Home > Sport > SKIRI TROPHY: G.S. CASTELLO AL LAVORO. KINDER PREMIA LO SCOIATTOLINO FIEMMESE

SKIRI TROPHY: G.S. CASTELLO AL LAVORO. KINDER PREMIA LO SCOIATTOLINO FIEMMESE

scritto da: Newspower | segnala un abuso

SKIRI TROPHY: G.S. CASTELLO AL LAVORO. KINDER PREMIA LO SCOIATTOLINO FIEMMESE


 

Skiri Trophy XCountry il 19 e 20 gennaio in Val di Fiemme

Il Centro del Fondo di Lago di Tesero ospiterà in Trentino i giovanissimi

Confermata la partnership Kinder e le classifiche in abbinamento a Marcialonga e Pinocchio

G.S. Castello al lavoro per la 36.a edizione punto saldo del prossimo anno

 

 

La pioggia non si ferma e nemmeno lo Skiri Trophy XCountry, il 19 e 20 gennaio pronto a mettere in scena la 36.edizione dell’evento dedicato ai giovani dello sci di fondo al Centro del Fondo di Lago di Tesero, nella trentina Val di Fiemme. La regia del Gruppo Sportivo Castello è esperta e collaudata, e a dare una mano al comitato organizzatore ci sarà anche il main sponsor Kinder, rinnovando il proprio supporto al Trofeo dedicato allo scoiattolino fiemmese. La prossima potrebbe essere la stagione delle conferme per il G.S. Castello, a cominciare dalle categorie “Baby”, “Cuccioli”, “Ragazzi” ed “Allievi”, oltre agli storici dello Skiri Trophy Revival riservato ai concorrenti del passato. Verranno riproposte anche le iniziative di successo “Skirilonga”, ad unire il lavoro di Marcialonga e Skiri Trophy coltivando la passione di genitori e figli in una speciale classifica (realizzata attraverso un algoritmo), e quella con Pinocchio sugli sci da fondo, a regalare una significativa parentesi sugli sci stretti anche nel Modenese presso il Centro Fondo Piana Amorotti realizzando – anche in questo caso – una classifica combinata.

Lo Skiri Trophy XCountry rappresenta un evento importante anche al di fuori delle trame fondistiche, frutto di numerose collaborazioni con gli istituti locali, come quella conclusa con il Liceo del Design di Pozza di Fassa, ove i ragazzi partecipanti alla realizzazione della statua di ghiaccio hanno voluto regalare al comitato organizzatore del Gruppo Sportivo Castello un poster a ricordo di tutte le tappe dell’allestimento della statua, e il comitato a contraccambiare con una sacca portascarpe, una maglietta dell’evento ed un arrivederci alla 36.a edizione dello Skiri Trophy.

Parlare di Skiri Trophy significa tessere le trame della massima espressione dello sci di fondo giovanile, un manto innevato sul quale sono passati alcuni fra i più grandi atleti di sci di fondo (e non solo) della storia. Tra di essi Mauro Brigadoi, miglior italiano del circuito delle lunghe distanze Visma Ski Classics, Veronica Broll, Valerio Checchi, Antonella Confortola, Bruno Debertolis, Paolo Fanton, Loris Frasnelli, Caterina Ganz, Stefano Gardener, Magda Genuin, Paolo Larger, Marianna Longa, il calciatore Lorenzo De Silvestri, Petra Majdič, Lara Peyrot, Giulia Stuerz, Sabina Valbusa e l’inconfondibile figura di Cristian “Zorro” Zorzi.

I giovani degli sci stretti – grazie allo Skiri Trophy XCountry - hanno futuro.

 

Info: www.skiritrophy.com


Fonte notizia: http://www.skiritrophy.com


newspower | skiri trophy | sci di fondo |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

KINDER+SPORT “JOY OF MOVING” ALLO SKIRI TROPHY


35° SKIRI TROPHY XCOUNTRY


LA VENA ARTISTICA DELLO SKIRI TROPHY


SKIRI TROPHY XCOUNTRY IL 20 E 21 GENNAIO


TOPOLINO SALUTA E ARRIVA LO SKIRI TROPHY XCOUNTRY


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

I LOMBARDI HANNO L’ORO IN BOCCA. IN COPPA VINCONO NÖCKLER E DEFRANCESCO

I LOMBARDI HANNO L’ORO IN BOCCA. IN COPPA VINCONO NÖCKLER E DEFRANCESCO
Ultima giornata di gare a Schilpario con pursuit di Coppa Italia e staffetta mista ai Campionati Italiani U14 Nöckler e Defrancesco conquistano la vittoria tra i grandi, alle Alpi Centrali il tricolore dei giovani Fanton e Coradazzi dietro a Didì, Bellini e Corradini a seguire Ilenia, a Veneto e Trentino il podio tricolore Grande soddisfazione per Michel Rainer, Omar Galli e Andrea Giudici: “Bilancio più che positivo” “Buongiornoooo Schilparioooo!” L’enfasi era quella di Good morning Vietnam. Lo storico speaker di Schilpario Maurizio Capitanio ha “acceso” così stamattina lo stadio del fondo.E se è vero che ‘l’unione fa la forza’, a Schilpario se n’è avuta l’ennesima dimostrazione. In occasione della pursuit di Coppa Italia senior e U23, ad imporsi sono stati Dietmar Nöckler e Ilenia Defrancesco, mentre per quel (continua)

SCHILPARIO TRICOLORE PER GIACOMELLI ED EPIS. IN “COPPA” VINCONO FANTON E DEFRANCESCO

SCHILPARIO TRICOLORE PER GIACOMELLI ED EPIS. IN “COPPA” VINCONO FANTON E DEFRANCESCO
Seconda giornata di sci nordico in Val di Scalve con Individuale Coppa Italia senior e Campionati Italiani U14 Paolo Fanton e Ilenia Defrancesco dominano la Coppa Italia e incamerano vantaggio per la pursuit Tricolore U14 a Stella Giacomelli, secondo successo consecutivo, e a Stefano Epis entrambi Alpi Centrali Lara Magoni: “Uno spettacolo vedere così tanti giovani in previsione di Milano-Cortina 2026” Si è svolta oggi la seconda giornata di sci di fondo in Val di Scalve con i ‘big’ della Coppa Italia senior e U23 ad animare la scena, precedendo i giovanissimi atleti impegnati nei Campionati Italiani U14 a Schilpario. È stata una mattinata trascorsa sotto una leggera nevicata che ha preso il via alle 9 con la 15 km individuale uomini, seguita a ruota dalla 10 km donne, dove a vincere sono stati (continua)

UNDER14 MISSILI IN VAL DI SCALVE: GIACOMELLI E LEONE CAMPIONI

UNDER14 MISSILI IN VAL DI SCALVE: GIACOMELLI E LEONE CAMPIONI
Campionati Italiani U14 in Val di Scalve aperti con il Cross Country Cross Sventolano i primi tricolori a Schilpario per Stella Giacomelli e Gabriele Louis Leone Domani Individuale di Coppa Italia Senior e U23 alle 9, a seguire i Campionati Italiani U14 Abbinata vincente tra Sci Club Schilpario e Sci Club Oltre CPA C’era il sole ad accompagnare la prima giornata del weekend tricolore di Schilpario, con il venerdì interamente dedicato ai giovani U14 che si sono contesi i Campionati Italiani di sci di fondo nella disciplina Cross Country Cross. I titoli nazionali sono andati a Stella Giacomelli, figlia d’arte di Guido Giacomelli, grande protagonista dello skialp nei primi anni 2000, e Gabriele Louis Leone, ent (continua)

IL MARMOTTA TROPHY SI TINGE D’AZZURRO. EYDALLIN VINCE, BONNET ROVINA LA FESTA TRICOLORE

IL MARMOTTA TROPHY SI TINGE D’AZZURRO. EYDALLIN VINCE, BONNET ROVINA LA FESTA TRICOLORE
Grande spettacolo in Val Martello per la giornata conclusiva di Coppa del Mondo di skialp Gara ‘Individual’ vinta dall’azzurro Matteo Eydallin e dalla svedese Tove Alexandersson Lo svizzero Bonnet rovina la festa italiana giungendo secondo davanti ad Antonioli, Magnini e Boscacci Vittorie italiane anche per Giulia Murada (U23), Andrea Prandi (U23) e Samantha Bertolina (U20) Il cielo è azzurro sopra la Val Martello… in tutto e per tutto. Gran giornata di scialpinismo in Alto Adige al Trofeo Marmotta, quarta tappa di Coppa del Mondo, con un sole splendente, spuntato proprio nel momento dell’arrivo della prima atleta al traguardo, quasi a voler ‘benedire’ la manifestazione, a riscaldare il percorso nella valle delle fragole, con i più grandi protagonisti della disciplin (continua)

LA ‘SPRINT’ APRE IL MARMOTTA TROPHY. VITTORIA A LIETHA E ALEXANDERSSON, CANCLINI 2°

LA ‘SPRINT’ APRE IL MARMOTTA TROPHY. VITTORIA A LIETHA E ALEXANDERSSON, CANCLINI 2°
Sole e paesaggio da sogno al Marmotta Trophy in Val Martello per la Coppa del Mondo di skialp Gara ‘Sprint’ vinta e dominata da Arno Lietha (Sui) e Tove Alexandersson (Swe) tra i Senior Nicolò Canclini ottimo secondo davanti a Cardona Coll, mentre Fatton e Harrop completano il podio donne Domani alle 9 ‘Individual’ con grande spettacolo e percorsi mozzafiato tra le cime dell’Ortles-Cevedale Un bellissimo sole e un paesaggio da sogno in Val Martello, dove oggi si è svolta la prima giornata di gare del Marmotta Trophy, quarta tappa di Coppa del Mondo di scialpinismo. Al Centro Biathlon ‘Grogg’, nella ‘Sprint’ inaugurale, si sono sfidati i più forti protagonisti della disciplina, con lo svizzero Arno Lietha e la svedese Tove Alexandersson a dettare legge sulle nevi altoatesine. È stata (continua)