevolazioni fiscali dedicate agli interventi per la ristrutturazione delle abitazioni, tra cui la sostituzione degli infissi nell’ambito del Superbonus 110%. Tuttavia, si è reso necessario un intervento correttivo alla Legge di Bilancio per far sì che questo accadesse. Ciò che si stava profilando, infatti, era la mancata proroga degli (continua)

Goudotostes Angelii: dalle montagne del Madagascar un nuovo coleottero

Goudotostes Angelii: dalle montagne del Madagascar un nuovo coleottero
Trattamento antitarlo: la scoperta in Madagascar del Goudotostes Angelii, un coleottero microscopico capace di mimetizzarsi. Microscopico e potenzialmente un bersaglio del trattamento antitarlo: dalle montagne del Madagascar arriva la scoperta, tutta italiana, di un nuovo coleottero tropicale, ovvero il Goudotostes Angelii. Presente negli ambienti umidi delle foreste pluviali dell’isola africana, questo insetto è stato scoperto dall’entomologo bresciano Alberto Ballerio, setacciando le foglie cadute e utilizzando a (continua)

Omofobia, spray peperoncino salva ragazzo da pestaggio

Omofobia, spray peperoncino salva ragazzo da pestaggio
Violenza e omofobia: un ragazzo riesce a salvarsi da un’aggressione veemente grazie allo spray urticante. Essere vittima di un linciaggio perché omossessuale, un fenomeno sociale che, assieme alla violenza sulle donne, dilaga ormai inesorabilmente in ogni parte del mondo. Non a caso, l’omofobia è un tema centralissimo nel dibattito politico-sociale di oggi. E uno spray antiaggressione, anche in questo caso, può salvare davvero la vita delle persone. Questo è successo qualche giorno fa ad un rag (continua)

Immobili: la pandemia non lascia ripercussioni sui mercati

Immobili: la pandemia non lascia ripercussioni sui mercati
Effetti della pandemia e prospettive del comparto immobiliare: cosa pensano gli agenti immobiliari in Italia. La pandemia da Covid-19 e la ripresa della curva dei contagi in Italia non sembrano mutare in peggio il quadro relativo al settore immobiliare. A dirlo è l’indagine congiunturale sul mercato condotta da Banca d’Italia, Agenzia delle Entrate e TecnoBorsa su un campione di 1425 agenti immobiliari, al fine di comprendere lo stato di salute del comparto nel periodo fine 2021 e inizio 2022. Per (continua)