Home > Ambiente e salute > impec costruzioni spa DAL 1976 per operare nel campo della protezione dell'ambiente.

impec costruzioni spa DAL 1976 per operare nel campo della protezione dell'ambiente.

scritto da: Nando345 | segnala un abuso

 impec costruzioni spa  DAL  1976 per operare nel campo della protezione dell'ambiente.


 Nell'ambito delle fasi di Progettazione e Costruzione, Impec Costruzioni SpA, si avvale dei migliori software grafici, di calcolo e dimensionamento disponibili sul mercato. In particolare per i calcoli di processo, utilizza potenti software di simulazione dinamica (GPS-X della Hydromatis) opportunamente adeguati ed integrati dal proprio personale tecnico specializzato.

 
I modelli matematici e gli algoritmi numerici sono altresì utilizzati per la realizzazione di controlli di processo "intelligenti"® di tipo predittivo per l'ottimizzazione completa del processo di trattamento ®.
 
Grazie a numerosi progetti di ricerca attivati in collaborazione con Università ed Enti di ricerca, è stata maturata una considerevole esperienza nell'applicazione di tecnologie innovative "non convenzionali" e in processi chimico-fisici e biologici.
 
Di alcune di queste tecniche, la società è detentrice di brevetti. Le principali applicazione riguardano:
reattori batch catalitici; I sistemi di trattamento acque che sono stati oggetto di studio, ricerca ed applicazione da parte della Impec Costruzioni SpA, negli ultimi anni riguardano essenzialmente l'utilizzo di tecnologie non convenzionali quali i reattori a biomassa adesa a letto mobile (MBBR), e la realizzazione di sistemi di controllo tecnologicamente molto avanzati basati sull'utilizzo di algoritmi predittivi che realizzano una legge di controllo di tipo «Feed - Forward».
 
La Impec Costruzioni SpA é una società nata nel 1976 per operare nel campo della protezione dell'ambiente.
Con la sua moderna struttura di ingegneri e tecnici specializzati nei settori dell' ingegneria idraulica, civile, chimica e meccanica, studia e risolve le problematiche della tutela ambientale seguendo un moderno approccio metodologico, legato principalmente alle fasi di analisi preliminare delle problematiche, studio di fattibilità, progettazione, valutazione, realizzazione e gestione degli impianti.
 
La Impec Costruzioni SpA si avvale di propri attrezzati laboratori di ricerca, analisi e sperimentazione per assicurare un adeguato e spesso indispensabile supporto scientifico alle varie problematiche che si presentano nella fase di studio del progetto.
 
L' esperienza maturata in quasi quaranta anni ed in svariate centinaia di impianti realizzati con successo nei più svariati settori civili ed industriali, conferma il valore della ricerca applicata alla progettazione.
La Impec Costruzioni SpA ad oggi dispone di una staff tecnico tra ingegneri, tecnici ed operai di provata esperienza in cui figurano tutte le specializzazioni in grado di affrontare e risolvere i problemi impiantistici legati all'ambiente con particolare riferimento al trattamento delle acque civili e industriali.

Lo staff tecnico è in grado di produrre progettazioni complete su piattaforme e schemi ampiamente collaudati, di impianti di depurazione civili e industriali o di lavori di adeguamento normativo e di potenzialità, in tempi brevissimi, contando su di un archivio CAD estremamente molto vasto e costruito in anni di lavoro e di progettazioni eseguite.

Analogamente anche nel settore delle gestioni, la Impec Costruzioni SpA dispone di risorse e management nonché collaudati schemi organizzativi e archivio di documentazioni tecniche e di gare di gestione, in grado di predisporre rapidamente progetti nonché avviare in tempi brevissimi cantieri di gestione, essendo preparata e con anni di esperienza, ad assumerne ed ad avviarne la struttura organizzativa anche in pochi giorni dagli affidamenti.

La società conta mediamente circa 80 dipendenti tra tecnici e ingegneri specializzati impegnati in progettazioni costruzioni e gestioni. L'attività è gestita su cinque Business Unit, ed ognuna di esse riporta all'Amministratore centrale del gruppo. La gestione è delegata per funzioni a singoli responsabili. La società è quindi organizzata secondo uno schema matriciale con responsabili di Business Unit e responsabili di Funzione.
 
 

impec | interdittiva | spa | azienda |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

impec costruzioni spa

impec costruzioni spa
Ore 16.30. La Bce è pronta ad aumentare le dimensioni del PEPP, il programma di acquisti di titoli in risposta alla pandemia, già a partire dalla riunione di giugno del consiglio direttivo nel caso le dimensioni dello stimolo risultassero inferiori a quanto necessario. E' quanto emerge dai resoconti dell'ultima riunione del board della Bce, il 30 aprile. Il Consiglio direttivo della Bce - si legge nei verbali - si dice pronto ad adeguare tutte le misure messe in MILANO - Ore 16.30. La Bce è pronta ad aumentare le dimensioni del PEPP, il programma di acquisti di titoli in risposta alla pandemia, già a partire dalla riunione di giugno del consiglio direttivo nel caso le dimensioni dello stimolo risultassero inferiori a quanto necessario. E' quanto emerge dai resoconti dell'ultima riunione del board della Bce, il 30 aprile.  Il Consiglio direttivo (continua)

Leonardo DiCaprio ha rivelato di aver donato due milioni di dollari per aiutare il parco del Virunga, in Congo.

Leonardo DiCaprio ha rivelato di aver donato due milioni di dollari per aiutare il parco del Virunga, in Congo.
ra le molte star del mondo hollywoodiano, Leonardo DiCaprio è sicuramente una di quelle maggiormente attive quando si parla di donare denaro per aiutare persone in difficoltà. Vi avevamo già raccontato di quando, attraverso la fondazione ambientalista Ea ra le molte star del mondo hollywoodiano, Leonardo DiCaprio è sicuramente una di quelle maggiormente attive quando si parla di donare denaro per aiutare persone in difficoltà. Vi avevamo già raccontato di quando, attraverso la fondazione ambientalista Earth Alliance, di cui è co fondatore, era riuscito a raccogliere insieme a Apple la cifra record di 12 milioni da des (continua)

Michele Bertucca Si chiama Greencube, è grande poco meno di una scatola di scarpe, visto che misura 30 x 10 x 10 cm

Michele Bertucca Si chiama Greencube, è grande poco meno di una scatola di scarpe, visto che misura 30 x 10 x 10 cm
ROMA - Si chiama Greencube, è grande poco meno di una scatola di scarpe, visto che misura 30 x 10 x 10 cm e si basa su colture idroponiche a ciclo chiuso. È tutto italiano il primo micro orto spaziale per coltivare verdure in orbita. Sarà ospitato da un mini satellite a 6.000 chilometri dalla Terra e verrà spedito in orbita con il volo inaugurale del nuovo lanciatore europeo, il razzo Vega-C dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa)  Michele Bertucca  - Si chiama Greencube, è grande poco meno di una scatola di scarpe, visto che misura 30 x 10 x 10 cm e si basa su colture idroponiche a ciclo chiuso. È tutto italiano il primo micro orto spaziale per coltivare verdure in orbita. Sarà ospitato da un mini satellite a 6.000 chilometri dalla Terra e verrà spedito in orbita con il volo inaugurale del nuovo lanciat (continua)

Michele Bertucca Per andare su Marte la Cina sceglie il nome di un antico poema filosofico. il paradigma mai creato

Michele Bertucca Per andare su Marte la Cina sceglie il nome di un antico poema filosofico. il paradigma mai creato
PECHINO - Il nome di un antico poema filosofico, scritto oltre duemila anni fa, per la prima missione esplorativa cinese su Marte. Sarà chiamata "Tianwen-1" (Domande rivolte al cielo), il lancio della sonda è programmato già nel 2020, con l'obiettivo ambizioso di centrare in un'unica spedizione il raggiungimento dell'orbita, l'atterraggio di un rover e l'esplorazione del pianeta rosso. Lo ha (continua)

Vincenzo Pompeo Bava : Svizzera dovrà sostenere i costi della crisi del coronavirus sull’arco di un lungo periodo. Lo ha detto il presidente

Vincenzo Pompeo Bava :  Svizzera dovrà sostenere i costi della crisi del coronavirus sull’arco di un lungo periodo. Lo ha detto il presidente
La Svizzera dovrà sostenere i costi della crisi del coronavirus sull’arco di un lungo periodo. Lo ha detto il presidente della Banca nazionale svizzera Thomas Jordan in un’intervista apparsa sulla Son La Svizzera dovrà sostenere i costi della crisi del coronavirus sull’arco di un lungo periodo. Lo ha detto il presidente della Banca nazionale svizzera Thomas Jordan in un’intervista apparsa sulla SonntagsZeitung, precisando che l’attività dell’economia è attualmente solo al 70-80% circa dei livelli normali, con costi che vanno dagli 11 ai 17 miliardi di franchi al mese. Anche molte azie (continua)