Home > Arte e restauro > Il concetto temporale nella pittura di Roberto Re

Il concetto temporale nella pittura di Roberto Re

scritto da: Elenagolliniartblogger | segnala un abuso

Il concetto temporale nella pittura di Roberto Re


La Dott.ssa Elena Gollini esprimendo le sue riflessioni valutative sulla pittura di Roberto Re ha evidenziato l'importanza del concetto temporale sottolineando: “La ricerca estetica e sostanziale di Roberto si concretizza con immagini, che evidenziano una continua riflessione in merito alla capacità del linguaggio pittorico di esternare un proprio pensiero, non soltanto sul valore e sul senso dell'arte utilizzata come strumento e parametro di misurazione del tempo nella vita e nella condizione umana, dall'istante vivente all'ignoto del futuro, ma anche come riflessione sul tempo dell'arte medesima. Il tempo nella formulazione rievocativa di Roberto è formulato e declinato nei diversi e distinti momenti simbolici di prima, adesso, poi, ma soprattutto testimonia l'attesa simbolica del tempo senza fine, illimitato, poiché senza inizio e senza scansione. Roberto è il pittore della contemplazione infinita e della meditazione assoluta e incondizionata. Le immagini nella loro articolata proiezione informale astratta vanno osservate a lungo e attentamente, con la mente sgombra e il pensiero lucido e versatile. Per capire e comprendere appieno il senso della sua appassionata e indomita ricerca sperimentale bisogna contemplare, elaborare e innescare un rapporto non superficiale e non marginale, distillando l'osservazione nel contesto dell'attualità e della personale esperienza esistenziale di Roberto. Contemplazione e meditazione sono contemporanei fattori del tempo. Roberto lancia l'esortazione allo spettatore di vedere per capire, non soltanto limitandosi a guardare, ma apprendendo con cognizione piena. L'intelligenza perspicace si accorpa e si compatta con il trasporto emozionale e si fonde insieme coesa per aiutare a percepire oltre la piacevole e gradevole fattezza estetica dei quadri. È come se le opere suggerissero di avvicinarsi gradualmente e progressivamente per intavolare un dialogo approfondito con le meditazioni di Roberto, superando l'aspetto individualistico e accettando quello comunitario di approccio. Lo sviluppo dell'evoluzione espressiva di Roberto è frutto di una grande profondità di pensiero, della spiccata sensibilità e di un'intelligenza che gli consente di far emergere una personalità creativa energica, che ricorre alla simbologia astratta mantenendo sempre ben distinta la determinazione del significante da quella del significato, nella qualità estetica del contenuto. Roberto dunque realizza una commistione di opere che scavalcano il tempo fisico e il ritmo inesorabile del trascorso e del trascorrere, del futuro”.


Fonte notizia: http://www.elenagolliniartblogger.com/roberto-re/


roberto re | re | artista | artist | art | arte | blu | astratto | materico | opera | opere | parma | casaltone | elena gollini | gollini | studio del blu | mostra | exhibition | esposizione | artwork | pittura | pittore | quadro | quadri |



 

Potrebbe anche interessarti

Intervista di Alessia Mocci a Luc Vancheri: la pubblicazione italiana del saggio francese “Cinema e Pittura”


Investire con successo: l’importanza della pazienza


In libreria “Cinema e Pittura: condivisioni, presenze, contaminazioni” di Luc Vancheri edito da Negretto Editore


Il Sogno Verde sbarca a Napoli, 30 artisti nel rapporto uomo-natura tra due esclusive location


MARCHEGIANI – CACCIOLA. Dall’intonaco al cemento


“La Pittura dell’Immaginifico” presso il Museo Le Stanze della Memoria di Barga


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Grande consenso per la mostra pittorica di Daniel Mannini

Grande consenso per la mostra pittorica di Daniel Mannini
Ha riscosso un meritato consenso di approvazione la mostra pittorica con protagonista Daniel Mannini e la sua visionarietà informale, intrisa di vivace dinamismo creativo, allestita nel rinomato contesto della Biblioteca di San Casciano, nei pressi di Firenze. Stante il successo ottenuto, la mostra è stata anche prorogata di un'altra settimana rispetto alle tempistiche pattuite all'inizio (continua)

Paolo Tocchini: l'intensa ispirazione esistenziale alla base della sua cifra pittorica

Paolo Tocchini: l'intensa ispirazione esistenziale alla base della sua cifra pittorica
“Per meglio scandagliare a fondo la cifra pittorica, che appartiene al fare artistico di Paolo Tocchini ho voluto insieme a lui improntare un progetto mirato, congeniale per dare il giusto risalto al fattore di radice esistenziale ed esistenzialista, che è senza dubbio una componente distintiva di notevole pregio all'interno della sua formula espressiva figurale di impronta contemporanea”. (continua)

Paolo Tocchini: un progetto artistico che esalta la profonda ispirazione esistenziale

Paolo Tocchini: un progetto artistico che esalta la profonda ispirazione esistenziale
Volendo trarre e ricavare una serie di valutazioni e di considerazioni favorevolmente attinenti e pertinenti alla profonda visione esistenziale ravvisabile all'interno del corposo apparato compositivo alla base della pittura di Paolo Tocchini, la dottoressa Elena Gollini ha trovato una citazione illustre davvero molto calzante, sulla quale poter prendere spunto per intavolare e realizzare un a (continua)

Si conclude con meritato successo la mostra personale di Daniel Mannini

Si conclude con meritato successo la mostra personale di Daniel Mannini
Non poteva davvero augurarsi e sperare di ottenere esiti migliori per la sua mostra personale, il promettente e giovane pittore Daniel Mannini, che ha allestito una ricca e corposa produzione di opere presso la sede della Biblioteca di San Casciano in zona Firenze, riuscendo a realizzare e concretizzare un traguardo ad alto livello. Elogi e consensi di approvazione non si sono davvero fatti (continua)

Daniel Mannini: una pittura per celebrare l'esistenzialismo filosofico

Daniel Mannini: una pittura per celebrare l'esistenzialismo filosofico
Daniel Mannini è protagonista di un progetto artistico, che si trova collocato in modo permanente sul suo sito web danielmanniniart.it finalizzato a celebrare e omaggiare l'intero comparto della filosofia esistenziale e dell'esistenzialismo, attingendo in particolare da quanto dichiarato e proclamato dall'esimio maestro Albert Camus in una delle sue citazioni più famose “Imparavo finalment (continua)