Home > Cibo e Alimentazione > A “Villa Imperiale” di Napoli annunciata la serata “Cenando sotto un Cielo Diverso”

A “Villa Imperiale” di Napoli annunciata la serata “Cenando sotto un Cielo Diverso”

scritto da: Peppebar | segnala un abuso

A “Villa Imperiale” di Napoli annunciata la serata “Cenando sotto un Cielo Diverso”

La 12a edizione dell’evento solidale si svolgerà lunedì 28 a Villa Alma Plena a Casagiove CE


Presentata con un successo di presenze di giornalisti e altri invitati, la 12° edizione della manifestazione “Cenando sotto un Cielo Diverso” ideata e realizzata, come da anni, con un impegno solidale di Alfonsina Longobardi (psicologa, sommelier ed esperta di food & beverage), che con la sua associazione “Tra cielo e mare”, si occupa di sostegno a persone con disagi psichici e di altra natura e la ideò già dal 2014. Il successo è stato un sempre crescendo per questo evento, che da singolo annuale è divenuto anche estivo ed invernale al fine di realizzare un sempre maggiore impegno di raccolta fondi per coloro che hanno un maggior bisogno di altri. Quest’anno, a causa delle vicende COVID 19 che tutti stiamo ancora vivendo, appena superato il periodo critico caratterizzato dal lockdown, la Longobardi si è subito attivata per realizzare l’annuale edizione di “Cenando sotto un Cielo Diverso” ed ovviamente si è vista costretta ad unire l’edizione estiva e quella invernale creando però un evento storico sia per l’anno nel quale si svolge, ricordato per la svolta che il Coronavirus ha dato alle nostre vite, sia perché ancor più sentito e partecipativo da parte di tutti coloro che hanno subito aderito con un “Gran cuore” ed un grande impegno di presenza partecipativa attiva, reale sostanziale a quello che, già prima, può essere considerato l’evento dell’anno in virtù di quanto esposto in conferenza stampa da tutti coloro che saranno protagonisti dell’evento. Ad ospitare la conferenza stampa di un tanto importante ed un così sentito evento, è intervenuta Stefania Varriale, titolare della splendida, incantevole, romantica ed attraente “Villa Imperiale”, situata sui costoni rocciosi e le alte falesie di Tufo Giallo Napoletano, rimodellate dal mare e dal vento, in uno dei punti più belli della città partenopea, a Posillipo al centro del Parco sommerso di Gaiola che si estende dalla Baia Trentaremi al Borgo di Marechiaro, racchiudendo verso il largo parte del grande banco roccioso della Cavallara, con uno scenario unico ed indimenticabile del golfo di Napoli. Nel più rigido rispetto delle norme di sicurezza Anti-Covid, è stato annunciato agli operatori dell’informazione che la cena speciale 2020 di “Cenando sotto un Cielo Diverso” si svolgerà il prossimo lunedì 28 settembre in un’altra incantevole location, nella cornice di Villa Alma Plena a Casagiove CE, ospitata dai titolari Nunzia Rocco Buiano e Gemma Buiano, con Salvatore Spuzzo, chef resident della struttura ed alti 139 chef tra stellati e non, che offriranno la loro operosità per questo fine benefico. Anche questo passaggio dal mare all’interno della nostra regione, rappresenta quanto si prefigge Alfonsina Longobardi, una passionaria di tutte le eccellenze della Campania, per fare meglio conoscere il territorio oltre che le sue eccellenze enogastronomiche.

Il ricavato di fondi, che gli ospiti partecipanti a questa cena verseranno per poter gustare le tante leccornie elaborate dai 140 chef e tutte le prelibatezze enogastronomiche offerte dai tanti Sponsor della manifestazione, serviranno sia per realizzare il progetto storico dell’iniziativa, ovvero la costruzione di un laboratorio ludico – didattico per malati schizofrenici, sia per l’acquisto di giocattoli da consegnare durante il periodo natalizio ai bambini ricoverati nel reparto di nefrologia dell’ospedale Santobono Pausilipon e in altri reparti dell’ospedale Monaldi.

Alla conferenza stampa sono intervenuti: Alfonsina Longobardi, ideatrice ed organizzatrice dell'evento; Maria Consiglia Izzo, ufficio stampa dell'evento (con Grazia Guarino, XY Agency); Stefania Varriale, proprietaria di "Villa Imperiale"; Antonella Tizzano, proprietaria di "Terrazza Maresca" lussuoso hotel a Capri, che con il marito Gennaro è titolare anche del ristorante “Tenuta Casa Maryá” ad Ercolano altra stupenda struttura dove dal Vesuvio si gode l’intero panorama di Napoli; Ida Piccolo, madrina e presentatrice dell'evento; Ciro Torlo, modello e attore testimonial dell'evento; Pasquale Del Prete, in rappresentanza di Slow Food Campania e Basilicata; Cesare Avenia, presidente del consorzio "Vitica" di Caserta; Ciro Langella, responsabile dell'azienda "Eye for Innovation"; Nunzia Rocco Buiano, proprietaria di Villa Alma Plena; Gemma Buiano, influencer imprenditrice; Raffaele Caldarelli, pasticceria "Caldarelli" (Nola); Veronica Rubino, cantante (in qualità di special guest dell'evento) e la rivista "View Point" Media partner. A fotografare i vari momenti della giornata a Villa Imperiale, non poteva mancare con la sua fotocamera il noto“ ‘O masto da Pizza “.al secolo Gennaro D’Aria.

A termine conferenza è stato possibile gustare diverse specialità enogastronomiche fra le quali gran successo hanno avuto casatiello e vari tipi di pane del Panificio “A Pezzella” dei fratelli Cerullo a Marano di Napoli accompagnati dai vini prodotti dagli stessi Cerullo nella loro Azienda Agricola e presentati da Salvatore Cerullo ed la pasticceria di Raffaele Caldarelli di Nola.

A rendere ancor più effervescente, interessante e dinamica la serata di presentazione di “Cenando sotto un Cielo Diverso” è intervenuta la testata giornalistica - televisiva Capri Event TV che oltre a seguire l’informazione alla stampa fatta da tutti coloro che il 28 settembre saranno protagonisti della serata dei cuori solidali, attraverso una Diretta Facebook con il suo direttore Mario Orlando ed il giornalista enogastronomo Cav. Giuseppe De Girolamo, ha mandato in diretta le interviste fatte agli stessi personaggi rendendo ancor più reale e con una diffusione immediata la stessa conferenza e propagazione di notizie.

Giuseppe De Girolamo

Solidarietà |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

“Cenando sotto un Cielo diverso” on the road, più di 100 chef uniti per diffondere la cultura del gusto


"Cenando sotto un cielo diverso (on the road)", cene d'autore e di beneficenza a dicembre


Per la gioia dei tanti amanti della eccellente gastronomia e della solidarietà riparte “CENANDO SOTTO UN CIELO DIVERSO”


NAPOLI CITTÀ DELLA CONVERSAZIONE


La raccolta fondi di "Cenando sotto un Cielo Diverso" ha consentito di acquistare l'ecografo per l'ospedale Santobono Pausilpon di Napoli


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il Miglior pescato del Golfo, trova la giusta location per essere apprezzato

Il Miglior pescato del Golfo, trova la giusta location per essere apprezzato
Tra un maître gran professionista ed uno chef cultore del gusto, il Top della ristorazione A Quarto, in via Campana 206, il nuovo Ristopescheria Don Salvatore, che il 26 luglio, ha aperto i battenti a veri buongustai del nostro prodotto ittico, rappresenta un bomboniera di qualità dell’enogastronomia. Il luminoso locale, che con le misure di distanziamento sociale imposte per la prevenzione a contaggi Covid 19 è in grado di accogliere 25/30 avventori, si presenta con ambienti raffi (continua)

Il mondo della “Rete” propone ed impone cambiamenti anche nell’informazione giornalistica

Il mondo della “Rete” propone ed impone cambiamenti anche nell’informazione giornalistica
Non tutte le proposte sono però soddisfacenti e di grande attendibilità, per fortuna c’è “Dagal Creations” ed i suoi video reportage di successo Il mondo moderno, richiede sempre più una informazione immediata. Tanti sono coloro che si dedicano a fornire all’utenza questo tipo di notizie attraverso blogger e testate giornalistiche dal solo nome o riconosciute ed accreditate con una iscrizione al tribunale. Molte di queste riescono a ben inserirsi nel vecchio mondo del cartaceo, che per fortuna conserva ancora il fascino e l’interesse (continua)

Successo per il ristorante “ETTO” a Napoli

Successo per il ristorante “ETTO” a Napoli
Un crescente numero di avventori, apprezza con ammirazione e gusto, la realtà innovativa situata nel cuore della città partenopea A volte a Napoli si desidererebbe trovare una alternativa al solito ristorante o pizzeria o risto-pizzeria, per gustare un buon pranzo o cena tranquillamente o fugacemente, con una buona accoglienza, un’ospitalità degna di quelli che sono i valori napoletani per la stessa. Magari aggiungendo poi a questo, anche una tranquillità in uno dei luoghi limitrofi alla movida per cogliere due aspetti (continua)

Anche a Cancello ed Arnone, riparte la scuola dopo il periodo di lockdown

Anche a Cancello ed Arnone, riparte la scuola dopo il periodo di lockdown
La scuola a Cancello ed Arnone è ripartita dopo la forzata interruzione da marzo  Da Marzo, bambini e ragazzi hanno visto la loro routine stravolgersi e, finalmente, qualche giorno fa, hanno ripreso il contatto quotidiano con scuola, compagni ed insegnanti, dopo il periodo di lockdown.L’inizio dell’anno scolastico 2020/2021 lo ricorderemo tutti per sempre: bambini, genitori, insegnanti e personale non docente.È stato un po’ diverso il modo di entrare a scuola, di far (continua)

Il Ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi, ha nominato Matteo Lorito nuovo Rettore dell’Università di Napoli

Il Ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi, ha nominato Matteo Lorito nuovo Rettore dell’Università di Napoli
Il prof. Lorito, Magnifico Rettore della Federico II, ha affermato: Al Sud l’Università è una sfida da vincere In una intervista rilasciata a Giuseppe De Girolamo e pubblicata sul numero di dicembre 2018 di Politica meridionalista il neo rettore della Federico II, prof. Matteo Lorito, all’epoca direttore del Dipartimento di Agraria dell’università di Napoli ”Federico II”, ricorda il suo prestigioso percorso accademico in Italia e all’estero. Quale significato rappresenta per lei  l’assegnazione d (continua)