Home > News > Al via "Venezia a Napoli" con anteprima “The other side of the wind” di Welles

Al via "Venezia a Napoli" con anteprima “The other side of the wind” di Welles

scritto da: Mimmo.Media84 | segnala un abuso

Al via


VIII edizione “Venezia a Napoli. Il cinema esteso” (23-28 ottobre) Film e incontri dalla 75. Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia Domani martedì 23 ottobre  Al via con Orson Welles, in esclusiva al Cinema Astra  “The other side of the wind”, l’opera postuma del grande regista americano Dalla “Biennale College” arriva il pluripremiato “Beautiful things”,  Incontro con gli autori Giorgio Ferrero e Federico Biasin Toni D’Angelo presenta il corto “Nessuno è innocente”  “Cinema Svelato”, pillole dell’Archivio Storico Luce Grande partecipazione dei giovani: oltre 2000 studenti alle mattinate con le scuole superiori e 400 richieste di accrediti culturali da parte degli studenti della Campania Cinema Astra – dalle ore 17 (Ingresso 3 euro)  Napoli, 22 ottobre – Al via domani, martedì 23 ottobre, l’ottava edizione di “Venezia a Napoli. Il cinema esteso”, la rassegna diretta da Antonella Di Nocera che porta in città oltre 40 film dal programma della 75. Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia (posto unico 3 euro). Da quest’anno la rassegna punta a favorire maggiormente la disseminazione culturale del cinema in ambito giovanile con oltre 2000 studenti delle scuole superiori coinvolti nelle proiezioni mattutine in programma. Ottimo anche il riscontro, con 400 richieste pervenute, per la campagna di accrediti culturali - ancora aperta - rivolta a tutti gli studenti della Campania (per info scrivere a veneziaanapoli@gmail.com). In cartellone per la prima giornata al Cinema Astra l’anteprima di “The other side of the wind” di Orson Welles (ore 18,30), che arriva in esclusiva sul grande schermo prima della distribuzione su Netflix dal 2 novembre. L’ultimo lavoro incompiuto del regista americano, girato tra il 1970 e il 1976 e completato nel 2017 dal produttore Frank Marshall (direttore di produzione al tempo delle prime riprese), racconta del famoso cineasta J.J. “Jake” Hannaford (interpretato da John Huston) che ritorna a Hollywood, dopo anni di esilio volontario in Europa, con l’idea di portare a termine l’innovativo film che segnerà il suo ritorno. La proiezione sarà introdotta da Diego Del Pozzo, giornalista e critico, docente all’Accademia di Belle Arti di Napoli (il film sarà in replica venerdì 26 ottobre alle ore 21,30). Tra gli ospiti, il regista torinese Giorgio Ferrero e il direttore della fotografia e co-autore Federico Biasin che presentano il pluripremiato “Beautiful things” (Cinema Astra, ore 21,30), vincitore della Biennale College 2017 e, tra gli altri premi, miglior film al Copenaghen International Film Festival con un percorso straordinario di proiezioni internazionali. L’opera è una stordente sinfonia di grandiosa potenza visionaria, un viaggio nell’ossessione del consumo nel mondo contemporaneo. La proiezione sarà preceduta, alle ore 21, dal cortometraggio “Nessuno è innocente” di Toni D’Angelo, (Evento speciale alla Settimana della Critica di Venezia) con Salvatore Esposito, Riccardo Zinna e Loredana Simioli. Introducono Diego Nuzzo e Antonella Di Nocera che ricorderà l’attore di recente scomparso, sarà presente il regista. Nel pomeriggio, alle 17, “Aquarela” di Victor Kossakovsky, in collaborazione con il Goethe Institut. Presentano Antonella Di Nocera e la direttrice del Goethe Maria Carmen Morese. Quest’anno la manifestazione conferma anche la collaborazione con Istituto Luce per la sezione “Cinema svelato”, pillole dell’Archivio Storico Luce a cura di Nathalie Giacobino: 18 pillole sul cinema che saranno proiettate prima dei film. Dagli anni ’20 agli anni ’70, si potranno vedere curiosità fuori dal set (come l’arrivo in Italia di Audrey Hepburn o quello della coppia Lauren Bacall e Humphrey Bogart), il lavoro in sala di montaggio, effetti speciali, le acrobazie degli stuntman, prove tecniche del suono, riprese aeree e molto altro. La rassegna proseguirà fino al 28 ottobre e accoglierà oltre 30 ospiti, tra cui il maestro israeliano Amos Gitai, i registi italiani Roberto Andò, Alessio Cremonini, Valerio Mieli, Pippo Mezzapesa, Giovanna Taviani e la regista francese Sarah Marx, il critico cinematografico, saggista e autore televisivo Enrico Ghezzi, Renato Carpentieri e tanti altri. “Venezia a Napoli. Il cinema esteso” è diretto da Antonella Di Nocera, a cura di Parallelo 41, con il contributo della Regione Campania (L. R. 30/2016), in collaborazione con Biennale di Venezia- 75. Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia, Università degli Studi di Napoli “Federico II” e Coinor, Istituto Luce Cinecittà e Arci Movie. Numerose e propositive sono le collaborazioni estese che da sempre caratterizzano la rassegna: con Institut Français, Istituto Confucio Napoli, Goethe Institut Napoli, Film Commission Regione Campania, Giornate degli Autori, Settimana Internazionale della Critica di Venezia, Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale, Rassegna Sguardi Ostinati di Casalnuovo, Moby Dick, Astrea Sentimenti di giustizia. Con il patrocinio dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli, Università degli Studi di Napoli L'Orientale, Università degli studi Suor Orsola Benincasa di Napoli. IL PROGRAMMA FINO AL 28 OTTOBRE Mercoledì 24 ottobre Si comincia la mattina con la doppia proiezione per le scuole superiori di “La notte di San Lorenzo” di Paolo e Vittorio Taviani (1982), vincitore del “Premio Venezia Classici per il miglior film restaurato”, alle ore 9 al Cinema Pierrot di Ponticelli, in collaborazione con Arci Movie e alle ore 10 al Cinema Modernissimo in collaborazione con Moby Dick, con introduzione di Giulio Baffi, Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. Ad entrambe la proiezioni sarà presente la regista Giovanna Taviani che ricorderà il padre Vittorio, scomparso ad aprile 2018. Proseguono gli appuntamenti nel pomeriggio all’Astra con “Ni De Lian (Your Face)” di Tsai Ming-Liang dalle 17, preceduto dal corto “Malotempo” di Tommaso Perfetti (Miglior cortometraggio alla Settimana della Critica di Venezia), e “Memories of my body” di Garin Nugroho alle 19. In serata alle 21 “Process” di Sergei Loznista, proiezione in collaborazione con Astrea Sentimenti di giustizia. Giovedì 25 ottobre Al Cinema Astra, dopo l’anteprima di “Zan (Killing)” di Shinya Tsukamoto (ore 17), la rassegna propone “Morte a Venezia” di Luchino Visconti(1971), film restaurato della categoria “Venezia Classici” della Biennale, in collaborazione con Cinema Mon Amour e F2 cultura (ore 18,30 – Ingresso gratuito). Introducono Antonella Di Nocera e Anna Masecchia, docente di cinema per il Corso di laurea magistrale in Discipline della Musica e dello Spettacolo dell’Università Federico II di Napoli. Alle 21 sarà proiettato “Quelle brutte cose” (miglior contributo tecnico alla Settimana della critica)di Loris Giuseppe Nese alla presenza del regista e alle 21,30 il nuovo film di Roberto Minervini “Whatyou gonna do when the world’s on fire?”,introduce lo scrittore Massimiliano Virgilio. Al Cinema Vittoria, in Via M. Piscicelli, 8, alle ore 18,30 sarà in visione “Mi obra maestra ” di Gastòn Duprat. Parte la programmazione anche all’Institut Français, Via Crispi, 86, con la proiezione di “L’enkas” di Sarah Marx (con Sandrine Bonnaire)  alle ore 19. Ad introdurlo la regista con il console di Francia a Napoli Laurent Burindes Roziers. In contemporanea, doppia proiezione al Cinema La Perla (Via Nuova Agnano, 35 – dalle ore 20) con “Goodbye Marylin” di Maria Di Razza, presente in sala insieme alla produttrice Antonietta De Lillo, e alle 20,30 “Una storia senza nome”di Roberto Andò presentato dal regista e dal protagonista Renato Carpentieri. Introducono Giuseppe Borrone e Bruno Roberti. Venerdì 26 ottobre In programma al Cinema Astra tre proiezioni a partire dalle 17 con “Anons” di Mahmut Fazil Coşkun in collaborazione con la rivista “Kaleydoskop-Turchia cultura e società”. Introduce Lea Nocera, docente di lingua e letteratura turca all’Istituto Orientale di Napoli. Segue alle 19 il corto“Sugarlove” di Laura Luchetti e alle 19,15 “Ricordi?” di Valerio Mieli alla presenza del regista, modera la giornalista Natascia Festa. Alle 21,30 “The other side of the wind” di Orson Welles. All’Institut Français alle ore 19 “Bêtes Blondes”delle registe francesi Alexia Walther e Maxime Matray, presenti in sala. Nelle stesse ore al Magic Vision di Casalnuovo doppio appuntamento, in collaborazione con la rassegna Sguardi Ostinati, con “Lissa Ammetsajjel (Stillrecording)” di Saeed Al Batal e GhiathAyoub, il pluripremiato film vincitore della Settimana della Critica a Venezia (ore 19) e “Ni De Lian (Your Face)” di Tsai Ming- Liang, ore 21. Le proiezioni saranno presentate da Angelo La Pietra. Al Cinema Vittoria di Aversaalle ore 21 sarà proiettato “Il bene mio” di Pippo Mezzapesa, con una introduzione a cura di Francesco Massarelli, direttore artistico di “Dall’arena allo schermo”. Per il pubblico di Arci Movie al cinema Pierrot appuntamento alle 18 con “La notte di San Lorenzo”di Paolo e Vittorio Taviani. Sabato 27 ottobre Amos Gitai presenta in anteprima il corto “A letter to friend in Gaza” e  il film “A tramway in Jerusalem”, dalle 19 al cinema Astra. L’appuntamento è preceduto alle 17 dalla proiezione di “Lissa Ammetsajjel (Stillrecording)” di Saeed Al Batal e GhiathAyoub. Alle 21,30 “Goodbye Marylin” di Maria Di Razza, presente in sala con la produttrice Antonietta De Lillo e alle 22 il regista Alessio Cremonini presenta “Sulla mia pelle”, modera la giornalista e regista Ilaria Urbani. Il film sarà proiettato anche la mattina alle ore 10 in un evento speciale per le scuole al Cinema Vittoria di Aversa con la presenza del regista alla fine film. Domenica 28 ottobre L’ultima giornata della rassegna propone al Cinema Astra alle 17 “La Noche de 12 Años” di Álvaro Brechner, il cortometraggio di Giovanni Dota “Fino alla fine” (ore 18,30) con la presenza del regista e dei protagonisti Lino Musella, Nello Mascia, Vincenzo Nemolato e Riccardo Maria Manera. A seguire “Un giorno all’improvviso” di Ciro D’Emilio, presente in sala insieme al cast. Alle 21 il film del concorso 75 ”Sunset (Napszàllta)” di Làszlò Nemes con la presentazione a cura di Armando Andria. www.veneziaanapoli.it


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

SICUREZZA 2019: Smart Home Italia presenta le nuove proposte per la videosorveglianza e per il mondo IOT


E' arrivato il nuovo CorelDRAW Graphics Suite 2018


Venezia a Napoli, i film del lido, edizione festival, 2019 arrivano a Napoli per una settimana fino al 28 ottobre


CorelDRAW Technical Suite 2017 velocizza e semplifica notevolmente il flusso di lavoro per le illustrazioni tecniche


All’interno del FESTIVAL dei Popoli indigeni “LO SPIRITO DEL PIANETA” Martedì 4 giugno Saor Patrol


Con la nuova gamma Light Confort di Avidsen anche senza corrente non manca mai la luce


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Los Angeles Film Awards (LAFA), Paco De Rosa vince il premio come miglior attore

Los Angeles Film Awards (LAFA), Paco De Rosa vince il premio come miglior attore
L’attore partenopeo protagonista del film "Ed è subito sera"  Paco De Rosa vince il premio come miglior attore al “Los Angeles Film Awards (LAFA)”, grazie alla sua interpretazione nel film: "Ed è subito sera".L’attore, dopo aver vinto il premio come miglior attore drammatico al Best Actor Awords, ha ottenuto anche questa nomination per la sua performance nel film che racconta, in chiav (continua)

Giornata Mondiale Ambiente, Turboalgor: “Riduciamo l’impatto della catena del freddo”

Giornata Mondiale Ambiente, Turboalgor: “Riduciamo l’impatto della catena del freddo”
La startup innovativa che impatta sui consumi energetici della refrigerazione industriale e domestica, tra i più nocivi per il Pianeta PERUGIA, 3 GIUGNO 2020«La catena del freddo impatta per il 17% sui consumi energetici del Pianeta e la nostra tecnologia, applicata alla refrigerazione industriale e domestica, consente di recuperare l’energia altrimenti persa, riducendo l’impatto degli impian (continua)

#Swff2019, BELLAFRONTE di Andrea Valentino e Rosario D'Angelo miglior corto nella sezione "Focus" del Social World Film Festival 2019.

#Swff2019, BELLAFRONTE di Andrea Valentino e Rosario D'Angelo miglior corto nella sezione
Sabato 3 agosto, nella splendida cornice di Vico Equense, si è tenuta la serata di premiazione del Social World Film Festival, giunto alla nona edizione. Bellafronte (regia di Andrea Valentino e Rosario D'Angelo), una favola dai toni di dark comedy, ha vinto la sezione Focus dedicata ai cortometraggi. Una piccola favola ambientata al sud Italia, tra mare e montagna con un protagonista sorp (continua)

“Clandestino” di e con Gianfranco Gallo

“Clandestino” di e con Gianfranco Gallo
Uno spettacolo inedito per l'evento prodotto da Subcava Sonora L'impegno civile dell'artista in scena nell'ambito di Estate a Napoli 2019 Porte Aperte alla serata: biglietti gratuiti per le comunità di migranti Sabato 20 luglio, ore 21.00, Maschio Angioino Sabato 20 luglio, dalle ore 21.00 al Maschio Angioino di Napoli la prima assoluta di “Clandestino”, il nuovo spettacolo sc (continua)

Il più giovane Project Manager di Italia è di Secondigliano: Vincenzo Vinciguerra

Il più giovane Project Manager di Italia è di Secondigliano: Vincenzo Vinciguerra
NAPOLI - Il più giovane Project Manager di Italia è di Secondigliano. Vincenzo Vinciguerra, classe 1984, ha conquistato il titolo dopo il superamento dell’esame presso AICQ SICEV di Milano. Vincenzo Vinciguerra è nato è cresciuto nella periferia Nord di Napoli, in anni difficili, attraversati e segnati dalla malavita, e dalle note guerre tra i clan camorristici, raccontate nelle famose pagin (continua)