Home > Turismo e Vacanze > Piccoli marinai crescono: perché scegliere una vacanza in barca

Piccoli marinai crescono: perché scegliere una vacanza in barca

scritto da: Spinelli08 | segnala un abuso

Piccoli marinai crescono: perché scegliere una vacanza in barca


 

Condivisione, sicurezza, rispetto e divertimento: alcuni tra i buoni motivi, secondo Sailogy, per prenotare la prossima vacanza di famiglia in barca

 

 

 

Davanti agli occhi solo il mare aperto e la linea dell’orizzonte, vele spiegate al vento mentre si naviga a tutta velocità. Lo scenario perfetto di qualunque avventura tra i flutti, ma anche quello di una vacanza che promette di restare indimenticabile, soprattutto per i più piccini. Ecco alcuni dei motivi per cui secondo Sailogy – la piattaforma online di noleggio barche che si affida con aziende di charter professioniste selezionate tra le più sicure e affidabili, rendendo il mondo delle barche accessibile al vasto pubblico dei viaggiatori – trascorrere le vacanze estive in famiglia su un’imbarcazione è un’ottima idea.  

 

Il mare, una scuola di vita

 

Il mare da sempre impone ordine, disciplina e rispetto. Valori che possono essere veicolati anche ai più piccoli in maniera naturale grazie all’ambiente che la vacanza in barca è in grado di creare. I bambini imparano ad avere dei piccoli compiti da svolgere tutti i giorni per il buon funzionamento della routine quotidiana, in modo da responsabilizzarli e accompagnando così il momento di gioco e svago con un insegnamento istruttivo. A bordo possono imparare le regole del rispetto ambientale, facendo attenzione a non inquinare il mare e attuando la raccolta differenziata, smaltendo i rifiuti a terra negli appositi contenitori. Connaturato alla barca stessa è poi il senso di condivisione, degli spazi e delle attività, che si crea tra i membri dell’equipaggio e non ultimi, l’ascolto e la collaborazione per la perfetta riuscita della navigazione. Un’occasione per riscoprire la gioia di passare del tempo insieme lontano dai ritmi frenetici della vita di città.

 

Capitani coraggiosi: tutte le attività da fare in barca

 

La pienezza del contatto con la natura è indubbiamente la ricchezza maggiore che si porta a casa dopo una vacanza come questa. La possibilità di vivere l’ambiente marino a 360 gradi, dai tuffi all’esplorazione dei fondali, delle coste fino all’incontro con gli abitanti del mare è un’esperienza impagabile e unica, diversamente fruibile in una vacanza da terra. Il contatto con la natura non si esaurisce solo nell’esperienza da fare in coperta di giorno, ma anche la sera quando tramonta il sole e ci si può divertire a scoprire costellazioni o inventarne di nuove. Completano il carnè di attività gare di nodi, per imparare l’arte dei nodi marinareschi, e di tuffi e la scoperta dei rudimenti della navigazione.

 

Last but not least: qualche dritta utile per i genitori

 

Uno dei pregi della vacanza in barca è la possibilità di riprogrammare la rotta in ogni momento e quindi virare verso terra sia per visitare qualche meta costiera ma anche, e soprattutto quando si va in viaggio con bambini, in caso di necessità. La vacanza in barca può essere molto appagante ma può essere necessario qualche accorgimento: un abbigliamento a strati adatto a tutte le temperature, senza dimenticare per i più piccoli l’antivento, un cappellino per il sole e gli occhiali da sole. Infine, è sempre buono avere a portata di mano un piccolo prontuario: dai cerotti alla crema solare con un filtro protettivo alto, dalla pomata per le punture di insetti e di meduse ai medicinali da banco. È bene non dimenticare nemmeno un collirio, per alleviare fastidi legati all’acqua salata, e un medicinale per il mal d’orecchio a causa del vento. 

 

 

 

Fare vela con i piccoli: ma dove?

 

È importante ricordare il fatto che un’esperienza in barca ha un prezzo che può concorrere con quello sulla terra ferma e, a seconda del tipo di barca, può raggiungere i 70 euro al giorno a persona in barca a vela, e i 150 per un più attrezzato catamarano. Mete che si adattano perfettamente a un tipo di vacanza in barca con la famiglia sono quelle dispongono di molti porti e rade dove ormeggiare, che logisticamente richiedono degli spostamenti meno impegnativi e la possibilità di imbarcarsi, per esempio, nei pressi di un aeroporto.

Perfette sono anche destinazioni con spiagge sabbiose e acque basse e lidi poco ventosi, come la Sardegna Nord Occidentale, l’Arcipelago della Maddalena e la Sardegna del Sud, ricca di aree dove attraccare. Oppure ancora le isole della Croazia e la Costiera Amalfitana, facilmente raggiungibili con treno e aereo.

 

 

 

Sailogy è la piattaforma online leader nel settore del noleggio di barche, con una flotta di oltre 22,000 imbarcazioni tra barche a vela, barche a motore, catamarani e caicchi, presente nei porti di 5 continenti per offrire soluzioni di vacanza in tutte le stagioni dell’anno. Fondata nel 2013 da Manlio Accardo, con 3 sedi (Italia, Germania e Svizzera) e il supporto di un team di 50 persone che parlano 9 lingue (italiano, inglese, tedesco, francese, spagnolo, russo, croato, albanese e greco), la piattaforma lavora esclusivamente con aziende di charter professioniste selezionate tra le più sicure e affidabili, rendendo il mondo delle barche accessibile al vasto pubblico dei viaggiatori.

barca a vela | sailogy | mare | bambini | vacanza | barca | natura |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Siamo tutti sulla stessa barca il nuovo singolo di Gerardo Carmine Gargiulo


Una vacanza in barca all'Arcipelago della Maddalena in Sardegna


Casuarina Crow, organizza la tua vacanza in barca a vela nel Mar Tirreno


La vacanza avventura giusta per un viaggio indimenticabile


MUGLAO è partita col botto.


Noleggio barche a vela


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore