Home > Economia e Finanza > Mercato del petrolio, focus sul meeting OPEC+... che è stato rinviato

Mercato del petrolio, focus sul meeting OPEC+... che è stato rinviato

scritto da: Elleny | segnala un abuso


Siamo in una settimana cruciale per il futuro del mercato del petrolio. Si sarebbe dovuto tenere questo martedì il meeting virtuale tra i produttori, per decidere se e fino a quando estendere i tagli alla produzione. Ma il summit OPEC+ è stato rinviato a giovedì, perché non c'è intesa sul da farsi.

Lo scenario sul mercato del petrolio

I tagli varati in Primavera hanno consentito al mercato del petrolio di rimanere a galla durante i durissimi mesi della crisi pandemica. Non ci si può dimenticare che ad aprile il prezzo del WTI è addirittura scivolato in territorio negativo. All'epoca chi adottava una strategia opzioni binarie 60 secondi, ha fatto un bel gruzzolo puntando sui ribassi.

mercato del petrolioDa allora la situazione è decisamente migliorata, e adesso le quotazioni sono riuscite a varcare i 40 dollari al barile.
L'ultimo impulso l'ha dato la notizia della scoperta dei vaccini anti-Covid, che hanno fatto ipotizzare una ripresa economica più robusta, e quindi una maggiore domanda di petrolio.

Idee diverse all'interno del cartello

Proprio gli ultimi sviluppi hanno creato qualche divergenza di vedute tra i Paesi del cartello. I preparativi per l'incontro sono stati segnati da nuove crepe nei rapporti tra i principali membri (qui c'è la classifica dei produttori di petrolio).
L'Arabia Saudita è a favore di un'estensione dell'attuale livello di tagli alla produzione di petrolio. L'altro grande produttori, la Russia (che è estranea all'OPEC) propende invece per un graduale aumento della produzione a partire da gennaio. Diversa è anche la posizione degli Emirati Arabi Uniti, che si rende disponibile ad allungare il periodo di tagli produttivi, ma solo se tutti gli altri membri dell'OPEC rispetteranno i loro tagli.

Uno dei punti delicati riguarda proprio il rispetto da parte dei membri delle riduzioni, ma anche il pagamento dei risarcimenti promessi da quei produttori che in precedenza hanno superato i limiti di fornitura.
Alla fine è stato il ministro algerino dell'Energia, Abdelmadjid Attar, a chiedere un rinvio.

L'accordo in vigore

L'accordo concordato qualche mese fa prevede che i Paesi dovranno diminuire gli attuali tagli alla produzione di 2 milioni di barili al giorno a partire da gennaio. Ma nel frattempo c'è stata la seconda ondata di pandemia, che non ha permesso alla domanda di aumentare.

Scorte ancora elevate

Va detto che le novità riguardo ai vaccini, comunque non saranno in grado di cambiare lo scenario nei prossimi due mesi. La domanda potrà crescere solo tra qualche tempo, quando il mondo si metterà sulla strada di una reale ripresa economica. Prima di allora, il cartello dovrà fare il possibile per ridurre le scorte accumulate in questi ultimi mesi.

petrolio | opec | opzioni binarie 60 secondi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Produzione di petrolio, l'accordo OPEC+ rassicura il mercato


Media for Health: M4H Breakfast Meeting obiettivi di «ascolto del paziente».


Claudio Descalzi accoglie delegazione OPEC presso la sede di Eni


Mercato del petrolio: shock dopo i dati sulle scorte


Mercato del greggio ancora in rialzo, il WTI prova a varcare i 70 dollari


Petrolio, secondo Citigroup potrebbe scendere a 40 dollari al barile


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Svalutazione, la Lira precipita ancora e la CBRT deve intervenire

La banca centrale della Turchia è stata costretta ancora una volta a intervenire con urgenza, per tamponare la svalutazione della moneta nazionale. Alla quale, sia chiaro, ha contribuito in modo diretto e notevole.Come procede la svalutazione della LiraI fatti. Tra martedì e mercoledì la Lira ha proseguito lungo il percorso ormai durevole di svalutazione, toccando e poi aggiornando il nuovo minimo (continua)

Investitori, tanti appuntamenti in focus nei prossimi giorni

La settimana che ci aspetta sui mercati finanziari. Dati PMI evidenzieranno la salute economica di USA, UE e Regno Unito Tra meeting di banche centrali, dati macro molto importanti e verbali del FOMC, l'ultima settimana di novembre si preannuncia intensa per gli investitori dei mercati finanziari. Nel frattempo, il primo assaggio è arrivato dalla Cina, dove la banca popolare ha mentenuto invariato il tasso di interesse per il 19esimo meeting di fila. Dove guarderanno gli investitoriI dati clou per gli investitori (continua)

Moneta australiana in ripresa dopo il report arrivato dalla Cina

I dati macro in arrivo dalla Cina consentono al dollaro australiano di respirare. La moneta australiana infatti comincia bene questa settimana, spinta dalla produzione industriale cinese, che è aumentata del 3,5% su base annua nell'ottobre 2021, accelerando da un progresso del 3,1% nel mese precedente e battendo le previsioni di mercato.La Cina e la moneta australianaRicordiamo che la moneta austr (continua)

Investimenti, è in corso al rivoluzione utility: da settore difensivo a occasione

La transizione energetica ha avuto un impatto notevole sul settore delle utility. Quella che tradizionalmente era considerata una asset class tipicamente difensiva, adesso sta diventando una grossa occasione per gli investimenti.Da settore divensivo a occasione per investimentiI dati evidenziano infatti che le ex municipalizzate hanno chiuso il bilancio dei primi 9 mesi del 2021 con una crescita a (continua)

Mercati europei titubanti prima della FED (che poi vara il tapering)

Le Borse Europee hanno marciato blande prima che la FED prendesse la sua decisione La Federal Reserve ha deciso di varare il tapering, ossia di ridurre il suo stimolo all'economia. Nell'attesa di questa decisione, che è stata presa quando i mercati europei erano già chiusi, le borse del Vecchio continente si erano mosse in ordine sparso. Proprio l'attesa del meeting della banca centrale americana, aveva indotto i mercati a muoversi con cautela. In giornata aveva però parlato Ch (continua)