Home > Altro > La Chianina e La GiboStorica: la Valdichiana raddoppia le ciclostoriche

La Chianina e La GiboStorica: la Valdichiana raddoppia le ciclostoriche

scritto da: Marcocavini | segnala un abuso

La Chianina e La GiboStorica: la Valdichiana raddoppia le ciclostoriche


Tre eventi dedicati alle due ruote per valorizzare la Valdichiana. L’associazione La Chianina di Marciano della Chiana ha triplicato il proprio impegno e presenta un 2019 che la vedrà organizzare ben due ciclostoriche e un raduno per vespisti che accompagneranno centinaia di appassionati da tutta la penisola tra le più belle strade della vallata alla scoperta di tutta la sua ricchezza culturale, artistica, artigianale ed enogastronomica. Le maggiori attenzioni saranno orientate verso il ciclismo vintage e l’appuntamento più atteso sarà con la quinta edizione de La Chianina Ciclostorica che si terrà da venerdì 14 a domenica 16 giugno con l’obiettivo di superare il record di 603 partecipanti raggiunto nel 2018, tra cui erano presenti grandi ospiti come il vincitore del Giro d’Italia nel 1988 Andrew Hampsten. I tre giorni dell’evento vedranno una colorata carovana di ciclisti salire in sella a biciclette antecedenti al 1987 per attraversare alcune delle strade bianche e delle salite più suggestive di otto Comuni della Valdichiana aretina, con percorsi di diverse lunghezze per permettere a tutti di vivere un’esperienza di sport e di divertimento tra borghi, leopoldine, campi di girasoli, opere della bonifica e fattorie. Ad arricchire il tutto sarà l’impegno nella valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche locali tra cene, merende e ristori a base di prodotti tipici del territorio.

La grande novità del 2019 sarà però rappresentata dall’organizzazione de La GiboStorica, la ciclostorica itinerante ideata da Gilberto Simoni (vincitore di due Giri d’Italia nel 2001 e nel 2003) che fa tappa nei luoghi più suggestivi d’Italia e che sarà ospitata il 2 e 3 marzo nel territorio di Castiglion Fiorentino. Il noto ciclista ha partecipato due anni fa a La Chianina ed è rimasto piacevolmente stupito dalla buona organizzazione, dalla bellezza delle strade percorse e dal clima d’entusiasmo che ne caratterizza lo svolgimento, decidendo di avviare questa collaborazione che porterà alla Valdichiana ulteriore visibilità nazionale. Il terzo e ultimo appuntamento sarà infine “La Chianina In Vespa” che, posticipata nel mese di settembre, proporrà un giro della vallata in sella ad una Vespa con un percorso su strade asfaltate e tappe dedicate alla degustazione di prodotti tipici. «Il ciclismo storico si conferma uno strumento per far conoscere la nostra vallata - commenta Roberto Apolloni, presidente de La Chianina. - La ciclostorica di giugno è ormai diventata un punto di riferimento immancabile per gli appassionati del genere che, ogni anno, segnano sul calendario la data dell’evento per arrivare fino a Marciano, accollandosi lunghi viaggi da ogni regione dell’Italia e dall’estero. La Chianina sarà eccezionalmente affiancata da La GiboStorica che ci permette di consolidare il nostro rapporto con un grande campione come Simoni e, soprattutto, di portare in Valdichiana due grandi eventi ciclistici di carattere nazionale».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La chianina in festa per la “La valle del Gigante Bianco”


Folclore e enogastronomia nel fine settimana de “La valle del Gigante Bianco”


Fumetti e pedali: due iniziative di ciclismo storico firmate La Chianina


Sui pedali in Valdichiana con Gilberto Simoni: torna La Gibostorica


Una serata tra ciclostoriche e cicloturismo alla torre di Marciano


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

L’aretina Sintra attiva una nuova sede a Firenze

L’aretina Sintra consolida la propria attività e attiva una nuova sede a Firenze. L’azienda, realtà di riferimento a livello nazionale per le soluzioni di business on-line, sta vivendo un 2021 particolarmente positivo che ha trovato espressione in una serie di investimenti motivati dall’ambizione di creare un polo digitale diffuso capace di mettere in rete sempre più imprese e professionisti. (continua)

Under13 e Under18, due nuovi scudetti regionali per il Tennis Giotto

Under13 e Under18, due nuovi scudetti regionali per il Tennis Giotto
Un titolo toscano individuale nell’Under13 e un titolo toscano a squadre nell’Under18: la stagione del Tennis Giotto è impreziosita da due nuovi scudetti regionali. Il circolo aretino sta vivendo un autunno di particolari soddisfazioni con una serie di successi che sono un’ulteriore testimonianza della completezza e della competitività nelle diverse categorie del settore giovanile. Le due nuo (continua)

“Proxima Band Lab”, parte il laboratorio per band musicali

“Proxima Band Lab”, parte il laboratorio per band musicali
Un laboratorio per band musicali. “Proxima Band Lab” è il progetto della scuola cittadina Proxima Music che, giunta al quinto anno di attività, torna ad aprire le proprie aule anche alla musica d’insieme attraverso un percorso dedicato alla formazione e alla crescita di gruppi formati da giovani aretini. L’iniziativa, al via da lunedì 25 ottobre, ambisce a dar vita a nuove sinergie artistiche (continua)

I Cadetti dell’Alga Atletica Arezzo vincono il titolo toscano nella staffetta 4x100

I Cadetti dell’Alga Atletica Arezzo vincono il titolo toscano nella staffetta 4x100
I Cadetti dell’Alga Atletica Arezzo sono i più veloci della Toscana. La società aretina è emersa con un primo posto e tre finali ai Campionati Regionali Staffette che, a Prato, hanno riunito atleti e atlete delle categorie Cadetti (che riunisce i nati nel biennio 2006-2007) e Ragazzi (che riunisce i nati nel biennio 2008-2009). Il miglior piazzamento porta la firma della squadra con Lorenzo F (continua)

Doppio titolo regionale per il Tennis Giotto nell’Under11

Doppio titolo regionale per il Tennis Giotto nell’Under11
Doppio titolo regionale per il Tennis Giotto nell’Under11. Gli otto migliori tennisti toscani nati nel 2010 si sono confrontati a Livorno nel master finale del circuito Super Slam 2021 e, tra di loro, erano presenti anche gli aretini Zeno Roveri e Brando Andreani che sono riusciti nell’impresa di monopolizzare il torneo. Questi due tennisti, accompagnati dal maestro Giovanni Ciacci, si sono p (continua)