Home > Cibo e Alimentazione > paolo Crepanzano Booker Prize, giuria contro le regole premia a pari merito Atwood ed Evaristo

paolo Crepanzano Booker Prize, giuria contro le regole premia a pari merito Atwood ed Evaristo

articolo pubblicato da: nando345 | segnala un abuso

paolo Crepanzano Booker Prize, giuria contro le regole premia a pari merito Atwood ed Evaristo

 

LONDRA – Una poltrona per due. Disobbedendo alle proprie stesse regole, il Booker Prize premia due vincitori, due donne, Margaret Atwood con “The testaments” e Bernardine Evaristo con “Girl, woman, other”, che divideranno a metà le 50 mila sterline del più ricco e prestigioso premio letterario inglese. Dopo cinque ore di discussione, i giurati hanno deciso che non potevano scegliere l’una o l’altra: “Più ne parlavamo, più ci convincevamo di amare entrambi i libri e di non poterli dunque separare”, afferma Peter Florence, il presidente della giuria.

A 79 anni, la canadese Atwood diventa così la scrittrice più anziana a vincere il Booker. Aveva già vinto una volta il premio nel 2000 con “The blind assassin” ed era stata tra i finalisti trentatre anni or sono con “The handmaid’s tale” (Il racconto dell’ancella, nella versione italiana), di cui “The testaments” rappresenta il seguito lungamente atteso, in una vicenda resa ancora più popolare dalla serie televisiva ispirata dal romanzo, ambientato in una distopica America del futuro che ora molti credono di vedere nell’era di Trump.

La londinese Evaristo è invece la prima scrittrice nera a ottenere il Booker, con una storia che racconta dodici donne differenti, per la maggior parte nere britanniche, i cui destini sono interconnessi. L’autrice lo definisce “un romanzo sperimentale su donne che non sono mai state abbastanza raccontate dalla letteratura contemporanea”.

Il Booker era stato condiviso da due vincitori anche in passato, nel 1974 e nel 1992, ma poi le regole sono cambiate proprio per evitare il ripetersi di premi dati ex-aequo a due scrittori. Ma quest’anno i giurati hanno preferito ignorarle. Il libro di Atwood era considerato il favorito: era stato inserito tra i candidati ancora prima di essere pubblicato, con le copie inviate ai giurati coperte dal segreto per non divulgare niente sulla trama. Gli altri tre finalisti erano Salman Rushdie con “Quichotte”, Chicozie Obioma con “An orchestra of minorities” e Eli Shafak con “10 minutes, 38 seconds in this strange world”. A 79 anni, la scrittrice canadese diventa la più anziana a vincere il premio. La londinese Evaristo è invece la prima scrittrice nera a ottenere il riconoscimento

 

paolo Crepanzano |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Medico Chirurgo Maxillo Facciale, Evaristo Belli


CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA "LA MIA TERRA


"Domenica In " - Mara Venier e Gianni Boncompagni i più amati della fortunata trasmissione. Lo dice il Web!


Il Festival Cantautori e i RETE CO'MAR


I nuovi timorati di Dio nelle nostre future sinagoghe


Al via la prima edizione del Maletto Prize


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

dichiarazioni di Vincenzo Pompeo Bava: nessuno accanimento nei confronti della FIOM CGIL

dichiarazioni di Vincenzo Pompeo Bava: nessuno accanimento nei confronti della FIOM CGIL
 Dopo aver appreso le intenzioni della CGIL tramite il loro portale web, inviamo questa risposta. In data 26 ottobre 2019. In attesa di conoscere l’esito del pronunciamento del Tribunale di Vercelli riguardo al ricorso presentato dagli azionisti di Ifi di Santhià avverso la decisione di decretare lo stato di fallimento il Dott. Vincenzo Pompeo BAVA& (continua)

Vincenzo Pompeo Bava, SICES CORP SA oggi tra le aziende con più elevati standard di qualità e politiche HSE

Vincenzo Pompeo Bava, SICES CORP SA oggi tra le aziende con più elevati standard di qualità e politiche HSE
    SICES Corp SA.è stata istituita per assicurare la continuità delle attività di Sices E / C, una società di servizi generali che opera nel settore Oil& Gas, energia, chimica e petrolchimica. SICES Corp SA ha mantenuto il capitale umano e le attività precedentemente possedute da Sices E / C In occasione di un co (continua)

Antonio Valente Anas Ingegnere progettazione gallerie 1 introduzione

Antonio Valente Anas   Ingegnere progettazione gallerie 1        introduzione
SOMMARIO L’inserimento delle infrastrutture nel territorio può  modificare il contesto preesistente, a volte comportando effetti che, per motivi non individuabili in fase di studio, si rivelano non compatibili con gli equilibri naturali, anche in fase di costruzione. E’ perciò necessario dotarsi di strumenti utili a capire il contesto mutato, definendo gli elemen (continua)

Evoluzione dell’indice di mortalità (1991-2004) antonio valente anas

Evoluzione dell’indice di mortalità (1991-2004) antonio valente anas
  L’analisi dell’incidentalità in Italia non può prescindere da una sua quantificazione preliminare in termini sia di numero d’incidenti, sia di evoluzione temporale, sia di valutazioni più articolate per utenti, veicoli coinvolti e tipologia di strada. Per far ciò, si deve far ricorso ai più recenti dati ISTAT disponibili che consentono d (continua)

Antonio Valente Anas a, il DM 5/11/01 sulle geometrie delle strade, il DM 14/09/2006

Antonio Valente Anas  a, il DM 5/11/01 sulle geometrie delle strade, il DM 14/09/2006
  Ing. Antonio Valente – Vice Direttore Direzione Centrale Progettazione - ANAS                                    -  Presidente CT C.4 Gestione delle Gallerie Stradali - AIPCR    Nell’ambito d (continua)