Home > Ambiente e salute > I denti vanno lavati ogni giorno: ma quante volte? Ce lo spiegano gli esperti del Centro Polifunzionale Politerapico di Monza

I denti vanno lavati ogni giorno: ma quante volte? Ce lo spiegano gli esperti del Centro Polifunzionale Politerapico di Monza

articolo pubblicato da: PressMilano | segnala un abuso

I denti vanno lavati ogni giorno: ma quante volte? Ce lo spiegano gli esperti del Centro Polifunzionale Politerapico di Monza

 

Gli esperti di Politerapico, centro polispecialistico di Monza, illustrano le best practices da adottare per una corretta igiene orale

Milano, Aprile 2019 – “Ti sei lavato i denti”? La domanda echeggia – da sempre – in tutte le case italiane dove vivono bambini e ragazzi, allo scopo di educarli a una corretta igiene orale.

Prendersi cura nel modo più appropriato dei propri denti, infatti, permette di mantenerli sani e puliti, senza che i frammenti di cibo si depositino tra gli interstizi e che bevande come the o caffè macchino lo smalto.

Ma quante volte bisogna lavarsi i denti ogni giorno? Gli esperti di Politerapico, centro polifunzionale di Monza, consigliano di prestare attenzione oltre al quando anche al come.  Il che significa che non è importante solo quante volte ci si lava i denti quotidianamente, ma anche il modo in cui lo si fa.

In teoria, i denti dovrebbero essere lavati tre volte al giorno, dopo i pasti principali, ossia colazione, pranzo e cena; tuttavia, molte persone preferiscono dividere i pasti in più di tre, aggiungendo anche uno spuntino a metà mattina e una merenda a metà pomeriggio. In questi casi, gli esperti raccomandano di lavarsi comunque i denti dopo aver mangiato, anche se si arriva a un conteggio finale di 5 o 6 volte al giorno. In ogni caso, contrariamente a quanto si crede, il fatto di mettersi a tavola non è un fattore direttamente collegato alla pulizia dei denti, che infatti deve essere eseguita anche in caso di digiuno. Il motivo è semplice: trascorso un tempo di 8 ore, la placca – cioè lo strato batterico che si accumula attorno ai denti – subisce un graduale processo di calcificazione, fino a diventare tartaro, che non è più possibile rimuovere con il comune spazzolino da denti. Proprio per questo è necessario, soprattutto per i pazienti che soffrono di carie o sanguinamento gengivale, non far trascorrere più di 8 ore tra una pulizia e l’altra, indipendentemente dal fatto di aver pranzato.

Da non dimenticare anche le modalità in cui ci si lava i denti, determinanti per una corretta igiene orale: se si passa lo spazzolino orizzontalmente e con troppa forza, l’unico risultato che si ottiene è un rapido consumo dello smalto. L’ideale è spazzolare i denti in direzione verticale, cercando di pulire al meglio anche attorno e sul lato interno, spesso “dimenticato” a favore della parte esterna.

 

 

Politerapico |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Politerapico: la struttura sanitaria di Monza conferma l'ottimo andamento anche quest'anno con numeri da record


Inferriate di sicurezza: solidità e bellezza di grate per porte e finestre per sentirsi più sicuri.


19/10: CONFERENZA La Casa della Poesia di Monza - Noble Restaurant


Segui i consigli di Easyfarma per avere denti Bianchi


Denti Fissi 24h indolore a 7.800 euro 1 arcata completa


Sbiancamento denti: soluzione fai da te oppure è meglio quella professionale?


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Taramelli S.r.l. contribuisce alla formazione dei ragazzi delle superiori sostenendo l'alternanza scuola-lavoro: ecco in che modo!

Taramelli S.r.l. contribuisce alla formazione dei ragazzi delle superiori sostenendo l'alternanza scuola-lavoro: ecco in che modo!
  L’azienda di Terno d’Isola, general contractor con esperienza nel residenziale, retail, uffici e complessi industriali, ha avviato un progetto in collaborazione con il Centro di Formazione Professionale Scuola d’Arte “Andrea Fantoni” di Bergamo per l’alternanza scuola-lavoro. Terno d’Isola, Giugno 2019 – Taramelli Srl, general contractor co (continua)

Pile e batterie apparecchi acustici: ecco come fare una manutenzione corretta secondo gli esperti di Starkey

Pile e batterie apparecchi acustici: ecco come fare una manutenzione corretta secondo gli esperti di Starkey
  Starkey Hearing Technologies, azienda leader nel campo delle protesi acustiche, spiega quali sono le best practices da adottare per il buon funzionamento degli apparecchi. Milano, Maggio 2019 – Starkey Hearing Technologies, azienda punto di riferimento nel settore delle protesi acustiche, spiega come prendersi cura del proprio apparecchio prestando attenzione, in particolare, alle (continua)

Ecotec: l'azienda milanese di noleggio stampanti si racconta attraverso un breve comunicato stampa

Ecotec: l'azienda milanese di noleggio stampanti si racconta attraverso un breve comunicato stampa
  L’azienda racconta 20 anni di impegno nel settore delle print&document solutions Milano, Maggio 2019 – Ecotec, azienda milanese impegnata nell’ambito delle print&document solutions e Dealer Corporate Nashuatec Gruppo Ricoh (leader a livello internazionale del settore Office) dal 1995 si impegna per offrire ai propri clienti soluzioni all’avanguardia per la (continua)

Russi di notte? Gli esperti di MedicAir ti spiegano perché

Russi di notte? Gli esperti di MedicAir ti spiegano perché
  Da semplice fastidio a campanello d’allarme: gli esperti di MedicAir spiegano come affrontare la roncopatia   Milano, giugno 2019 – Quasi la metà della popolazione italiana adulta e in salute soffre di roncopatia, cioè il più comunemente detto russare notturno. Il 45% degli italiani, infatti, affronta quotidianamente questa problematica, che solit (continua)

Sindrome delle apnee ostruttive del sonno: gli esperti di MedicAir spiegano di cosa si tratta

Sindrome delle apnee ostruttive del sonno: gli esperti di MedicAir spiegano di cosa si tratta
Le OSAS sono un disturbo molto comune, ma la maggior parte delle persone non sa di soffrirne Milano, maggio 2019 – Oltre 6 milioni di italiani, anche senza saperlo, soffrono di apnee ostruttive del sonno, conosciute anche con l’acronimo inglese OSAS, che sta per Obstructive Sleep Apnea Syndrome. In cosa consistono esattamente queste apnee? Sono delle diminuzioni o interruz (continua)