Home > Sport > 12 e 13 a Napoli, la Walk of Life 2018

12 e 13 a Napoli, la Walk of Life 2018

scritto da: Peppebar | segnala un abuso

12 e 13 a Napoli, la Walk of Life 2018


Maratona a sostegno della ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare Anche quest’anno la maratona “Walk of Life”, a sostegno della ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare, voluta annualmente da Telethon, sin dal 2012, si svolgerà nelle giornate del 12 e 13 maggio a Napoli. L’annuncio, è stato dato attraverso una conferenza stampa tenutasi nel Museo e Archivio Storico Del Teatro di San Carlo che ha sede nel Palazzo Reale di Napoli. Alla conferenza per la presentazione di questa settima edizione, moderata dal Direttore del Corriere del Mezzogiorno Enzo d’Errico, sono intervenuti l’Assessore allo Sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello; Alberto Auricchio, Ricercatore dell’Istituto Telethon di Genetica e Medicina (Tigem) di Pozzuoli; Francesco Lettieri, Responsabile Fondazione Telethon Campania. Inoltre, Michele Pontecorvo, Responsabile Comunicazione e CSR Ferrarelle SpA; Gabriella Cascetta e Luigi Amato di BNL Napoli; oltre a Salvatore Scarpa del Centro Commerciale Jambo 1, a dimostrazione dell’importanza del supporto da parte delle aziende alla missione di Fondazione Telethon. Domenico Scognamiglio, organizzatore della Caracciolo Gold Run, ha infine presentato i dettagli della gara competitiva. Il programma della “Walk of Life 2018”, prevede Il 12 maggio dalle 10.30 l’apertura del Villaggio della Walk of Life, che fino alle 21:00 sarà animato da musica, sport e attività ludiche e dove sarà possibile iscriversi, ritirare il pacco gara e informarsi sul percorso di ricerca scientifica che Fondazione Telethon sta portando avanti verso la scoperta di cure e terapie per le malattie genetiche rare. Mentre per domenica 13 maggio in Piazza del Plebiscito alle 8:00, è programmato il raduno di tutti i partecipanti che partiranno, alle ore 9:00 per disputare come consuetudine annuale la gara non competitiva di 10km. e la passeggiata non competitiva di 3 km., ma da quest’anno ci sarà anche la gara podistica competitiva di 15 km (Caracciolo Gold Run). Alla scorsa edizione hanno partecipato oltre seimila persone per una giornata di sport ed una festa a favore della ricerca scientifica. Le quote di partecipazione sono 10 euro per gli adulti e 5 euro per i ragazzi fino a 18 anni. I fondi raccolti andranno a sostenere la ricerca sulle malattie genetiche rare di Fondazione Telethon. Un documento di Fondazione Telethon, recita:” Fondazione Telethon è una delle principali charity biomediche italiane, nata nel 1990 per iniziativa di un gruppo di pazienti affetti da distrofia muscolare. La sua missione è di arrivare alla cura delle malattie genetiche rare grazie a una ricerca scientifica di eccellenza, selezionata secondo le migliori prassi condivise a livello internazionale. Attraverso un metodo unico nel panorama italiano, segue l’intera “filiera della ricerca” occupandosi della raccolta fondi, della selezione e del finanziamento dei progetti e dell’attività stessa di ricerca portata avanti nei centri e nei laboratori della Fondazione. Telethon inoltre sviluppa collaborazioni con istituzioni sanitarie pubbliche e industrie farmaceutiche per tradurre i risultati della ricerca in terapie accessibili ai pazienti. Dalla sua fondazione ha investito in ricerca quasi 500 milioni di euro, ha finanziato oltre 2620 progetti con oltre 1600 ricercatori coinvolti e più di 570 malattie studiate. Ad oggi grazie alla Fondazione Telethon è stata resa disponibile la prima terapia genica con cellule staminali al mondo, nata grazie alla collaborazione con GlaxoSmithKline e Ospedale San Raffaele. Strimvelis, questo il nome commerciale della terapia, è destinata al trattamento dell’ADA-SCID, una grave immunodeficienza che compromette le difese dell’organismo fin dalla nascita. La terapia genica è in fase avanzata di sperimentazione anche per la leucodistrofia metacromatica (una grave malattia neurodegenerativa), la sindrome di Wiskott-Aldrich (un’immunodeficienza) e per la beta talassemia, mentre è appena stata avviata o è prossima all’avvio per due malattie metaboliche dell’infanzia (rispettivamente, la mucopolisaccaridosi di tipo 6 e di tipo 1). Inoltre, all’interno degli istituti Telethon è in fase avanzata di studio o di sviluppo una strategia terapeutica mirata anche per altre malattie genetiche, come per esempio l’emofilia o diversi difetti ereditari della vista. Parallelamente, continua in tutti i laboratori finanziati da Telethon lo studio dei meccanismi di base e di potenziali approcci terapeutici per patologie ancora senza risposta”. Giuseppe De Girolamo

Telethon |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Ettorre Gomme, gommeur news teramo


SIC 2018 edoxaban: Primi dati di real life dal Registro ETNA-AF


Daiichi Sankyo: Terminato in Europa l’arruolamento di ETNA-AF Europe


Arredamento Contemporaneo Coreano: Constancy and Change 2018, Triennale Milano


Danilo mattei attore, regista, produttore, film,


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

In Campidoglio gli Ambasciatori Doc Italy ricevono l’investitura dall’ANDI

In Campidoglio gli Ambasciatori Doc Italy ricevono l’investitura dall’ANDI
L’evento ottiene un successo meritato, nonostante i divieti in atto per Covid Nonostante la pandemia e tutte le ristrettezze dal Covid, la presidente dell’ANDI (Associazione Nazionale Doc Italy) Tiziana Sirna, giovedì 20 gennaio c.a. ha voluto riconfermare la carica di Ambasciatore a coloro che avevano già ricevuto questa investitura, consegnando loro anche la fascia tricolore distintiva del Doc Italy ed al tempo stesso promuovere nuovi Ambasciatori dell’ANDI. La mani (continua)

Un anno di traguardi per l’AMIRA Napoli-Campania

Un anno di traguardi per l’AMIRA Napoli-Campania
Lo scambio auguri per le festività 2021/2022 sugella i successi Una cena di scambio auguri per le prossime festività Natale 2021 e fine anno con Capodanno 2022, si è svolta organizzata dall’Associazione Maître Italiani Ristoranti ed Alberghi, ospitata dal Grand Hotel Paradiso diretto da Alberto Sorrentino, con un servizio impeccabile che questo albergo offre attraverso un qualificatissimo personale, sotto il vigile sguardo del maître AMIRA che la struttur (continua)

L’ADA, non ha voluto far mancare ai soci il suo tradizionale fine anno

L’ADA, non ha voluto far mancare ai soci il suo tradizionale fine anno
Gli auguri per le festività sentiti, da tutti, come un gran segno di ripresa Dopo un anno saltato per impossibilità a realizzare la tradizionale cena per lo scambio di auguri di fine anno per i soci dell’Associazione Direttori d’Albergo della Campania presieduti da Giuseppe Bussetti, finalmente anche se con grandi difficoltà per mantenere le misure di sicurezza necessarie alla tutela da contagi Covid, si è potuto tenere l’evento, grazie anche ai vasti spazi sia estern (continua)

Un inno alla ripresa è stato il brindisi dell’AIBES Campania

Un inno alla ripresa è stato il brindisi dell’AIBES Campania
Al Grand Hotel Paradiso di Napoli lo scambio auguri, fra i soci, per le prossime festività I soci campani dell’Associazione Italiana Barman E Sostenitori, fedeli al loro appuntamento annuale si sono incontrati in prossimità delle festività, per uno scambio di auguri di Buon Natale e felice Anno 2022. L’incontro, per facilitare gli iscritti delle nostre isole, si è svolto a Napoli ospitato dalla splendida ed incantevole struttura dell’”Hotel Paradiso”, diretta da Alberto Sorrentino (continua)

Gran successo per l’Arcobaleno Napoletano

Gran successo per l’Arcobaleno Napoletano
Un par terre di eccezionali ospiti, con illustri premiati e premiatori Anche quest’anno la manifestazione “l’Arcobaleno Napoletano”, ha riscosso gran successo al teatro Sannazzaro di Napoli dove ha festeggiato la sua decima edizione. L’ iniziativa, nata da un’idea della cantante e attrice Anna Capasso, ogni anno ha come obiettivo principale quello di raccogliere fondi destinati alla ricerca per la Fondazione Melanoma diretta dal professore Paolo Ascierto, onco (continua)