Home > Arte e restauro > In arrivo "Abstract exibition"la personale di Pasquale Viscuso ospitata al teatro Ambasciatori di Catania

In arrivo "Abstract exibition"la personale di Pasquale Viscuso ospitata al teatro Ambasciatori di Catania

scritto da: Melinda Miceli | segnala un abuso

In arrivo


 

Il Teatro Ambasciatori di Catania dal 15 al 16 febbraio ospiterà la Mostra Personale del Maestro  Pasquale Viscuso a cura del Critico d’arte Melinda Miceli presidente del Certamen internazionale sulle cattedrali e direttore artistico onorifico di Ars Magistris, Luz Cultural e Oscar delle arti. In Abstract exibition by Pasquale Viscuso saranno visibili le più belle opere del maestro Siciliano dell’astrattismo. La mostra è un grande evento per tutti gli spettatori e visitatori della Rassegna Teatrale di Prosaper i collezionisti ed ammiratori di uno dei più grandi maestri dell’astrattismo contemporaneo..

Pasquale Viscuso nasce a Catania nel 1951, vive e opera a San Giovanni la Punta (CT). Ha conseguito il diploma di maestro d’arte (1968) all’Istituto d’arte di Catania e dopo gli esordi figurativi, sposta la sua ispirazione sull’astratto. L’abilità e la notorietà indiscussa del maestro Viscuso è testimoniata da tutti gli autorevoli cataloghi contengono il suo nome a partire dall’Enciclopedia d’arte italiana. Nella sua arte contempla due anime complementari ma separabili, astratto e figurativo, elaborate da un processo di improvvisazione psichica sul campo fisico e spirituale; una tecnica volta a ricercare l’invisibile con le regole del buon disegno destrutturato come in un’esplosione nella quale si palesano segmenti e prospettive, al confine con l’informale e il tachisme.

Viscuso estrae dalla sua intuizione un proprio alfabeto primitivo, che proviene da un’indecifrabile linguaggio arcaico, mosso da un segno efficace che pulsa di un ritmo ancestrale avente il ruolo funzionale di renderlo fortemente contemporaneo. Nello svuotarsi del suo calligramma l’artista mette in scena l’accettazione volontaria e sapiente del caso all’interno di una sperimentazione visibile nelle cromie delle superfici, nelle vivaci tinte pastello, mai troppo sature che mostrano audaci segni intenti ad indagare il profilo ineffabile dello spazio e del tempo.

Archetipi di principi immateriali e soffio vitale sono genialmente partecipi di un divenire figurativo in attesa di una definizione iconografica che fugge in esiti estremamente trionfanti. Le variazioni sul tema si aprono a suggestioni filosofiche orientali, dove il gesto meditato e controllato come nelle calligrafie giapponesi, fa emergere l’incontenibile ritmo di segni brevilinei che occupano tutta la tela alludendo al movimento della folla o della natura, quasi osservate al microscopio. La suggestione prende forma sulla tela e dà vita ad un’alchimia di sfumature e gradazioni di colore, una cifra vivente, con una “grammatica” e una percezione dettagliata che conserva la sua doppia natura di indagine naturalistica e allusione simbolica e mette in fuga le conoscenze formali a favore di una danza emotiva e spirituale. Nella sua “pittura lirica” la funzione simbolica ed espressiva del colore evidenzia il suo mondo emotivo ed un atteggiamento poetico che trapela dai soggetti sulla tela, ispirato dalla relazione tra l’uomo e le forme. Il quadro si fa sinfonia musicale che racchiude il volto di esteriore delle espressioni interiori. Ad uno sfondo bianco di “silenzio primordiale” che via via sfuma in tonalità chiare tendenti all’azzurro, interagiscono diverse, linee e strutture che sembrano dar vita ad uno sciame cosmico luminoso con uno sviluppo obliquo. Il carattere simbolico del segno “cerchio” trasmette il dinamismo, estrapolando un’illusione in cui il legame cosmico variabile contiene infinite risorse inconsce. Ed è in questo passaggio che la pittura astratta di Pasquale Viscuso varca il confine del tempo e disegna la nuova trama del secolo avvolta un silenzio eterno che nel suo divenire risuona interiormente nel mistero del colore”.

Personale del Maestro Pasquale Viscuso

Abstract exibition by Pasquale Viscuso

Teatro Ambasciatori Catania

Via Eleonora D’Angiò 17 Catania

 

Dalle 17  alle 2o

Pasquale Viscuso maestro dell astrattismo Melinda Miceli critico d arte Teatro Ambasciatori Catania |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

STABAT MATER


- Campania Palcoscenico del 4° Gran Premio Teatro Amatoriale FITA Stagione artistica 2018. (Inoltrato da Antonio Castaldo)


Ufficialmente nominati in Campidoglio gli Ambasciatori del Doc Italy


Lo chiamavano Teatro, il corto di Luca Basile, con Fabrizio Colica e Ludovica Di Donato


Parcheggiare all’aeroporto di Catania con prenotazione online: ecco come fare


29 giugno e 1 luglio 2021: il Piccolo Opera Festival mette in scena al Teatro Verdi di Gorizia una nuova produzione del Don Pasquale, capolavoro comico di Donizetti


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Lo storico catalogo “Amore contro morte” raffigura la pandemia 2020

Lo storico catalogo “Amore contro morte” raffigura la pandemia 2020
Lo storico catalogo “Amore contro morte” che raffigura la pandemia 2020, illustrata attraverso pittura e fotografia dagli artisti del Certamen, nato per fissare un periodo apocalittico per l’umanità, ripercorre attraverso immagini uniche, la forza, il dolore e la speranza dell’intera umanità. Organizzato a livello internazionale da Luz Cutural e Arts direct, con i patrocini morali di Enciclope (continua)

La Palermo misterica dei Beati Paoli tra storia e leggenda rievocata da Giuseppe Musso

La Palermo misterica dei Beati Paoli tra storia e leggenda rievocata da Giuseppe Musso
  La Palermo misterica dei Beati Paoli tra storia e leggenda rievocata da Giuseppe Musso   Giuseppe Musso è un appassionato di tradizioni popolari che s’interessa di Palermo e della sua storia anche misterica. Conquistato da racconti della tradizione e dal romanzo dei Beati Paoli, scritto dallo storiografo Luigi Natoli, con lo pseudonimo di William Galt, attraverso c (continua)

Masterfull work, in mostra le opere gioiello presso Museo contea del Caravaggio. Storicizzati e talenti scelti e premiati da tutto il mondo

Masterfull work, in mostra le opere gioiello presso Museo contea del Caravaggio. Storicizzati e talenti scelti e premiati da tutto il mondo
  La multiforme varietà di comunicati e locandine che da dicembre accompagnano la mostra Masterfull Work presso Museo Contea del Caravaggio, non smette di rammentarci che il suo curatore Maria Grazia Minio ha scomodato storicizzati come  Xavier Bueno, Alex Caminiti, Antonio Manzi, Dialmo Ferrari, Andy Warhol, Arnaldo Pomodoro, Renato Guttuso per creare l’impianto d (continua)

“Scroscio del Barocco” dell’Artista Armando Nigro nel manifesto della mostra "Bellezza Divina" a cura del critico d’arte Melinda Miceli

“Scroscio del Barocco” dell’Artista Armando Nigro nel manifesto della mostra
Dal 20 al 25 aprile 2020 si terrà la mostra “BELLEZZA DIVINA- SEZIONE AUREA”, presso la Biblioteca Museo Elio Vittorini, Palazzo del Governo, Ortigia-Siracusa,  a cura del Critico d’arte Melinda Miceli presidente del Certamen internazionale sulle cattedrali cui fanno capo riviste d'elite del settore arte. La stessa con il sostegno del rinomato Comitato scientifico&nbs (continua)

L'efebo di Notre Dame opera del critico d'arte Melinda Miceli recensito dal regista Stefano Reali

L'efebo di Notre Dame opera del critico d'arte Melinda Miceli recensito dal regista Stefano Reali
 L'Efebo di Notre Dame, racconto simbolo del Certamen sulle Cattedrali della nota scrittrice e critico d'arte Melinda Miceli è stato recensito dal coltissimo e famoso regista Stefano Reali,  presidente del Comitato scientifico del Certamen per la sezione letteraria. A seguire la recensione del racconto indottrinatissimo che si leggerà nel catalogo "E venne il tempo de (continua)