Home > Primo Piano > Coronavirus; morti o uccisi? L'intervista shock

Coronavirus; morti o uccisi? L'intervista shock

scritto da: Claudio Raccagni | segnala un abuso

Coronavirus; morti o uccisi? L'intervista shock

Si può morire di Coronavirus o si può essere uccisi per averlo contratto? E' un virus o un contratto mondiale?Una domanda tremenda, difficile da fare, pericolosa nel farla, ma la pandemia scoppiata quest'anno ha aperto scenari specifici, di cui non si può far finta di non vedere.


Esperti di farmaci, ricercatori farmacologici, che con esperienze decennali studiano ed hanno studiato i farmaci di tutto il mondo e come combatterli, hanno capito da subito che il Covid-19 non provocava una particolare polmonite, ma che i sintomi erano più simili a una trombosi polmonare. Ma allora cosa è successo? Perchè si sono curati i malati come fosse una polmonite, causando cosi in moltissimi casi un peggioramento e la morte degli stessi ricoverati?

Ma come? Lo sanno gli esperti ricercatori farmacologici, qualunque medico specialista, come si sarebbe dovuto curare il Covid-19 da subito e non lo sapeva l'OMS? L'Organo Mondiale di sanità non lo sapeva? Non lo sa ancora?

I microtrombi si possono prevenire senza problemi. Basta un'iniezione di eparina nella pancia. Naturalmente detta cosi, in modo semplice, è facile, ma in effetti la cura della trombosi polmonare non è di certo traumatica. L'intervista a fine articolo precisa nel dettaglio questo elemento. ASCOLTATELA CON ATTENZIONE.

Un altro elemento che fa pensare, o confermare, che qualcosa di programmato ci sia stato nel provocare o sfruttare il Covid-19 è il fattore mascherine.

Parlare di far portare le mascherine ai bambini a scuola è grave, pericoloso. Danni gravi, acidosi, alta possibilità di ospitale alcune malattie, compreso il cancro. La semplice mascherina spinge a respirare anidride carbonica e un eccesso di anidride carbonica nel sangue vuol dire far ricevere alle cellule un loro rifiuto. Una contraddizione.

Questi principi sono principi assolutamente di base. Chiunque medico lo sa... l'OMS non lo sa? L'Organizzazione mondiale di sanità non sa queste cose? Cos'è tutto il business che è girato attorno alle forniture di mascherine?

La mascherina non evita di prendere il Covid-19. Dire il contrario è una falsità, cosi come detto dagli esperti ricercatori dei farmaci, eppure il decreto ministeriale obbligava all'uso della mascherina o di un semplice panno, come sostituto della stessa. Le mascherine, o un panno generale , sono una assurdità. Il virus è composto da particelle cosi minuscole che passano attraverso questo tipo di tessuti.

Già il 25 febbraio 2020, durante la sua prima uscita pubblica da consulente del ministro Speranza, il consigliere dell’Oms professor Walter Ricciardi spiegava: “Le mascherine per le persone sane non servono a niente”, ma poi non lo disse più. VIDEO

Perchè questo successivo silenzio e l'obbligo di portare la mascherina?

Poi arriva la bomba del vaccino., che, come conferma l'intervista seguente, non può essere che nocivo. Affermazione mai smentita dagli addetti ai lavori.

Chi studia i vaccini? Ricercatori farmacologici che studiano da più di 100 anni le micronanopolveri e le micronanoparticelle. Gli stessi studiosi possono confermare che i vaccini contengono tutti inquinanti in maniera diversa. Dipende cosa c'è nel vaccino e dal caso. Ci sono frammenti di piombo, titanio, acciaio, che vengono iniettati nel corpo delle persone. Queste cose se arrivano al cervello possono portare a enormi danni, come l'autismo che è comune nelle persone che sono state soggette ai vaccini. Le stesse ditte che fabricano i vaccini menzionano questo pericolo attraverso il bugiardino.

Ma come? Lo sanno i ricercatori esperti di farmaci che i vaccini sono più nocivi che utili e non lo sa l'OMS? Riparte cosi il grande business mondiale del vaccino?

Come mai questo silenzio assurdo dei grandi potenti? Ma davvero il Covid-19 è un uccisione di massa programmata?

Nell'intervista di seguito si sottolinea come, per esempio , molto spesso i banconi su cui si lavorano i vaccini sono sporchi. Ditte luride, sporchissime. L'OMS non lo sa? Lo sanno i dottori di tutto il mondo, ma l'OMS, l'organizzazione mondiale di sanità, non lo sa?

Le ditte produttrici di vaccini, producono cose inutili, spesso dannose, al cui interno ci sono residui pericolosissimi di metalli, e non vengono controllate. Perchè? Forse perchè il guadagno è cosi stratosferico che chiunque ci guadagna a stare zitto?

Perchè, se ogni dottore, ricercatore in merito, sa queste cose, le organizzazioni nate per il controllo dei medicinali tacciono su queste cose? Lo stesso Robert Kennedy Jr ha confermato che da più di 30 anni non si fanno controlli sulle ditte farmaceutiche. In pratica non si produce un farmaco, ma si producono malattie.

Sapete che la Formaldeide è una sostanza vietata dal 2004, nell'ambito farmacologico, ma è presente nei vaccini? L'OMS non lo sa?

L'alluminio ha dei dosaggi limitati,tanto che il Ministero della salute italiana scrive di vietarli anche nei semplici deodoranti.....ma viene iniettato direttamente nei bambini. Un bambino arriva a iniettarsi 30.000 volte il limite di alluminio fissato per un adulto. Un'assurdità. Un crimine nascosto.

Molti bambini sani arrivano distrutti dopo aver fatto il vaccino.

Perchè sapendo tutte queste cose viene imposta, o si vuole imporre, l'obbligatorietà del vaccino?

Col Coronavirus ci sono stati migliaia di morti, ma dallo studio effettuato dagli stessi ricercatori del farmaco viene evidenziato che i territori maggiormente copiti dal virus sono stati quelli con più inquinamento atmosferico e, ATTENZIONE, quelli dove si è effettuata una vaccinazione a tappeto contro l'influenza e la meningite.

Questo non lo si dice? Si sta facendo tutto per distruggere gli umani e viene nascosto da tutti i responsabili governativi?

Come mai il Ministero della salute manda una circolare in cui consiglia la cremazione dei cadaveri, se secondo i ricercatori non serve a nulla? Perchè si distruggono i cadaveri? Si distruggono le prove? L'OMS non sa queste cose?

L'Ente di statistica nazionale americano ed inglese hanno registrato la mortalità delle malattie infettive e si è visto chiaramente (dati alla mano) dai grafici che la mortalità scende ogni anno, questo perchè migliora l'igiene, il cibo, la qualità di vita. Poi arriva il vaccino per le malattie infettive e la curva non cambia affatto, anzi, alcuni sono deleteri, ad esempio la Mongolia ha il 98% di copertura vaccinale sul vaccino, ma c'è stata un epidemia di morbillo. L'india ha miliardi di abitanti ed aveva una quarantina di casi di poliomielite, poi Bill Gates porta i vaccini e i casi salgono a 400.000 l'anno. Da 40 a 400.000 dopo il vaccino.

Ci sono le ricerche che confermano queste cose, ma allora perchè si corre a produrre i vaccini?

Cos'è USV40? L'OMS non lo conosce?

Se vi siete fatti delle domande e volete delle risposte, guardate con calma la seguente intervista al ricercatore Stefano Montanari, dove si trovano affermazioni sconcertanti, mai smentite da altri, ma solo taciute. La clamorosa intervista

stefano montanari | shock | new | coronavirus | vaccino | pandemia | business | covid-19 | trombopolmonite | mascherine | decreto | oms |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

CHANDO ERIK LUNA PARLA DELLA SUA LOTTA CONTRO LA BULIMIA

CHANDO ERIK LUNA PARLA DELLA SUA LOTTA CONTRO LA BULIMIA
L'attore e modello spagnolo racconta il suo dramma alla rivista cartacea EVA3000 CHANDO ERIK LUNA PARLA DELLA SUA LOTTA CONTRO LA BULIMIA: “UN BRUTTO INCUBO DURATO 12 ANNI”L’ex fidanzato di Grecia Colmenares era arrivato a pesare 65 chili Chando Erik Luna ha rilasciato un’intervista alla rivista cartacea EVA3000, da oggi in edicola, in cui ha raccontato la sua difficile e dura battaglia contro la bulimia. Il 32enne attore e modello spagnolo, che è stato eletto uno de (continua)

“VORTICE” IL NUOVO ALBUM FIRMATO SILVIA DONATI & NOVA 40

“VORTICE” IL NUOVO ALBUM FIRMATO SILVIA DONATI & NOVA 40
Disponibile su tutte le piattaforme digitali e in copia fisica da venerdì 12 febbraio 2021, Vortice è il nuovo album, prodotto dall’etichetta Irma Records, firmato Silvia Donati & Nova 40. Questo progetto nasce grazie all’entusiasmo di Riccardo Rinaldi (Ohm Guru) e Ninfa, che riuniscono eccellenti musicisti per dar vita a un disco fresco, concepito a cavallo fra l’acustico e l’elettronico, album pregno di marcate colorazioni jazz, latin jazz brasiliano (principalmente bossa nova e samba) e tanto altro ancora. Un lavoro corale che vede Massimo Greco in qualità di compositore e (continua)

“PER ASPERA AD ASTRA” IL NUOVO ALBUM DI DANIELA SPALLETTA

“PER ASPERA AD ASTRA” IL NUOVO ALBUM DI DANIELA SPALLETTA
Disponibile su tutte le piattaforme digitali e in copia fisica, “Per Aspera ad Astra”, il nuovo album di Daniela Spalletta licenziato dall’etichetta discografica TRP Music. Anticipato dall’uscita del singolo The Gift, Per Aspera ad Astra è la nuova opera discografica della cantante, compositrice e arrangiatrice Daniela Spalletta. Su questo suo nuovo lavoro, la musicista siciliana si esprime così: «Per Aspera ad Astraè un concept album formato da brani che ho composto nel corso degli ultimi tre anni, mescolando diversi stili ed estetiche: jazz, world mu (continua)

“SENSORIAL – PORTRAITS IN BOSSA & JAZZ”, IL NUOVO ALBUM DI MAFALDA MINNOZZI

“SENSORIAL – PORTRAITS IN BOSSA & JAZZ”, IL NUOVO ALBUM DI MAFALDA MINNOZZI
Presente su tutte le piattaforme digitali Sensorial – Portraits in Bossa & Jazz (Deluxe Special Edition) è il nuovo album dell’eclettica cantante Mafalda Minnozzi licenziato dall’etichetta MAMA Prod. Art. Sensorial – Portraits in Bossa & Jazz (Deluxe Special Edition) valorizza tutte le caratteristiche della musica brasiliana, ossia il mood melanconico e al tempo stesso festoso, brillantemente interpretato da Mafalda Minnozzi e dai suoi straordinari compagni di viaggio, oltre a Città Vuota-It’s a Lonely Town e Nessuno al Mondo-No Arms Can Ever Hold You, canzoni inserite nel CD per omaggiare il p (continua)

Mister Italia 2020 Giuseppe Moscarella giudice al Top Kids Model Italy 2021

Mister Italia 2020 Giuseppe Moscarella giudice al Top Kids Model Italy 2021
Il primo contest nazionale dedicato alla moda internazionale e alle arti dello spettacolo è aperto agli adolescenti ed è suddiviso in due sezioni: kids (dai 5 ai 10 anni) e juniors (dagli 11 ai 16 anni). Le tre categorie del format sono: moda, recitazione e canto/ballo. Per tutti i baby e giovanissimi modelli, cantanti e attori rappresenta una ghiottissima occasione per mettere in mostra abilità, capacità e talento con lo scopo di fare esperienza e curriculum, per poi entrare a far parte del mondo dello show business nazionale. Top Kids Model Italy è un format dedicato al kids fashion internazionale nato nel 2019 da un’idea del talent scout, fashion testimonial ed event manager Miky Falcicchio. Giunto alla seconda edizione, il concorso nazionale dedicato al talento e alla bellezza degli under sedicenni è rigorosamente online. A causa del difficile momento e delle restrizioni legate all (continua)