Home > Turismo e Vacanze > Toscana meta del turismo invernale

Toscana meta del turismo invernale

articolo pubblicato da: pivari | segnala un abuso

Toscana meta del turismo invernale

 Tuscany è un brand fortissimo in tutto il mondo che rivaleggia direttamente con Italy. Uno straniero probabilmente non conosce altre regioni italiane, non conosce Veneto, Lazio, forse conosce Sicily.

Il brand Florence è ugualmente forte e fenomeni come la recente serie televisiva Medici non fanno che rafforzarli.
Però il turismo in Toscana è ancora legato alla bella stagione o alle stagioni intermedie come la primavera e l’autunno con la vendemmia.
D’inverno, escluso forse lo sci all’Abetone, la Toscana non è forse molto attrattiva soprattutto nelle zone appenniniche o nelle sue campagne.
Discorso diverso per le città d’arte e per le vacanze natalizie.
Non vi piacerebbe trascorrere capodanno in Toscana?

A volte mi succede di trascorrere Capodanno in famiglia o con amici nelle rispettive case, andando poi magari in una grande città a vedere i fuochi d’artificio.
Penso che in generale le famiglie trascorrano le vacanze di Capodanno in modo simile.
Perché non unire l’utile al dilettevole andando in una delle tante città d’arte che la Toscana offre per festeggiare un eccezionale Nuovo Anno e gironzolare tra le città più belle del mondo come Firenze, Siena, Lucca, Pisa, San Giminiano, …



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

A Roma la crescita di un turismo senza valore aggiunto.


In Toscana a settembre: fuga rilassante tra natura e cultura


"Vedi Napoli.....e poi torni e ritorni"


MASTER IN MARKETING E MANAGEMENT DEL TURISMO II EDIZIONE


MASTER IN MARKETING E MANAGEMENT DEL TURISMO III EDIZIONE


Il turista Silver alla scoperta della Tuscia Viterbese


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Se sei una vera pupa a Bologna centro il Capodanno per te!

Se sei una vera pupa a Bologna centro il Capodanno per te!
 Ovviamente anche se non sei una pupa o un bullo, una femme fatale o un gangster, se non ti vesti con vestitini a minigonna con frange o se non indossi gessati con Borsalino, il Capodanno a Bologna organizzato dallo Jam Club, locale nelle prigioni di palazzo Bentivoglio, tra piazza Maggiore e le le due torri della gaudente& (continua)

Trascorreresti il Capodanno a Prato?

Trascorreresti il Capodanno a Prato?
 In Italia ci sono città che non verrebbe mai in mente di visitare o che nel tempo sono state bollate come “città industriali” o città non consone al turismo. Chi penserebbe mai di trascorrere in queste città il Capodanno? Difficilmente verrebbe in mente di trascorrere il Capodanno in Toscana, figurarsi a Prato! Provate a pen (continua)

Festeggiare il Capodanno in Umbria ad Assisi

Festeggiare il Capodanno in Umbria ad Assisi
 Non c’è niente di più contrastante nella mentalità comune tra il concetto di Capodanno e l’Umbria e soprattutto Assisi. Siate sinceri, avevate mai pensato di trascorrere Capodanno in Umbria e da Assisi? Capodanno è tipicamente considerata una festa “pagana” dove potersi scatenare, divertire, dimenticare il vec (continua)

La splendida Perugia ancora da scoprire

La splendida Perugia ancora da scoprire
 Sebbene tutti, almeno in Italia, conoscano per rinomanza Perugia, almeno per il fatto che è capoluogo di regione dell’Umbria o semplicemente perché vi ha la sede la Perugina con i suo favolosi Baci, è ancora oggi una meta turistica poco valorizzata rispetto alle sue potenzialità. Sede universitaria prestigiosa, con una cinta muraria (continua)

Arezzo ed il Casentino solo mete estive?

Arezzo ed il Casentino solo mete estive?
 La Toscana è meta di un turismo anche internazionale che non si limita più al periodo estivo e soprattutto per le città d’arte e nello specifico Firenze trascorrere il Capodanno in Toscana è quasi un must. Arezzo e il Casentino sono ancora poco frequentate e da scoprire soprattutto allontanandosi dall’estate. Il Casentino &eg (continua)