Home > Economia e Finanza > Gruppo Riva: la strategia dedicata alle fermate estive

Gruppo Riva: la strategia dedicata alle fermate estive

scritto da: Articolinews | segnala un abuso

Gruppo Riva: la strategia dedicata alle fermate estive


Per prepararsi alla ripresa post fermate, Gruppo Riva ha eseguito numerosi interventi nei cinque stabilimenti dislocati sul suolo italiano.

Gruppo riva

Gruppo Riva: gli interventi

Gli stabilimenti siderurgici vengono sottoposti ad una forma di manutenzione straordinaria generalmente due volte l'anno. Vengono infatti sfruttate le cosiddette "fermate" estive o natalizie, periodi dove gli impianti non sono in funzione. Anche per l'estate 2020 Gruppo Riva ha programmato una serie di interventi con l'obiettivo di migliorare performance, sicurezza e impatto ambientale dei propri impianti dislocati sul territorio italiano. Test, controlli, installazione di nuove tecnologie hanno permesso all'azienda di prepararsi al meglio per la ripartenza della produzione e assicurare la tutela sia dei lavoratori che dell'ambiente. Nello stabilimento di Caronno sono stati effettuati ad esempio due tipi di intervento: da un lato l'ammodernamento delle macchine di colata, dall'altro l'adeguamento alle recenti normative sulla prevenzione degli incendi. A Cerveno invece è stato completato il montaggio del nuovo gruppo calibratore, che permetterà di fornire un prodotto finito con tolleranze geometriche ancora più ristrette. Inoltre, nei reparti di laminazione e spedizione dello stabilimento di Cerveno sono stati montati due nuovi carri ponte. Infine, Gruppo Riva ha ulteriormente migliorato il recente impianto per la calibrazione installato durante la fermata invernale 2019/2020 nel laminatoio di Lesegno, mentre interventi di manutenzione hanno riguardato i restanti stabilimenti di Sellero e Malegno.

Dagli anni '50 ad oggi: l'evoluzione di Gruppo Riva

Attualmente Gruppo Riva è uno dei leader del settore siderurgico internazionale, con stabilimenti e circa 5.300 dipendenti distribuiti tra Europa e Canada. L'azienda nasce nel 1954: quell'anno i fratelli Emilio e Adriano Riva, dopo essere stati attivi nel commercio dei rottami ferrosi, danno vita al primo stabilimento a Caronno Pertusella, in Lombardia. Già all'apertura dell'impianto, avvenuta nel 1957, il Gruppo rivoluziona il settore con l'installazione di un forno elettrico ad arco della capacità di 25 tonnellate. Il successo non tarderà ad arrivare, sostenuto in particolare grazie all'attenzione alle nuove tecnologie. Negli anni '60 verranno acquisiti diversi siti italiani, come ad esempio quello di Malegno e di Lesegno. Nei decenni successivi, Gruppo Riva si dedica all'espansione internazionale, estendendo le proprie attività di produzione in Spagna, Francia, Belgio e Germania. Inoltre, l'azienda si è resa protagonista di un primato storico: nel 1978 è stata infatti la prima realtà europea ad avviare un fitto rapporto commerciale con la Cina.


Fonte notizia: http://www.h2biz.net/Azienda/gruppo-riva-11555


Gruppo Riva |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Siderurgia e made in Italy: la realtà produttiva di Riva Acciaio


Lesegno: il Sindaco soddisfatto per la riapertura in sicurezza di Riva Acciaio


Gruppo Riva, pioniere nella produzione siderurgica in Europa


Riva Acciaio: qualità e innovazione pilastri del successo


Gruppo Riva: dal commercio di rottami ai mercati asiatici


Riva Acciaio, pronto il nuovo piano che porterà 100 MV allo stabilimento di Lesegno


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Federico Motta Editore: la storia della Bielorussia

"Decenni di Storia Contemporanea" è un'opera in 7 volumi di Federico Motta Editore: un viaggio attraverso gli avvenimenti principali del XX secolo.Federico Motta Editore: l'indipendenza della BielorussiaDa quando lo scorso agosto Aleksandr Lukašenko è stato eletto come Presidente, in Bielorussia è nato un forte sentimento di protesta contro i sospetti brogli elettorali che avrebbero confermato il (continua)

“Nel salotto del collezionista”, Andrea Mascetti: “Riportiamo l’attenzione su arte e comunità”

“Nel salotto del collezionista”, Andrea Mascetti: “Riportiamo l’attenzione su arte e comunità”
Andrea Mascetti: "Nei tempi dello sradicamento questo progetto di Fondazione Cariplo riporta l'attenzione all'Arte e alle comunità".Andrea Mascetti: attraverso Cariplo la promozione del mecenatismo lombardoDal 3 ottobre al 31 gennaio 2021 il Castello di Masnago, a Varese, ospiterà la kermesse "Nel salotto del collezionista. Arte e Mecenatismo tra Otto e Novecento". Promosso da Fondazione Cariplo i (continua)

Serenissima Ristorazione: Tommaso Putin è il nuovo Vice Presidente di ANIR

Serenissima Ristorazione: Tommaso Putin è il nuovo Vice Presidente di ANIR
Tommaso Putin, CFO di Serenissima Ristorazione, è stato eletto Vice Presidente di ANIR Confindustria, associazione nata a giugno con l'obiettivo di agevolare il dialogo tra le imprese di ristorazione collettiva, le istituzioni e gli stakeholder di riferimento.Tommaso Putin (Serenissima Ristorazione) nuovo Vice Presidente di ANIRL'assemblea degli organismi associativi di ANIR Confindustria ha (continua)

Riva Acciaio, pronto il nuovo piano che porterà 100 MV allo stabilimento di Lesegno

Riva Acciaio è la controllata di Gruppo Riva che gestisce gli stabilimenti italiani del leader europeo del settore siderurgico.Riva Acciaio: le caratteristiche del progettoÈ in fase di completamento il progetto per il nuovo elettrodotto aereo a 132 kV T.731, che sarà realizzato tra Lesegno, Ceva e San Michele Mondovì. L'opera, progettata da Terna e autorizzata con Decreto N.239/EL-364/291/2019 del (continua)

Beatrice Trussardi: Fondazione Nicola Trussardi porta a Milano un’opera per riflettere sul periodo del lockdown

Beatrice Trussardi: Fondazione Nicola Trussardi porta a Milano un’opera per riflettere sul periodo del lockdown
Fondazione Nicola Trussardi, guidata dal 1999 dal Presidente Beatrice Trussardi, si occupa di diffondere l'arte tra i cittadini di Milano: da 18 anni senza una sede fissa, la Fondazione ha portato in città l'opera "The Sky in a Room", per riflettere insieme sulle sensazioni provate durante i mesi di lockdown. Beatrice Trussardi: le opere scelte dalla Fondazione per coinvolgere e far riflettere"The (continua)