Home > Cibo e Alimentazione > PRATO DI CANZIO: IL VINO RITROVATO DI CASA MACULAN

PRATO DI CANZIO: IL VINO RITROVATO DI CASA MACULAN

articolo pubblicato da: studiocru | segnala un abuso

PRATO DI CANZIO: IL VINO RITROVATO DI CASA MACULAN

 Dopo ventun anni l'Azienda Agricola di Breganze torna a produrre la storica etichetta. Una reinterpretazione in chiave moderna che unisce territorio e storia

 

L'Azienda Agricola Maculan ha scelto di riscoprire Prato di Canzio, blend di uve a bacche bianca già prodotto tra il 1978 e il 1996, che ritorna sul mercato con il millesimo 2017. Si tratta di un'etichetta storica, tra le più rappresentative della Cantina, che riuscì a conquistare, tra gli altri, anche il gusto di Gualtiero Marchesi che ne volle un’etichetta personalizzata con il nome del suo ristorante e lo considerava tra i suoi vini preferiti.

La produzione fu interrotta nel '96 in risposta a una tendenza dell'epoca che privilegiava i vini monovarietali. Oggi la riscoperta, da leggere come l'occasione di reinterpretare le proprie origini con il gusto odierno, per capire in che modo vent'anni di esperienza possano cambiare l'idea di un vino. “Le differenze tra Prato di Canzio 2017 e le annate storiche – spiega Maria Vittoria Maculan, enologo – sono diverse infatti, a partire dalle uve che compongono il blend. È aumentata la quota di uva Vespaiola, varietà autoctona che ha il pregio di donare freschezza, e l’uso del legno, oggi più ponderato. Il risultato è un vino ampio e profondo, che conserva una grande bevibilità”.

Prato di Canzio 2017 è composto per il 50% da uve Chardonnay, per il 30% da Vespaiola e per il restante 20% da Sauvignon. La vinificazione delle tre uve è differente: in acciaio per Sauvignon e Vespaiola mentre la fermentazione dello Chardonnay avviene all'interno di barrique di rovere francese. In fase di affinamento solo lo Chardonnay trascorre 5 mesi in barrique sui lieviti, mentre le altre due affinano in acciaio, finendo per riposare un anno in bottiglia.

Il nome Prato di Canzio è legato all'antica storia di Cantium, legionario romano al quale, terminata la carriera militare, fu lasciato in ricompensa un appezzamento di terra a metà tra la collina e la pianura. Da Pratum Cantium a Pre-Cantio, quindi Breganze, il paese in cui Maculan coltiva le sue vigne, ai piedi dell'Altopiano di Asiago. "Riteniamo che in un grande vino fattori naturali e umani si uniscano in modo complementare – aggiunge Angela Maculan, responsabile commerciale della Cantina - Prato di Canzio è la sintesi perfetta di questo pensiero: l'incontro tra i frutti dei pendii vulcanici e di tufo della DOC con la storia e la competenza umana che ha abitato Breganze dalle origini a oggi".

Press info:

Giulia Tirapelle
Michele Bertuzzo

maculan | pratodicanzio |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

IL PREMIO MACULAN A MAURO BUFFO DEL RISTORANTE 12 APOSTOLI CON UN PICCIONE ALLE ERBETTE


MACULAN: UN VINO PER FESTEGGIARE 40 VENDEMMIE


PREMIO MACULAN 2020: TORNA LA SFIDA DELL’ABBINAMENTO DOLCE E SALATO


Erba sintetica: il prato perfetto


SANTALUCIA 2018: PRESENTATE LE BOTTIGLIE A CURA DI MACULAN E BANCA DEGLI OCCHI


IL PREMIO MACULAN 2019 A SIMONE GOTTARDELLO DEL RISTORANTE EVO DI BARDOLINO


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

AIS VENETO: 28 CORSI PER FORMARE I NUOVI ESPERTI DEL VINO

AIS VENETO: 28 CORSI PER FORMARE I NUOVI ESPERTI DEL VINO
 I percorsi formativi sono rivolti agli appassionati, ma anche ai futuri Sommelier. Lezioni in partenza il 21 gennaio 2020 Dopo il successo del Congresso Nazionale dello scorso novembre, AIS Veneto punta sempre di più sulla formazione dei suoi associati e presenta 28 nuovi corsi dedicati ai futuri Sommelier. Le prime lezioni prenderanno il via il 21 gennaio 2020&nb (continua)

VINNATUR GENOVA 2020: OLTRE 100 PRODUTTORI PER UN VINO NATURALE SENZA CONFINI

VINNATUR GENOVA 2020: OLTRE 100 PRODUTTORI PER UN VINO NATURALE SENZA CONFINI
 Il programma della manifestazione dedicata ai vini naturali si arricchisce grazie alla collaborazione con il Genova Wine Festival e la presenza dei vignaioli spagnoli di Vella Terra   VinNatur Genova, in programma domenica 23 e lunedì 24 febbraio ai Magazzini del Cotone al Porto Antico, porterà nel capoluogo ligure 105 produttori di vino naturale (continua)

PREMIO MACULAN 2020: TORNA LA SFIDA DELL’ABBINAMENTO DOLCE E SALATO

PREMIO MACULAN 2020: TORNA LA SFIDA DELL’ABBINAMENTO DOLCE E SALATO
 Al via la terza edizione dell’iniziativa che invita professionisti e appassionati dei fornelli a ideare ed eseguire una ricetta salata abbinata a un vino dolce Si apre ufficialmente la terza edizione del Premio Maculan, miglior abbinamento dolce-salato, idea di Fausto Maculan e delle figlie Angela e Maria Vittoria. L’iniziativa nasce con una duplice anima: provocatoria, nella p (continua)

GRANDE FESTA PER LA DOC BREGANZE: IN SCENA LA PRIMA DEL TORCOLATO 2020

GRANDE FESTA PER LA DOC BREGANZE: IN SCENA LA PRIMA DEL TORCOLATO 2020
 Appuntamento domenica 19 gennaio in piazza Mazzini. Cerimonia con panettone al Torcolato per i 25 anni dell’evento e Fruttaio tour in dieci cantine Domenica 19 gennaio a Breganze è tempo di Prima del Torcolato. La grande festa in piazza Mazzini, promossa dal Consorzio Tutela Vini DOC Breganze e dalla Strada del Torcolato e dei vini di Breganze, avrà quest’anno un s (continua)

COSMODONNA: ALLA FIERA DI BRESCIA QUATTRO GIORNI DEDICATI ALL’UNIVERSO DONNA

COSMODONNA: ALLA FIERA DI BRESCIA QUATTRO GIORNI DEDICATI ALL’UNIVERSO DONNA
 130 incontri e workshop rivolti al benessere femminile, tendenze moda, cosmetica, tempo libero, viaggi e mondo mamma. Appuntamento con più di 300 espositori al Brixia Forum di Brescia dal 20 al 23 marzo 2020   A Brescia è nata Cosmodonna, la prima fiera italiana per il mondo femminile in programma al Brixia Forum dal 20 al 23 marzo 2020 (continua)