Home > Altro > Elezioni a Bassano 2019: il celeberrimo sociologo Francesco Alberoni sostiene la candidatura di Elena Pavan a sindaco

Elezioni a Bassano 2019: il celeberrimo sociologo Francesco Alberoni sostiene la candidatura di Elena Pavan a sindaco

articolo pubblicato da: ufficio_stampa | segnala un abuso

Elezioni a Bassano 2019: il celeberrimo sociologo Francesco Alberoni sostiene la candidatura di Elena Pavan a sindaco

Il professore Francesco Alberoni rinomato sociologo di fama nazionale, scrittore, già direttore generale della Rai, creatore dell’università IULM di Milano, nonché ideatore dei brand quali Tod’s, Mulino Bianco ecc… ‒ che collabora oggi con «Il Giornale», dopo aver lavorato per quasi 30 anni per il «Corriere della Sera» ‒ sostiene la candidatura a sindaco, del centro destra, di Elena Pavan. La Pavan, quarantenne avvocato civilista bassanese, è componente del direttivo della sezione cittadina della Lega. Si è laureata a Trento a soli 24 anni ed esercita dal 2007 in proprio, dopo una lunga gavetta in un grande studio legale. Mamma di due gemelli, milita nella Lega dal 2013 ed è entrata nel direttivo cittadino due anni fa, dimostrando passione e tenacia.

«Condivido le linee programmatiche della Pavan, ed è per questo che sosterrò la sua candidatura» dichiara Alberoni e prosegue: «La sua lista ha un principio: il valore della coerenza. Ha un obiettivo: il bene comune della città. Ha un tracciato verso questo obiettivo che si chiama responsabilità. La scelta che ha fatto è sostenuta dall’intenzione di fornire una sicurezza ed un obiettivo alla città. Per sicurezza intendiamo un’evoluzione del modo di amministrare la città rispetto alla filosofia degli annunci vista in questi anni. Lo scopo è riportare a Bassano del Grappa l’entusiasmo di uno sguardo verso il futuro.»

La candidata sindaco si è infatti posta lo scopo di voltare pagina, con l’idea che Bassano riconquisti la centralità che ha perduto, forte anche di una rappresentanza regionale e parlamentare importante. «Bassano va rilanciata: il primo atto deve essere una riflessione sullo sviluppo urbanistico della città che deve essere adeguato ai tempi che cambiano, ma anche una semplificazione reale del rapporto con la pubblica amministrazione, lo snellimento delle procedure, la certezza dei tempi di risposta al cittadino» precisa la Pavan e continua, «Bassano ha conosciuto in questo mandato un ruolo di marginalità nel contesto provinciale e regionale che ne ha cristallizzato lo sviluppo. Perso il Tribunale, la politica non ha saputo recuperare idee nuove per restare protagonisti. La storia del Ponte di Bassano è stata una pagina da dimenticare e gli esempi di scarsità dell’amministrazione uscente si sprecano. Bisogna ripartire da Bassano ed a Bassano ricondurre la centralità di un territorio che incrocia tre province ma che ha vocazione di leader e risorse per tornare ad esserlo».

La Pavan non ha solo la benedizione del prof. Alberoni ma anche quella del governatore Zaia e del ministro Erika Stefani.

Impegno per Pavan, quindi: «Per la società, per la famiglia e per il bene comune!»

Elena pavan | francesco alberoni | elezioni | bassano | 2019 | sindaco |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

ASPARAGI & VESPAIOLO: L'ABBINAMENTO CHE FA PRIMAVERA


ASPARAGI & VESPAIOLO: IL RISVEGLIO DEI SAPORI


#GlobalServiceSolutions: Team Pedercini Racing prima prova in Australia


Wassily Kandinsky. “Schichtweise” Il prossimo autunno, nel Palazzo della Gran Guardia,


ARRIVA BASSANO WINE FESTIVAL 2018: TRE GIORNI PER SCOPRIRE, DEGUSTARE E ACQUISTARE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La mostra Tra sacro e profano inaugura al Museo Crocetti con la curatela di Nicoletta Rossotti e Salvo Nugnes

La mostra Tra sacro e profano inaugura al Museo Crocetti con la curatela di Nicoletta Rossotti e Salvo Nugnes
Grande attesa per la mostra Tra Sacro e Profano a cura della dott.ssa Nicoletta Rossotti e del presidente di Spoleto Arte Salvo Nugnes, che si terrà dal 9 al 29 novembre 2019 presso il prestigioso Museo Venanzo Crocetti, in via Cassia 492, a Roma. La mostra vedrà esposte opere di talentuosi artisti, di tutto il mondo, provenienti da svariate forme d’arte, dalla pittura alla sc (continua)

Pasolini a Matera: la mostra antologica curata da Vittorio Sgarbi e Salvo Nugnes

Pasolini a Matera: la mostra antologica curata da Vittorio Sgarbi e Salvo Nugnes
Ripercorre la vita e le opere del grande Pier Paolo Pasolini la mostra antologica curata dal prof. Vittorio Sgarbi e dal presidente di Spoleto Arte Salvo Nugnes nella capitale europea della cultura. Dal 22 settembre al 6 ottobre l’evento, con sede la Sax Art Gallery di via Fiorentini 233/243 (Sasso Barisano), arricchirà il già interessante programma di Matera. L’esposizio (continua)

Matera ospita l’antologica su Pasolini con gli scatti del fotografo Villa curata da Sgarbi e Nugnes

Matera ospita l’antologica su Pasolini con gli scatti del fotografo Villa curata da Sgarbi e Nugnes
A pochi giorni dall’apertura della personale della pittrice di Falerna (CZ) Maria Brunaccini, la curiosità non fa che salire. Per soddisfarla, dunque, abbiamo posto alcune domande all’artista sulla sua mostra Effetti di luce sulla realtà, appuntamento di Spoleto Arte a cura di Vittorio Sgarbi che verrà inaugurato alle 18 di sabato 21 settembre. A presentare gli ult (continua)

Luigi Gattinara, da ottobre a Biennale Milano presentata da Sgarbi, espone a Matera

Luigi Gattinara, da ottobre a Biennale Milano presentata da Sgarbi, espone a Matera
 I sassi di Matera incontrano la mostra Luci e ombre di Luigi Gattinara da sabato 3 a venerdì 16 agosto. È così che il direttore della Triennale della Fotografia, che a ottobre prenderà parte, in qualità di ospite illustre, all’esposizione internazionale Biennale Milano, presentata da Vittorio Sgarbi al Brera Site (via delle Erbe, 2) a Milano, illumine (continua)

Parterre di ospiti illustri, dal 10 al 14 ottobre, con Sgarbi, Morgan, Ricciarelli, Alberoni, Liguori e tanti altri

Parterre di ospiti illustri, dal 10 al 14 ottobre, con Sgarbi, Morgan, Ricciarelli, Alberoni, Liguori e tanti altri
Fervono i preparativi per l’edizione 2019 di Biennale Milano presentata da Vittorio Sgarbi. 3.400 artisti, pittori, fotografi e scultori partecipano alle selezioni, fino ad ora, per aggiudicarsi un posto all’interno della grande mostra internazionale che si terrà dal 10 al 14 ottobre 2019 presso Brera site, in via delle Erbe, 2 a Milano, a pochi passi dalla nota accademia di Bre (continua)