Home > Sport > RECORD DI 73 BARCHE AL XIV RADUNO VELE STORICHE VIAREGGIO, TRA LE VINCITRICI “EA” E “JALINA”, A “STAR 1907” IL TROFEO VSV 2018

RECORD DI 73 BARCHE AL XIV RADUNO VELE STORICHE VIAREGGIO, TRA LE VINCITRICI “EA” E “JALINA”, A “STAR 1907” IL TROFEO VSV 2018

articolo pubblicato da: bagnosandro | segnala un abuso

RECORD DI 73 BARCHE AL XIV RADUNO VELE STORICHE VIAREGGIO,  TRA LE VINCITRICI “EA” E “JALINA”, A “STAR 1907” IL TROFEO VSV 2018

Edizione da record alla XIV edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio, con 73 barche partecipanti. Al cutter aurico Star 1907, proveniente dal Lago Maggiore, è stato assegnato il Trofeo Vele Storiche Viareggio. Chaplin, una delle cinque imbarcazioni della Marina Militare presenti, si è aggiudicata la vittoria nella categoria ‘Sangermani’ e Whisper nella classe 5.50 Metri Stazza Internazionale. Dopo tre tappe, Alcyone e Midva sono risultate vincitrici della prima edizione del Trofeo Artiglio. 

A VIAREGGIO IL RADUNO DEI RECORD

Quattordicesima edizione, 73 barche partecipanti, 600 membri di equipaggio, due regate disputate con venti leggeri e temperature estive (la regata di domenica è stata annullata per mancanza di vento), oltre 25 sponsor, con in testa l’Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella (www.smnovella.com) e la rinata Acqua San Carlo (www.acquasancarlo.it) che hanno supportato il più importante raduno di fine stagione di tutto il Mediterraneo dedicato alle vele d’epoca. Questi i numeri dell’annuale raduno Vele Storiche Viareggio, conclusosi domenica 21 ottobre. Il Trofeo Vele Storiche Viareggio 2018 è andato al cutter aurico inglese Star 1907, arrivato dal Lago Maggiore in rappresentanza dell’Associazione Vele d’Epoca Verbano, associazione che con le VSV è tra le strutture che stanno portando avanti il progetto del Portale del Nautical Heritage e l’impegno di diffondere anche in campo internazionale il patrimonio nautico di valore storico. Il 13 metri Jalina del 1946 e il 19 metri Ea del 1952 sono state le uniche a vincere le regate sia in tempo reale, all’interno del proprio raggruppamento, che nelle classifiche in tempo compensato curate dell’Associazione Italiana Vele d’Epoca. Jalina ha vinto anche il Trofeo Challenge Ammiraglio Florindo Cerri. Dopo tre tappe (Marina di Carrara, Le Grazie e Viareggio) le imbarcazioni Alcyone del 1948 e Midva del 1982 si sono aggiudicate la prima edizione del Trofeo Artiglio rispettivamente nelle categorie ‘Epoca-Classiche’ e ‘Vele Storiche’. L’organizzazione del raduno dei record è stata curata dall’Associazione Vele Storiche Viareggio (www.velestoricheviareggio.org) e dal Club Nautico Versilia, che ha messo a disposizione le strutture e il personale di banchina, insieme alla Guardia Costiera. Tra i sostenitori dell’evento Mediterranean Yacht Maintenance di Antonio Farigu, Cioni, Azimut Wealth Management, Cantiere Navale Francesco Del Carlo, Oriora, Veleria Millenium, Tera Energy, Frisbi energia semplice. Tra gli sponsor tecnici Europromo, Picchiani & Barlacchi, MFI My Future Innovation, Excibus, Rose Barni, Mikila, RGB Cube, Approdo Calafati, LenciSub, Ubi Maior, Prosciutto Toscano, Caffè New York, Sabatini Gin, Castelli del Grevepesa, Daphné Sanremo, Navigo, Punto Nave Viareggio, Marine Store, Viareggio Porto, Yacht Broker Srl, Porto di Pisa.

LE BARCHE PREMIATE   

La flotta è stata suddivisa in otto raggruppamenti, composto ognuno da imbarcazioni che si sono sfidate in tempo reale. Queste classifiche:

Classe VSV 0: 1° Ea - 2° Chaplin - 3° Patience

Classe VSV 1: 1° Chin Blu III - 2° Bamba - 3° Gazell

Classe VSV 2: 1° Jalina – 2° Vistona – 3° Alcyone 

Classe VSV 3: 1° Josian – 2° Ojalà II – 3° Madifra II 

Classe VSV 4: 1° Ismaele – 2° Maria Vittoria – 3° Selene

Classe VSV 5: 1° Midva – 2° Koala – 3° Sjorovarjenny 

Classe VSV 6: 1° Nonno Pio – 2° Suhaily – 3° Alice 

Classe VSV 7: 1° Maria Speranza – 2° Enrimar – 3° Margarethe

Il Sangermani Chaplin del 1974, barca scuola della Marina Militare, ha vinto nella categoria riservata agli scafi varati da questo storico cantiere ligure, orfano dal maggio scorso del titolare Cesare Sangermani. Il premio è stato consegnato dal figlio Giacomo Sangermani. Tra i 5.50 Metri Stazza Internazionale, classe metrica nata nel 1949, Whisper (1983) di Richard Leupold ha preceduto in classifica Rabicano (1967) del Museo della Barca Lariana e Grifone (1963) della Marina Militare. Il One Tonner Ojalà II del 1973 ha vinto le coppe AIVE del Tirreno e Sparkman & Stephens 2018, mentre il cutter Vistona del 1937 si è imposto nella nuova categoria delle “Centenauriche”, barche con armo aurico che potrebbero anche avere superato un secolo di età. Ai 6 Metri S.I. (Stazza Internazionale) Margaux del 1911 e Onkel Adolph del 1907, provenienti dall’Austria, è andato il Premio Eleganza.

LE INIZIATIVE

Numerosi gli eventi collaterali organizzati in occasione del raduno, dalle conferenze sulla prossima circumnavigazione del globo del velista Patrick Phelipon alla presentazione dei libri sul cantiere Baglietto scritti dall’architetto Piero Maria Gibellini. Grande partecipazione per le uscite in mare sui velieri Pandora e Nellie per assistere alle regate. L’Istituto Tecnico Nautico Statale Artiglio di Viareggio ha supportato la logistica in banchina, coordinata dal vice presidente VSV Riccardo Valeriani. La tradizionale cena ospitata nei capannoni del Cantiere Nautico Francesco Del Carlo ha riunito gli equipaggi del raduno. Qui, in occasione della visita alle barche in restauro, è stata presentata la nuova APP della Divisione Vela di Marevivo. Infine, non sono mancate le esposizioni di acquerelli della pittrice genovese Emanuela Tenti e le foto di regata di Marco Trainotti.  

vele | storiche | viareggio | salina |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

NAMIB (1967) MATTATORE DELLA XIII EDIZIONE DEL RADUNO VELE STORICHE VIAREGGIO


NOLEGGIO BARCHE LAGO DI GARDA


I motoscafi, le vele, le Jaguar e i velivoli storici: celebrati sul Lago Maggiore i 30 anni dell’Associazione Scafi d’Epoca e Classici


APERTE LE ISCRIZIONI A “LE VELE D’EPOCA NEL GOLFO”, LA SPEZIA 8-10 GIUGNO


PRESENTAZIONE DEL TROFEO TOPOLINO SCI DI FONDO, 30 ANNI DI SPORT E MAGIA


Tutto esaurito al 6° convegno sulle imbarcazioni d’epoca


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

K38 Italia festeggia il ventennale con l’Academy

K38 Italia festeggia il ventennale con l’Academy
K38 Italia garantisce da vent’anni la sicurezza in acqua durante eventi sportivi e manifestazioni nautiche nazionali ed internazionali e si occupa di formare operatori di salvamento con Aquabike. Grazie all’esperienza maturata in questi anni lavora e collabora in Italia e all’estero con numerosi enti preposti al soccorso. In questi anni si sono avvalsi di K38 Italia la Protezione (continua)

Il peso dell’aria

Il peso dell’aria
  Il peso dell’aria Nel Castello delle Storie In occasione dell’inaugurazione a Sondrio del museo CAST, il “Castello delle storie di Montagna” e della presentazione in anteprima del libro “Nel Castello delle Storie” di Marco Albino Ferrari edito da Hoepli, da sabato 5 ottobre sarà disponibile anche la nuova serie di podcast &ldquo (continua)

Sport Senza Barriere chiude con un grande successo

Sport Senza Barriere chiude con un grande successo
  Grande consenso a Luino per Sport Senza Barriere, evento dedicato all’inclusione ideato e organizzato da Unimpresa Federazione Nazionale Sport e Tempo Libero. Sono state infatti oltre 4500 le presenze registrate alla tre giorni che ha visto da venerdì 6 a domenica 8 settembre gareggiare atleti e amatori in oltre 20 discipline mettendo alla pari sport (continua)

“HardCorviale” Non c’è sesso senza buffering

“HardCorviale” Non c’è sesso senza buffering
HardCorviale nasce dall’unione del prefisso “Hard” e del suffisso “Corviale”, quest’ultimo è il nome di un quartiere periferico di Roma, palcoscenico della storia. In questa divertente e irriverente serie di otto episodi in podcast, il protagonista è Nando Moricone, un pensionato vedovo “vittima della crisi del porno” ovvero della chius (continua)

Demoni urbani, al via la seconda stagione dei podcast dedicati al crimine

Demoni urbani, al via la seconda stagione dei podcast dedicati al crimine
Demoni urbani è stata la più ascoltata e scaricata fra le serie originali de Gli ascoltabili.  È andata in onda da ottobre a dicembre 2018 e ha raccontato alcuni dei più efferati crimini compiuti nelle maggiori città italiane. Demoni urbani fa il suo ritorno con una nuova stagione, sempre narrata da Francesco Migliaccio, inconfondibile voce del podcast, e c (continua)