Home > Arte e restauro > Omar Galliani, Reflections on the lake

Omar Galliani, Reflections on the lake

scritto da: CSArt | segnala un abuso

Omar Galliani, Reflections on the lake


“Reflections on the lake”: mostra di Omar Galliani presso l’hotel THE VIEW Lugano, tra bellezza estatica dei volti e poesia dell’acqua.

In occasione della terza edizione della fiera di opere su carta Wopart, il boutique hotel THE VIEW Lugano, sponsor ufficiale della manifestazione, presenta presso i propri spazi un progetto inedito dell’artista Omar Galliani, voce autorevole nel panorama internazionale.

Il rapporto narcisistico con le acque del lago di Lugano indica la volontà dell’autore di trovare una cifra comune tra il riflesso inteso come dato fisico del rispecchiamento del volto e ciò che lo sottintende psicologicamente con tutte le conseguenze: dalla bellezza estatica al dubbio identitario. La cifra d’oriente caratterizza tutte le opere esposte. L’uso della foglia d’oro e il blu oltremare, in alcuni lavori, ne amplificano il risultato estetico e concettuale. Il mistero del disegno si fonde così nella complessità del soggetto. Un cortocircuito ideale tra l’uso di una tecnica esemplare e la ricerca di nuovi contenuti tra passato, presente e futuro.

Il percorso espositivo interesserà la hall, le sale e la Spa, ma anche la suite, all’interno della quale sarà installata l’opera a pastello su tavola “Blu Oltremare”, pensata appositamente per THE VIEW Lugano. Da un disegno storico (“Le tue macchie nei miei occhi”, 1982), esposto alla Biennale di Venezia, alle opere più recenti come i pastelli del ciclo “Berenice”, in cui le stelle e i pianeti si fondono attorno allo sguardo estatico di una “lei” il cui volto resta precluso all’osservatore, o “Chlorophelia”, altra grande tavola che apre la mostra coniugando l’uso del disegno e dell’oro come rispecchiamento aurorale della  luce, sino a ai disegni della serie “Soltanto rose”, dove il fiore “mariano” per antonomasia, la rosa, si sposa con il bianco abbacinante del foglio declinando così la propria esistenza.

Grazie a Sara Rosso, presidente del Gruppo Planhotel che dal 2015 gestisce THE VIEW, e alla sua passione per l’arte, l’hotel si fa ancora una volta promotore di un evento di alto livello, capace di legare la bellezza e la poetica delle opere di Omar Galliani all’esclusività dei suoi spazi, frequentati da un pubblico internazionale.

L’inaugurazione su invito si terrà sabato 22 settembre alle ore 20.30. La mostra sarà visitabile gratuitamente fino al 30 novembre 2018, dalle ore 08.00 alle ore 21.00, inviando comunicazione all’indirizzo events@theviewlugano.ch. Saranno inoltre organizzate visite guidate con aperitivo. Per maggiori informazioni: www.theviewlugano.com.

Omar Galliani, artista italiano di fama internazionale, ha esposto le sue opere nei più importanti musei del mondo, in Europa, Cina, Sud America. Una sua grande tavola, nel 2018, è entrata a far parte delle collezioni del NAMOC di Pechino (Museo Nazionale d’Arte della Cina), accanto ai lavori di Pablo Picasso, Salvador Dalí, Kaethe Kollwitz ed Ansel Adams. Ha partecipato, inoltre, alle biennali di San Paolo, Parigi, Tokyo, Praga, Pechino e Venezia. È docente di pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano. Per approfondimenti: www.omargalliani.com.

Planhotel Hospitality Group, fondato a Lugano nel 1997, dove ha sede il suo quartier generale, è leader nel management di Resort e Hotel nell’Oceano Indiano. Il gruppo si occupa di gestire e di sviluppare le strategie di marketing e di distribuzione del network dei suoi brand Diamonds Hotels & Resorts, Sandies Hotels & Resorts e dei tre hotel THE VIEW Lugano, Hotel Italia Cortona e Malindi Dream Garden in Kenya. A capo, Sara Rosso, che ha individuato nella perfezione del servizio e nell'ospitalità di qualità la vera chiave del successo, realizzando strutture adatte a diverse tipologie di viaggiatori, dove l'attenzione all’ospite e i servizi al cliente sono l’assoluto tratto distintivo. La famiglia Rosso ha una lunga storia di ospitalità e turismo, con il nonno di Sara Rosso, proprietario di hotel e, a seguire, con il Tour Operator Franco Rosso, brand storico del turismo italiano, fondato dal padre e dalla madre. Un background familiare che le ha lasciato in eredità una profonda conoscenza del mercato e dell'hôtellerie tailor made, una sensibilità estrema a soddisfare le esigenze del cliente e un concetto di tempo libero che fa dell'esclusività il suo diktat. Per maggiori informazioni: www.theviewlugano.com, www.planhotel.com.


Fonte notizia: http://www.omargalliani.com


mostra | arte | arte contemporanea |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Omar Galliani, Souls – Anime. La seduzione del Disegno Italiano


Omar Galliani, Michelangelo Galliani, Massimiliano Galliani. ARTREE


Omar Galliani. Leonardesca


Omar Galliani, Carte d'Oriente. Carte d'Occidente


Omar Galliani. Da e per Raffaello


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

MARCHEGIANI – CACCIOLA. Dall’intonaco al cemento

MARCHEGIANI – CACCIOLA. Dall’intonaco al cemento
In occasione della Giornata del Contemporaneo, FerrarinArte e Kromya Art Gallery Verona presentano un progetto espositivo congiunto dedicato agli artisti Elio Marchegiani ed Enzo Cacciola, a cura di Bruno Corà. In occasione della diciassettesima Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, FerrarinArte e Kromya Art Gallery Verona presentano un progetto espositivo congiunto dedicato agli artisti Elio Marchegiani ed Enzo Cacciola. Curata da Bruno Corà, la mostra “Marchegiani - Cacciola. Dall’intonaco al cemento” interesserà le sedi delle due gal (continua)

Paesi vaghissimi. Giuseppe Zola e la pittura di paesaggio

Paesi vaghissimi. Giuseppe Zola e la pittura di paesaggio
Mostra dossier dedicata al pittore di paesaggio Giuseppe Zola curata da Lucia Peruzzi presso "La Galleria. Collezione e Archivio Storico" di BPER Banca a Modena. “La Galleria. Collezione e Archivio Storico” di BPER Banca presenta, dal 10 dicembre 2021 al 13 marzo 2022, presso gli spazi espositivi di via Scudari 9 a Modena, la mostra dossier “Paesi vaghissimi. Giuseppe Zola e la pittura di paesaggio”, a cura di Lucia Peruzzi. L’esposizione è dedicata a Giuseppe Zola (Brescia, 1672 - Ferrara, 1743), pittore originario di Brescia, giunto giovanissimo (continua)

Eleonora Roaro. FIAT 633 NM

Eleonora Roaro. FIAT 633 NM
Nuovo allestimento per la Project Room del CAMeC Centro Arte Moderna e Contemporanea della Spezia con la video installazione "FIAT 633NM" di Eleonora Roaro, progetto vincitore dell'avviso pubblico "Cantica21. Italian Contemporary Art Everywhere". Nuovo allestimento per la Project Room del CAMeC Centro Arte Moderna e Contemporanea della Spezia che, dall’11 dicembre 2021 al 1 maggio 2022, ospiterà la video installazione “FIAT 633NM” di Eleonora Roaro, progetto vincitore dell’avviso pubblico “Cantica21. Italian Contemporary Art Everywhere” promosso dalla Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari E (continua)

Antonella De Sarno. Artificialia

Antonella De Sarno. Artificialia
Mostra personale di Antonella De Sarno a Correggio in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità Nella Sala dei Putti del Palazzo dei Principi di Correggio (RE) sarà allestita, dal 4 dicembre 2021 al 2 gennaio 2022, “Artificialia”, mostra personale dell’attrice-performer ed artista visiva Antonella De Sarno, nata in provincia di Modena ma da anni residente in Francia. Curata da Francesca Baboni e Stefano Taddei, l’esposizione sarà inaugurata sabato 4 dicembre alle ore 16.30. Saranno pre (continua)

Ligabue, la figura ritrovata: oltre 3.600 visitatori, 22 visite guidate, percorsi riservati ai ragazzi, plauso della Giunta regionale

Ligabue, la figura ritrovata: oltre 3.600 visitatori, 22 visite guidate, percorsi riservati ai ragazzi, plauso della Giunta regionale
Con 3.639 visitatori totali ed una media giornaliera di 64 accessi, si è conclusa con successo la mostra “Ligabue, la figura ritrovata. 11 artisti contemporanei a confronto”, promossa dal Comune di Gualtieri e dalla Fondazione Museo Antonio Ligabue negli spazi museali di Palazzo Bentivoglio. riservati ai ragazzi, plauso della Giunta regionale   Con 3.639 visitatori totali ed una media giornaliera di 64 accessi, si è conclusa con successo la mostra “Ligabue, la figura ritrovata. 11 artisti contemporanei a confronto”, promossa dal Comune di Gualtieri e dalla Fondazione Museo Antonio Ligabue negli spazi museali diPalazzo Bentivoglio. Nell’ambito dell’esposizione, curata da (continua)