Home > Lavoro e Formazione > Condotta del lavoratore: gli aggiornamenti riportati dallo Studio di Andrea Mascetti

Condotta del lavoratore: gli aggiornamenti riportati dallo Studio di Andrea Mascetti

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


L'avvocato Massarenti, dello Studio Legale di Andrea Mascetti, chiarisce in merito alla recente pronuncia della Cassazione sulla sicurezza sul posto di lavoro.

Andrea Mascetti

Lo Studio di Andrea Mascetti e la sentenza n. 4225/2019 della Cassazione

Il legale Stefania Massarenti, che lavora presso lo studio di Andrea Mascetti, ha scritto in merito alla nuova sentenza emanata dalla Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, la n. 4225/2019. Con tale parere è stato sancito il principio per il quale il titolare dell'azienda può essere completamente esentato da qualsiasi obbligo derivante da eventuali infortuni occorsi sul posto di lavoro, nel caso in cui nell'agire del lavoratore incidentato si riscontrino "le caratteristiche dell'abnormità, inopinabilità ed esorbitanza - costituendo il cosiddetto rischio elettivo, idoneo ad interrompere l'eventuale condotta colposa dell'imprenditore - e venga individuata come causa esclusiva dell'evento dannoso". Nell'episodio in considerazione, la Corte d'Appello di Bologna aveva rigettato il ricorso presentato dal dipendente in risposta alla precedente sentenza del Tribunale cittadino. In tale pronunciamento non era infatti stato ritenuto opportuno un indennizzo economico compensativo del danno causato dall'incidente sul luogo di lavoro. Tale situazione si era verificata nel momento in cui il lavoratore si era addentrato in una buca preposta alla raccolta dei materiali di risulta per recuperare una biro ed era stato urtato da un masso. L'avvocato Massarenti dello Studio Legale di Andrea Mascetti riferisce inoltre che il dipendente "lamentando che la buca non era stata chiusa, né tanto meno segnalata, aveva dedotto la responsabilità datoriale indiretta per il fatto che un altro dipendente - addetto alla raccolta dei materiali di risulta - non si era accorto della presenza dell'infortunato".

L'avvocato dello Studio di Andrea Mascetti e la condotta del lavoratore

L'avvocato Stefania Massarenti, che svolge la propria mansione nello Studio Legale di Andrea Mascetti, continua specificando che la Suprema Corte, nell'analisi del comportamento del dipendente, ha ravvisato in esso una situazione di abnormità. Il lavoratore infatti è sceso nella buca per recuperare una penna, omettendo però di avvisare l'operaio addetto al funzionamento della gru, che proprio in quel momento stava raccogliendo con una pala meccanica materiale di risulta per riempire la buca in cui ha avuto luogo l'incidente. In linea con il diritto di merito e di legittimità, la Suprema Corte ha dunque ribadito che il comportamento del dipendente può effettivamente risultare nel completo esonero di responsabilità da parte del datore di lavoro. Ciò si verifica qualora tale condotta abbia caratteristiche di abnormità, inopinabilità ed esorbitanza tali da configurarsi come causa esclusiva dell'incidente. Concludendo, il legale Massarenti dello studio di Andrea Mascetti ravvede nel procedimento in oggetto "un'ipotesi di rischio elettivo, idoneo ad interrompere l'eventuale condotta colposa dell'imprenditore, poiché l'attività posta in essere dal lavoratore esorbita i limiti dello svolgimento del proprio lavoro".


Fonte notizia: https://andreamascetti.wordpress.com/


Andrea Mascetti |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Tra Wikipedia e cellulari: l’emergenza lettura nell’intervista ad Andrea Mascetti (Cariplo)


Ambiti di competenza dell’avvocato Andrea Mascetti, titolare dell’omonimo Studio Legale


Italgas rinnova gli organi sociali: Andrea Mascetti tra i candidati al CdA


Fondazione Cariplo: Andrea Mascetti guida la Commissione arte e cultura


L’avvocato Marta Cipriani (Studio Legale Andrea Mascetti) si occupa della Legge Gelli - Bianco


Andrea Mascetti: l’analisi sugli obblighi dichiarativi in sede di gara


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Lesegno simula la lavorazione dell’acciaio con Gleeble 3800. Gruppo Riva: l’unico in Italia

Lesegno simula la lavorazione dell’acciaio con Gleeble 3800. Gruppo Riva: l’unico in Italia
Gleeble 3800 è il simulatore sofisticato di Gruppo Riva che permette di ricreare le varie fasi di lavorazione dell’acciaio Nello stabilimento di Lesegno, cuore tecnologico di Gruppo Riva, il sofisticato Gleeble 3800 permette di simulare le diverse fasi di fabbricazione dell'acciaio. Le peculiarità e le collaborazioni del laboratorio.Gruppo Riva: il simulatore termomeccanico Gleeble 3800Fiore all'occhiello di Gruppo Riva, lo stabilimento di Lesegno (provincia di Cuneo) è l'unico laboratorio in Italia a vantar (continua)

Finanza: focus sul profilo di Davide D’Arcangelo, Founder di Next4 e investor relator

Finanza: focus sul profilo di Davide D’Arcangelo, Founder di Next4 e investor relator
Davide D’Arcangelo è un investor relator e Innovation Manager. Fondatore del club deal investor Next4, è anche punto di riferimento per le PA grazie alla sua lunga esperienza nell’ambito dell’assistenza tecnica Professionista poliedrico, Davide D'Arcangelo è un Innovation Manager e investor relator con competenze nell'ambito delle reti industriali e dei cluster tecnologici e una lunga esperienza nel fornire consulenza tecnica e digitale agli enti locali.Davide D'Arcangelo: gli incarichi attuali come investor relator e consulente delle PAEconomista dell'innovazione, Davide D'Arcangelo  (continua)

Pietro Vignali, per l’ex Sindaco di Parma un calvario giudiziario durato 10 anni

Pietro Vignali, per l’ex Sindaco di Parma un calvario giudiziario durato 10 anni
Dopo 10 anni di vicende giudiziarie, lo scorso inverno Pietro Vignali ha ottenuto la completa assoluzione dall’accusa di assunzioni clientelari durante il suo mandato come Sindaco di Parma Un'inchiesta partita nel 2011 e che si è conclusa solo nel 2020 con l'assoluzione e la riabilitazione. Per Pietro Vignali, ex primo cittadino di Parma, la battaglia non è ancora finita.Pietro Vignali: sul presunto caso 'dirigentopoli' accuse tanto infamanti quanto inconsistenti"A fine 2010 ero il quarto sindaco più amato d'Italia ed erano gli anni dei grandi progetti. Parma, inoltre, guidava (continua)

Alessandro Fioretto, AD di Italchimica, commenta il successo dell’attività

Alessandro Fioretto, AD di Italchimica, commenta il successo dell’attività
Alessandro Fioretto (Italchimica): “Tutti i prodotti sono stati adeguati in base alle informazioni fornite dagli enti competenti in materia di salute pubblica per il contenimento della pandemia” Italchimica al fianco di turismo e ristorazione, per la sicurezza di studenti e famiglie, come azienda leader in Italia nell'ambito della sanificazione e dei prodotti detergenti. L'AD Alessandro Fioretto spiega l'origine di questo successo e gli obiettivi per il futuro.Alessandro Fioretto: il successo di Italchimica"Con i nostri prodotti siamo in 18mila scuole. E se a settembre abbiamo lavora (continua)

Giampiero Catone: “Occorre riflessione seria sul lavoro, Rdc errore clamoroso”

Giampiero Catone: “Occorre riflessione seria sul lavoro, Rdc errore clamoroso”
Sul quotidiano “La Discussione” Giampiero Catone commenta i numeri del reddito di cittadinanza: “Sprecati 7,2 miliardi” Non ha dubbi Giampiero Catone: il Reddito di Cittadinanza è una misura fallimentare. In un articolo pubblicato sul quotidiano "La Discussione", il giornalista spinge per un utilizzo delle risorse mirato a politiche del lavoro e welfare.Giampiero Catone: "Ogni posto creato con il Rdc costa allo Stato 52mila euro"Sotto il punto di vista dell'occupazione, il sussidio introdotto dal Governo si è (continua)