Home > Esteri > Autotrasporto, limitazioni al Brennero: Italia e Germania pronte al ricorso Corte Ue

Autotrasporto, limitazioni al Brennero: Italia e Germania pronte al ricorso Corte Ue

articolo pubblicato da: Webmasterdeslab | segnala un abuso

Autotrasporto, limitazioni al Brennero: Italia e Germania pronte al ricorso Corte Ue

 

Continua serrato il braccio di ferro tra Italia e Germania da un lato e Austria dall’altro in merito alle nuove limitazioni al trasporto merci nel Tirolo. A partire dal prossimo 1° agosto, infatti, scatteranno nuove pesanti restrizioni nei confronti dell’autotrasporto estero. Quella adottata dal governo di Vienna è l’ennesima misura unilaterale a danno dei nostri autotrasportatori e di quelli tedeschi, ma soprattutto una chiara violazione del principio di libera circolazione e del Mercato Unico europeo.

Per questo motivo il ministro italiano delle Infrastrutture e dei Trasporti Toninelli e il suo omologo tedesco Scheuer hanno nuovamente scritto una lettera congiunta al Commissario Ue ai Trasporti – Violeta Burc – allo scopo di impedire l’attuazione delle nuove misure restrittive a tutela dei Trattati. In realtà, più che un appello alle istituzioni europee, la missiva italo-tedesca rappresenta un vero e proprio ultimatum: l’Austria ritiri immediatamente le nuove limitazioni al trasporto merci nel Land del Tirolo, oppure Italia e Germania saranno pronte ad adottare tutte le misure necessarie per tutelare le proprie imprese dell’autotrasporto, compreso il ricorso alla Corte di Giustizia europea.

In effetti, la questione è davvero molto delicata, considerato che dal Brennero passa il 70% dell’export italiano destinato ai Paesi del Nord Europa (compreso il trasporto auto con bisarca), con un volume di 50 milioni di tonnellate annue.

Stando alla realtà dei fatti, è da più di un anno che Vienna sta cercando in tutti i modi di ostacolare le relazioni commerciali italiane con il resto d’Europa. Diversi sono stati, infatti, i divieti messi in atto negli ultimi mesi: dall’estensione del divieto settoriale all’intensificazione del sistema contagocce in particolari giornate; dal divieto notturno delle merci deperibili a quelli di sabato nei mesi di gennaio e febbraio, fino alle limitazioni di transito anche dei veicoli Euro VI.

autotrasporto | trasporto bisarca | trasporto autoveicoli |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

UNA NUOVA IPOTESI DI INDENNIZZO PER IL SORVEGLIATO SPECIALE?


L’Austria “blinda” il Brennero ai tir stranieri: l’autotrasporto italiano non ci sta


SORVEGLIANZA SPECIALE E CONFISCA DI PREVENZIONE: IDENTICI I PRESUPPOSTI – AUTONOME LE VALUTAZIONI DI LEGITTIMITA’ IN SEDE APPLICATIVA


MISURE DI PREVENZIONE: LA CORTE COSTITUZIONALE NE DICHIARA – IN PARTE -L’ILLEGITTIMITA’


Trasporto merci Brennero: dall’Austria in arrivo un altro stop


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Coronavirus: dal MIT arrivano rassicurazioni sul blocco delle macchine agricole

Coronavirus: dal MIT arrivano rassicurazioni sul blocco delle macchine agricole
 L’emergenza sanitaria Covid-19 che sta investendo l’intero pianeta, porta con sé ineludibili conseguenze sul piano economico e sociale. Lo sa ben il nostro Paese, costretto a rallentare il motore produttivo, fatta eccezione per quelle attività economiche ritenute essenziali. Ad essere travolta dallo tsunami Coronavirus anche la filiera agroalimentare, in particolare (continua)

Difesa personale: l’emergenza Covid-19 non ferma il pericolo aggressioni

Difesa personale: l’emergenza Covid-19 non ferma il pericolo aggressioni
  L’emergenza sanitaria che ha colpito pesantemente il nostro Paese non basta a fermare del tutto il rischio di subire attacchi e violenze alla propria persona. Nonostante il divieto assoluto di uscire di casa (se non per estrema necessità) imposto dalle norme anti Coronavirus, gli episodi di criminalità nelle nostre città deserte continuano a perpetrarsi. E protag (continua)

Mobili antichi e Shabby Chic: oltre al restauro è importante un trattamento antitarlo

Mobili antichi e Shabby Chic: oltre al restauro è importante un trattamento antitarlo
 Uno degli stili d’arredo più di tendenza nell’epoca contemporanea è indubbiamente quello dello Shabby Chic (letteralmente “trasandato”), un modo creativo di arredare gli interni votato al vintage, che si ispira a quello delle vecchie case di campagna inglesi. Nato negli Stati Uniti, questo stile d’arredamento consiste nel riutilizzare mobili e ogge (continua)

Immobiliare e Coronavirus: i rappresentanti di categoria chiedono interventi urgenti

Immobiliare e Coronavirus: i rappresentanti di categoria chiedono interventi urgenti
  La tempesta scatenata dal Covid-19 che si è abbattuta sulla nostra penisola sta mettendo in ginocchio l’intero sistema economico nazionale, con notevoli ripercussioni anche su un settore strategico come quello immobiliare. A subirne gli effetti sono famiglie e agenzie, per le quali il rischio concreto è quello di perdere il 50% del fatturato. Cambio Casa, l’agenzi (continua)

Serramenti: 2019 anno positivo, ma restano le incognite per il Coronavirus

Serramenti: 2019 anno positivo, ma restano le incognite per il Coronavirus
  Il 2019 anno di ripresa incompiuta, con pesantissime incognite per il 2020 legate all’emergenza sanitaria Coronavirus: sintetizza così la situazione sul mercato italiano dell’involucro edilizio-serramenti e facciate continue l’ultimo Rapporto UNICMI 2020, al quale anche i produttori di infissi in legno-alluminio guardano con particolare attenzione. Se il 2019 ha r (continua)