Home > Sport > Il Valtiberina Tennis & Sport festeggia i dieci anni di attività

Il Valtiberina Tennis & Sport festeggia i dieci anni di attività

articolo pubblicato da: marcocavini | segnala un abuso

Il Valtiberina Tennis & Sport festeggia i dieci anni di attività

Dieci anni di attività per il Valtiberina Tennis & Sport. Il circolo di Sansepolcro celebra l’importante compleanno con una giornata di festa in programma sabato 14 dicembre alla quale parteciperanno tutti coloro che, dal 2009 ad oggi, hanno contribuito alla nascita, al radicamento e alla crescita di una realtà sportiva che attualmente aggrega duecentotrentotto soci e atleti divisi tra vari sport e varie categorie.

L’evento si aprirà già nel primo pomeriggio all’insegna del grande sport: a partire dalle 15.00, i campi del PalaPiccini ospiteranno una serie di incontri di esibizione che permetteranno a tutti gli appassionati di assistere agli scambi tra alcuni dei maggiori tennisti del panorama locale e nazionale. L’ospite di punta sarà Elisabetta Cocciaretto che, nata ad Ancona nel 2001, ha recentemente vinto due tornei internazionali in Sud America ed è attualmente al 180° posto del ranking mondiale (quinta miglior italiana), ma nel corso della giornata giocheranno a Sansepolcro anche l’aretino Daniele Bracciali, in passato 21° nel ranking del doppio, il professionista Daniele Capecchi e la maestra del Valtiberina Tennis & Sport Elora Dabija che nella sua carriera è stata anche al 273° posto del ranking. In contemporanea, nei campi in sabbia, si confronteranno atleti di livello nazionale di beach volley e beach tennis.

I festeggiamenti proseguiranno poi nell’adiacente ristorante del Borgo Palace Hotel con la cena che rappresenterà l’occasione per ripercorrere le principali tappe del decennio di attività di un circolo che è nato nel 2009 per volontà di un gruppo di appassionati di tennis che, con l’aiuto di imprenditori illuminati, realizzarono i primi tre campi del PalaPiccini. Il Valtiberina Tennis & Sport ha poi dimostrato dinamismo e lungimiranza nell’attuazione di un piano di investimenti per migliorare l’impianto e farne un riferimento per gli sportivi dell’intera vallata, riuscendo anno dopo anno ad inaugurare la club house, due strutture per gli spogliatoi, un quarto terreno in terra rossa e, soprattutto, quattro campi in sabbia per beach tennis e beach volley che hanno permesso di ampliare l’attività anche verso altre discipline. Nel frattempo, il circolo ha registrato la crescita della componente sociale e il consolidamento della scuola tennis che aggrega oggi bambini di ogni età a partire dai quattro anni. Queste tappe saranno raccontate dal presidente Carmelo Gambacorta in una serata che troverà il proprio apice nella consegna di un riconoscimento ai principali protagonisti dei primi dieci anni di attività: soci fondatori, tecnici, atleti, istituzioni e sponsor. «Il bilancio del primo decennio è positivo - commenta il presidente Gambacorta. - Il Valtiberina Tennis & Sport, mattone dopo mattone, si è dotato di un impianto moderno e polifunzionale unico nella vallata che è diventato un luogo di aggregazione sociale per sempre più persone, configurando una solida base che ci permetterà ora di investire sulla crescita del settore agonistico per inseguire, nei prossimi dieci anni, qualche importante successo sportivo».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

US OPEN, WWW.TENNIS.IT LANCIA IL MINI SITO DEDICATO


iTENNIS: IL GRAND SLAM DELLE APP


Elora Dabija ha vinto l’Open di tennis di Sansepolcro


Blue Panorama Airlines, il grande tennis torna in Umbria


Premiazione degli internazionali under 12 al Circolo di tennis a Roma Canottieri


Angelini e Valois trionfano nel Master del Circuito delle Vallate Aretine


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La pizza aretina raccontata al Sigep da Riccardo Pancini

La pizza aretina raccontata al Sigep da Riccardo Pancini
La pizza aretina raccontata al Sigep da Riccardo Pancini di Al Foghèr. Il giovane pizzaiolo è stato invitato ad illustrare la propria esperienza professionale nel corso di una delle più importanti fiere internazionali dedicate alla gastronomia che, in programma da sabato 18 a mercoledì 22 gennaio a Rimini Fiere, riunirà visitatori e addetti ai lavori da ogni cont (continua)

Un corso per conoscersi e progettarsi con Arezzo Psicosintesi

Un corso per conoscersi e progettarsi con Arezzo Psicosintesi
Un percorso per approfondire la conoscenza di sé e per esprimere le proprie potenzialità. L’associazione Arezzo Psicosintesi rinnova il proprio impegno nel corso di formazione triennale che, scandito attraverso trentasei incontri, accompagnerà uomini e donne di ogni età ad esplorare la complessità del loro mondo interiore per arrivare a delineare un progett (continua)

Associazioni e manifestazioni storiche aretine in assemblea a Siena

Associazioni e manifestazioni storiche aretine in assemblea a Siena
Associazioni e manifestazioni storiche a confronto nell’assemblea delle provincie di Arezzo, Grosseto e Siena. L’appuntamento è in programma sabato 18 gennaio, dalle 10.30, presso l’Archivio di Stato di Siena e rappresenterà un’occasione di confronto e di coordinamento tra tutte le realtà della Toscana del Sud impegnate in rievocazioni e in ricostruzion (continua)

La Chianina Ciclostorica dedica il percorso lungo a Felice Gimondi

La Chianina Ciclostorica dedica il percorso lungo a Felice Gimondi
Un percorso de La Chianina Ciclostorica sarà intitolato a Felice Gimondi. La sesta edizione dell’evento di ciclismo vintage è in programma da venerdì 19 a domenica 21 giugno a Marciano della Chiana e proporrà uno speciale omaggio alla memoria del campione delle due ruote scomparso lo scorso agosto. Gimondi fu il grande ospite della ciclostorica del 2019 e visse un (continua)

Una farmacia oncologica per la città di Arezzo

Una farmacia oncologica per la città di Arezzo
Una farmacia oncologica per la città di Arezzo. La certificazione è arrivata per la Farmacia Comunale n.2 “Trionfo” che si è specializzata e qualificata nell’assistenza ai pazienti oncologici, configurandosi così come un luogo di servizi, consigli, suggerimenti e indicazioni per il loro percorso al di fuori del ricovero ospedaliero. Questo riconoscimen (continua)