Home > Turismo e Vacanze > Toscana meta del turismo invernale

Toscana meta del turismo invernale

scritto da: Pivari | segnala un abuso

Toscana meta del turismo invernale


 Tuscany è un brand fortissimo in tutto il mondo che rivaleggia direttamente con Italy. Uno straniero probabilmente non conosce altre regioni italiane, non conosce Veneto, Lazio, forse conosce Sicily.

Il brand Florence è ugualmente forte e fenomeni come la recente serie televisiva Medici non fanno che rafforzarli.
Però il turismo in Toscana è ancora legato alla bella stagione o alle stagioni intermedie come la primavera e l’autunno con la vendemmia.
D’inverno, escluso forse lo sci all’Abetone, la Toscana non è forse molto attrattiva soprattutto nelle zone appenniniche o nelle sue campagne.
Discorso diverso per le città d’arte e per le vacanze natalizie.
Non vi piacerebbe trascorrere capodanno in Toscana?

A volte mi succede di trascorrere Capodanno in famiglia o con amici nelle rispettive case, andando poi magari in una grande città a vedere i fuochi d’artificio.
Penso che in generale le famiglie trascorrano le vacanze di Capodanno in modo simile.
Perché non unire l’utile al dilettevole andando in una delle tante città d’arte che la Toscana offre per festeggiare un eccezionale Nuovo Anno e gironzolare tra le città più belle del mondo come Firenze, Siena, Lucca, Pisa, San Giminiano, …


Fonte notizia: https://www.italiaincampagna.com/




Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Matrimonio in Toscana: 6 motivi per sposarsi in questa regione


A Roma la crescita di un turismo senza valore aggiunto.


"Vedi Napoli.....e poi torni e ritorni"


Il turista Silver alla scoperta della Tuscia Viterbese


I lavori da casa meglio pagati


In Toscana a settembre: fuga rilassante tra natura e cultura


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Mario Hubler, professionista impegnato costantemente nel progresso del Mezzogiorno

Mario Hubler, professionista impegnato costantemente nel progresso del Mezzogiorno
Le esperienze professionali di Mario Hubler mostrano una sensibilità nei confronti della crescita e della valorizzazione del Sud: ACN e Borgomeo. Quella di Mario Hubler, ingegnere meccanico dalla forte indole manageriale, è una carriera professionale volta alla crescita e alla valorizzazione del Sud Italia. Dopo aver occupato le fila della dirigenza del Comune di Napoli e della Regione Campania, ha vissuto in prima persona l’esperienza dell’America’s Cup Napoli (ACN) del 2013. La grandissima partecipazione della città e il significativo inc (continua)

Mario Hubler Segretario Generale della Fondazione Italianieuropei: fede, professione e cultura

Mario Hubler Segretario Generale della Fondazione Italianieuropei: fede, professione e cultura
Mario Hubler, l’ingegnere dalle spiccata vocazione manageriale, vive una quotidianità intensa, ricca di impegni, interessi e responsabilità Ha l’aria di un ragazzone cresciuto in fretta, Mario Hubler. Oggi ha 48 anni, occhi stretti e incuriositi, mani grandi e voce cadenzata, quando si racconta, parla di tanta fortuna e di responsabilità. Soprattutto le ultime, accumulate rapidamente.Con una laurea in ingegneria meccanica, ha ben presto maturato esperienze in campo manageriale, tecnico ed economico-finanziario. L’attaccamento all (continua)

Mario Hubler introduce il secondo webinar della fondazione Italianieuropei

Mario Hubler introduce il secondo webinar della fondazione Italianieuropei
Come ci cambia il virus: Stato ed Economia l'argomento del secondo webinar a cui partecipano Massimo D’Alema, Bianca Maria Farina, Giovanni Gorno Tempini, Antonio Misiani e Massimo Mucchetti E' finalmente disponibile su youtube il secondo appuntamento webinar per la presentazione del terzo numero del 2020 della Rivista Italianieuropei dal titolo “Come ci cambia il virus”. Ad introdurre il dibattito, il cui tema principale è quello dello Stato come attore di primo piano nella sfida di portare l’intero sistema economico-produttivo nazionale fuori dalla più grande crisi dal dopoguer (continua)

La Fondazione Italiani europei ha organizzato una web conference dal titolo “L’Europa nel mondo dopo la pandemia”. Ad aprire l’iniziativa il segretario generale della fondazione, Mario Hubler.

La Fondazione Italiani europei ha organizzato una web conference dal titolo “L’Europa nel mondo dopo la pandemia”.  Ad aprire l’iniziativa il segretario generale della fondazione, Mario Hubler.
Il rapido dilagare dell’epidemia di Covid-19 che ha colto impreparati tutti: cittadini, sanitari, governi, istituzioni. Per contrastarne gli effetti sono stati fondamentali i tempi e le modalità di reazione, diversi nel continente da paese a paese nonostante la presenza di una minaccia comune che poco si cura dei confini tra gli Stati. Le istituzioni dell’Unione europea, inizialmente incerte, (continua)

Comprare e vendere mobili e attrezzature usate professionali con Usatohotel.it. di Fas Italia

Comprare e vendere mobili e attrezzature usate professionali con Usatohotel.it. di Fas Italia
L’epidemia di Coronavirus, meglio nota con il nome di Covid-19, ha stravolto la quotidianità limitando e influendo in maniera profonda sulle nostre abitudini, compresa quella di viaggiare. La portata mondiale dell’evento e la contagiosità della malattia hanno paralizzato diversi settori dell’economia, penalizzando anche il settore turistico. I danni sono stimati per miliardi di euro, sia pe (continua)